Su Costa Smeralda serate top con Salmo, Fedez, Takagi & Ketra e Guè 

Costa Crociere torna a Sanremo per l’evento musicale più atteso dell’anno. Per il secondo anno consecutivo una nave della compagnia battente bandiera italiana, Costa Smeralda, farà da palco sul mare per i collegamenti in diretta con il Teatro Ariston, di cui sarà il prolungamento ideale.

SalmoFedezTakagi & Ketra e Guè saranno i grandi protagonisti dei collegamenti a bordo di Costa Smeralda: ogni sera, uno di questi eccezionali artisti della musica italiana si esibirà nello scenario unico della nave illuminata di fronte a Sanremo, a poche centinaia di metri dal Teatro Ariston, coinvolgendo il pubblico in vere e proprie feste.

Torniamo a Sanremo con un’altra splendida nave, Costa Smeralda, che farà da palco sul mare all’evento, diventandone parte integrante, una formula che ha avuto un grande successo lo scorso anno. Per questa edizione abbiamo pensato ad alcune novità che renderanno ancora più spettacolare la nostra presenza a Sanremo, trasformando le esibizioni in vere e proprie feste a bordo. Dal nostro palco galleggiante vedrete quanto ci si possa divertire su Costa Smeralda, e che emozioni uniche si possono vivere salendo a bordo di una nave Costa” – ha dichiarato Mario Zanetti, Direttore Generale di Costa Crociere.

In occasione di questo appuntamento indimenticabile, Costa Crociere ha organizzato la crociera-evento più esclusiva e sensazionale di sempre, dedicata a una selezione dei suoi migliori agenti di viaggio, e a una selezione dei suoi clienti italiani e iscritti al C|Club, il loyalty club della compagnia. Un programma mai visto prima su una nave da crociera, in cui Costa ha voluto riunire la presenza di partner d’eccellenza con cui il brand collabora abitualmente, e che rendono speciali le sue crociere, con grandi nomi come Angelo PintusIginio Massari e Bruno Barbieri per le attività con gli ospiti a bordo.

Gli ospiti di Costa Smeralda potranno anche scendere a terra e vivere l’atmosfera di Sanremo in questo periodo speciale, in autonomia o tramite quattro diverse escursioni guidate, visitando la città e il suo territorio.

Inoltre, Costa Crociere ha dato il suo sostegno per la spettacolarizzazione della città di Sanremo, inserendosi nel programma che vede luminarie, fuochi e attrazioni, dal periodo di dicembre sino alla settimana del Festival. Uno dei momenti più attesi sarà l’”opening day” di lunedì 6 febbraio, una novità assoluta, che aprirà ufficialmente la settimana della musica di Sanremo.

Costa Smeralda, insieme alla gemella Costa Toscana, è la nave più grande e innovativa della flotta di Costa Crociere.  È stata progettata come una vera e propria “smart city” itinerante, e per questo particolarmente adatta ad ospitare la crociera-evento. Nel corso del 2023 offrirà crociere di una settimana nel Mediterraneo occidentale.

Il Festival di Sanremo, la scaletta delle cinque serate

PRIMA SERATA, MARTEDÌ 7 FEBBRAIO
Conduce Amadeus con Gianni Morandi e Chiara Ferragni.

Nel corso della serata prevista l’interpretazione-esecuzione di 14 canzoni in gara da parte dei rispettivi 14 Artisti in gara. Le canzoni/Artisti sono votate, in maniera disgiunta, dalle 3 componenti di voto della Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web: giuria della carta stampata e tv; giuria delle radio; giuria del web col peso ciascuna di 1/3. Alla fine della serata classifica delle 14 canzoni ascoltate e votate.

Ospiti: Mahmood e Blanco che eseguono Brividi, canzone vincitrice della scorsa edizione, e I Pooh. Presente anche Elena Sofia Ricci per promuovere Fiori sopra l’inferno, serie tv su Rai 1 dal 13 febbraio: entrerà sulle note di “Combattente” di Fiorella Mannoia, come rivelato dall’Ansa.

SECONDA SERATA, MERCOLEDÌ 8 FEBBRAIO
Conduce Amadeus con Gianni Morandi e con Francesca Fagnani.

Vengono eseguite le restanti 14 canzoni, votate sempre e solo dai 150 della Sala Stampa nelle sue tre distinte componenti con un peso relativo di 1/3 ciascuno. Alla fine della serata viene stilata la classifica congiunta di tutte le 25 canzoni/Artisti in competizione, risultante dalle percentuali di voto da queste ottenute nel corso della Prima Serata (le prime 12 o 13) e di quelle ottenute nel corso della Seconda Serata (le seconde 14). Non si sa se la complessiva verrà mostrata al pubblico a casa.

Ospiti: l’inedito trio composto da Al Bano, Massimo Ranieri e Gianni Morandi e i Black Eyed Peas. Ospite comico Angelo Duro. Altri ospiti: Francesco Arca per presentare la fiction Resta con me.

