“Nemo’s Garden Project”, la fattoria sottomarina eco friendly allestita sui fondali di Noli

Serre sottomarine collocate a una profondità tra i sei e i sedici metri, con una superficie complessiva di circa cento metri quadrati. Benvenuti nell’Orto di Nemo, una azienda agricola allestita sui fondali di Noli, in provincia di Savona.

Il “Nemo’s Garden Project” può essere descritto, infatti, come una fattoria sottomarina eco friendly, proprio perché per il suo allestimento sono stati utilizzati tutti gli accorgimenti del caso per rispettare l’ambiente marino e i relativi ecosistemi. Di certo l’agricoltura subacquea rappresenta una soluzione alternativa ai metodi esistenti (sostenibilità).

Si tratta della prima coltivazione subacquea dove nelle cupole ancorate sul fondo crescono vegetali e piante officinali. Questo “orto sottomarino” è composto da capsule che consentono alla luce di filtrare. Sono ancorate al fondo del mare. Al loro interno si coltivano varie specie di piante, tra cui il  basilico che è uno dei simboli della Liguria. Ma la produzione è proseguita con diverse tipologie di insalate, pomodori, zucchine, piselli, fagioli, timo, origano, menta, maggiorana. Il progetto è ecologico, sfrutta le energie rinnovabili dal sole e dall’acqua del mare e non ha impatto sull’ambiente circostante.

La curiosa idea risale al 2012 quando Gianni Fontanesi e Luca Gamberini hanno deciso di fondare la “Mestel Safety”, società del gruppo Ocean Reef, azienda specializzata in attrezzature per sub. E’ stata creata una biosfera subacquea, battezzata L’Orto di Nemo. I primo test, sempre nelle acque di Noli, risale al settembre 2012: in quell’occasione il basilico era germogliato molto velocemente, in soli tre giorni dalla semina.

L’obiettivo del progetto era inizialmente una provocazione, ma improvvisamente si è trasformato in qualcosa di più ambizioso: creare un sistema di agricoltura alternativo, dedicato soprattutto a quelle aree dove condizioni ambientali, ragioni economiche o morfologiche rendono estremamente difficile la crescita delle piante. La volontà di Gianni Fontanesi e Luca Gamberini è stata quella di creare un sistema che utilizzasse le risorse naturali già disponibili, la più importante sono gli oceani e altri corpi idrici.

Ora la situazione è mutata anche dal punto di vista tecnologico. Esiste un sistema audio e video che consente il monitoraggio da terra del particolarissimo orto sottomarino. Ma c’è di più: la temperatura è costante, l’umidità risulta alta e, soprattutto, insetti e parassiti non riescono a raggiungere le piantine, quindi non c’è nemmeno bisogno di spruzzare insetticidi. La prima importante vetrina di “Nemo’s Garden” è stata Expo 2015 a Milano.

Snorkeling che passione, Albissola prepara un programma speciale

Al via una nuova rassegna di appuntamenti estivi gratuiti, a numero chiuso e prenotazione obbligatoria, dedicati alla scoperta della vita sott’acqua in compagnia del CEA Riviera del Beigua.

Di seguito il calendario completo degli appuntamenti, che si snoderanno tra luglio e agosto ad Albisola Superiore e Albissola Marina:

– Martedì 21 luglio ore 10.00 – Albissola Marina – ritrovo: spiaggia libera della Margonara, a fianco alla sede A.N.A.M

– Martedì 28 luglio ore 10.00 – Albissola Marina – ritrovo: spiaggia libera della Margonara, a fianco alla sede A.N.A.M

– Giovedì 30 luglio ore 10.00 – Albisola Superiore – ritrovo: spiaggia libera capo Torre

– Martedì 4 agosto ore 10.00 – Albissola Marina – ritrovo: spiaggia libera della Margonara, a fianco alla sede A.N.A.M

– Giovedì 6 agosto ore 10.00 – Albisola Superiore – ritrovo: spiaggia libera capo Torre

– Martedì 18 agosto ore 10.00 – Albissola Marina – ritrovo: spiaggia libera della Margonara, a fianco alla sede A.N.A.M.

Dopo una breve introduzione all’ambiente marino e alle caratteristiche dei nostri fondali, due esperti in biologia marina accompagneranno i visitatori, in piccoli gruppi, in un’osservazione guidata delle specie che popolano i primi tratti del fondale, particolarmente integro e ricco dal punto di vista naturalistico.

Attività a numero chiuso e gratuite per adulti e bambini dagli 8 anni in su. Durata due ore circa. Prenotazione obbligatoria.

Lo snorkeling si effettua nuotando in superficie e mantenendosi vicino alla riva. Non si effettuano apnee né immersioni.

A causa dell’emergenza sanitaria per partecipare alle uscite è necessario essere muniti di propria maschera e boccaglio e saper nuotare bene, oltre ad avere buona confidenza con l’uso dell’attrezzatura da snorkeling. I minori devono essere accompagnati da un genitore. E’ necessario il rispetto delle norme antiCovid. I partecipanti dovranno presentarsi muniti di propria mascherina e penna.

In caso di condizioni meteo marine avverse le uscite possono essere rimandate.