TERZA SERATA, GIOVEDÌ 9 FEBBRAIO
Conduce Amadeus con Gianni Morandi e Paola Egonu.

Si ascoltano tutte le 28 canzoni in gara, votate questa volta però dalla Demoscopica e dal televoto, con un peso del 50% ciascuno sul totale. Al termine della serata viene stilata una classifica complessiva delle 28 canzoni in gara risultate dalla media tra le percentuali complessive di voto ottenute dalle canzoni nel corso della Terza serata e quelle ottenute nelle Serate precedenti. Non dovrebbe essere quindi mostrata al pubblico la classifica parziale della sola serata, ma solo la complessiva delle tre serate già svolte.

Ospiti: I Maneskin, Peppino di Capri.

QUARTA SERATA, VENERDÌ 10 FEBBRAIO – SERATA COVER
Conduce Amadeus con Gianni Morandi e Chiara Francini. I 28 artisti in gara eseguono la Cover scelta tra le canzoni italiane ed internazionali degli anni ‘60, ’70, ’80, 90’ e’00 (come da variazione del Regolamento di dicembre 2022).

Continua a leggere dopo la pubblicità
Gli Artisti possono cantare in una lingua straniera e devono esibirsi con un ospite (che sia un singolo artista o un gruppo non importa) “di conclamata fama italiani o stranieri“.

Vota il pubblico a casa tramite il Televoto (con un peso del 34%), Giuria della Sala Stampa, Tv, Radio e Web in maniera congiunta, come unica componente di voto (33%) e la Demoscopica (33%). Le percentuali sono le stesse dello scorso anno. Alla fine della serata ci sarà la classifica delle Cover, che potranno portare a un riconoscimento per chi ha avuto più voti.

In ogni caso i voti attribuiti in questo caso agli Artisti confluiscono nella classifica generale dell’edizione: la media tra le percentuali complessive di voto ottenute dagli Artisti nella serata delle Cover e quelle ottenute dalle canzoni/Artisti nelle Serate precedenti determina infatti una nuova classifica delle 28 canzoni/Artisti in gara. Tutti i duetti e le cover li trovate qui.

Ospiti: il cast di Mare Fuori.

QUINTA SERATA, SABATO 11 FEBBRAIO – LA FINALE
Conduce Amadeus con Gianni Morandi e Chiara Ferragni. Si riascoltano tutte e 28 le canzoni in gara che vengono votate solo tramite Televoto. La media tra le percentuali di voto ottenute in Serata e quelle ottenute nelle Serate precedenti determina una nuova classifica delle 28 canzoni/Artisti: le prime cinque vengono fatte riascoltare live o tramite clip e si procede a una nuova votazione: azzerati tutti i voti ottenuti fino ad allora, l’ordine del podio viene deciso con la votazione delpubblico con il Televoto (34%), della Giuria della Stampa, Tv, Radio e Web, in maniera congiunta (33%), come unica componente di voto, e della Demoscopica (33%). La più votata vince Sanremo 2023 e conquista il diritto di partecipare all’Eurovision Song Contest 2023, a maggio a Liverpool.

Ospiti: Gino Paoli, Ornella Vanoni, Depeche Mode. Per il segmento fiction, Luisa Ranieri per la fiction Le indagini di Lolita Lobosco. In serata previsto anche un videomessaggio di 2′ del presidente ucraino Zelensky.

Chiara Ferragni a Monaco, in relax prima del Festival

Giornata in Costa Azzurra e più precisamente nel Principato di Monaco per Chiara Ferragni, co-conduttrice del 73/o Festival di Sanremo nella prima e ultima serata (7-11 febbraio). La celebre influencer ha pensato bene di rilassarsi con una capatina oltre confine.

Accompagnata da una bella giornata di sole ha pranzato in un noto locale di Roquebrune Cap Martin, a pochi passi da Montecarlo, non dimenticando di immortalare questo momento di relax, uno degli ultimi prima di calcare il palcoscenico del teatro Ariston. “A beautiful lunch”, si legge a corredo della storia che oggi ha pubblicato su Instagram

Costa Smeralda, un palcoscenico sul mare di Sanremo

La nave da crociera Costa Smeralda è giunta in rada a Sanremo nelle prime ore della mattinata: parte così il conto alla rovescia per il prossimo Festival di Sanremo (7-11 febbraio).

Costa Smeralda ospiterà un palcoscenico sul mare con concerti e collegamenti con il teatro Ariston.

Il programma si apre martedì prossimo con Salmo poi Fedez (mercoledì), Gue Pequeno (giovedì), Takagi e Ketra (venerdì) e ancora Salmo (sabato). Il via alla 73/ma edizione del Festival sarà dato domani sera con i fuochi d’artificio. Alle 18.45 circa verranno accese le luci sul molo lungo 500 metri del Porto Vecchio che creeranno effetti luminosi di diversa intensità. Poi l’accensione scenografica della nave Costa Smeralda, un spettacolo con giochi di luce e di colori che illuminerà l’orizzonte sanremese. Poi spazio allo spettacolo pirotecnico musicale, con una danza di luci che utilizzerà la musica come accompagnamento.

La colonna sonora dei fuochi sarà composta da brani di Domenico Modugno (“Nel blu dipinto di blu”), Lucio Battisti (“Un’avventura”), Albano (“Felicità”), Mia Martini (“Almeno tu nell’universo”), Daniele Silvestri (“Salirò”), Il Volo (“Grande Amore”), Francesco Gabbani (“Occidentali’s karma”) e dei Maneskin (“Zitti e buoni”).

Alessandra Mele di Cisano sul Neva “regina” su Spotify

Alessandra Mele di Cisano sul Neva “regina” su Spotify. Quasi 2 milioni di ascolti per la canzone di Alessandra Mele «Queen of the Kings». Un brano che le ha permesso di accedere alla finalissima del «Melodi Grand Prix», in Norvegia. Per la precisione sulla piattaforma «streaming on demand» più conosciuta al mondo il brano della cantante di Cisano sul Neva che vive in Scandinavia è stata ascoltata un milione e 800 mila volte. 

Alessandra Mele festeggia un successo dopo l’altro. Sabato 14 gennaio ha passato il turno alle semifinali dell’importante festival nazionale norvegese assicurandosi il pass per la finale del concorso «Melodi Grand Prix». Sfiderà altri 8 artisti il prossimo 4 febbraio a Trondheim. Il vincitore parteciperà all’«Eurovision Song Contest 2023» alla Liverpool Arena dal 9 al 13 maggio. Il sogno della cantante ventenne è quello di rappresentare la Norvegia, ma con l’Italia nel cuore, insieme ai big della musica internazionale provenienti da altri Paesi. «Non mi aspettavo tutto questo successo – racconta – Ho un buon seguito sui social e questo mi sprona sempre a fare meglio in vista del grand finale di febbraio». Alessandra sta frequentando la scuola Limpi a Lillehammer, scrive canzoni praticamente ogni giorno. «Non potevo fare quello che volevo fare, mi ha spinto nella musica. Quindi, ho deciso di trasferirmi in Norvegia, per concentrarmi sulla musica».

Contemporaneamente sta continuando a lavorare per migliorare il suo modo interpretare le canzoni con la testa prima Trondheim e poi a Liverpool.

“Vivienne” pubblica “Noi” il nuovo singolo in rotazione alla radio e in streaming

“Noi” racconta una storia d’amore e l’evolversi di un sentimento che cambiacome le quattro stagioni dell’anno: primavera, estate, autunno e inverno.Da una luce solare che riscalda l’anima e rassicura come in estate, ad un campo fiorito di girasoli e fiori colorati e profumati come in primavera, a delle piccole nuvole sopra di noi che offuscano e rendono grigio e confuso il nostro cammino come in autunno, ad una pioggia che benda i nostri occhi e congela l’anima come in inverno.

Spiega l’artista a proposito del brano:“La canzone è stata scritta da me qualche anno fa, a seguito della delusione avuta di una lunga storia d’amore nata nel 2004. Ho cercato di ripercorrere attraverso il testo le varie fasi che ho trascorso come fossero le stagioni dell’anno, sole, colori, nubi, pioggia e temporali. Ho deciso di far uscire il brano non per caso il giorno 21 Ottobre. È questa la data che ha segnato l’inizio e oggi la fine della mia lunga storia d’amore”.

Il videoclip di “Noi”è stato girato in Siciliadove vivela cantautrice, che ha scelto 4 luoghi incantevoli della provincia di Catania, per effettuare le riprese e descrivere al meglio le quattro stagioni dell’anno; Aci Castello per l’estate, La Pineta di Nicolosi per l’autunno, La villa di Acireale per la primavera e San Giovanni La Punta alle pendici dell’Etna per l’inverno. Attraverso questi posti diversi tra loro, nel video viene descritto così come nel testo del brano il susseguirsi delle quattro stagioni paragonandole ad un amore in continua evoluzione.

Guarda qui il videoclip:https://youtu.be/XFhkVXy_hPw

Biografia

Vivienne aveva solo sei anni quando manifestò la sua passione per la musica.

Viviana Cifalà, in arte Vivienne, elabora così, in maniera quasi del tutto autodidatta una capacità comunemente detta “ad orecchio”, attraverso la quale riesce a suonare al pianoforte qualsiasi canzone ascoltata alla radio.

Adolescente, partecipa a diversi eventi, fino all’età di 16 anni quando inizia a scrivere e musicare le sue rime liriche. Durante lo stesso periodo scopre le sue capacità vocali e le sviluppa attraverso lo studio. Maggiorenne, partecipa come cantautrice a diversi spettacoli, presentando Al pubblico italiano i suoi primi due singoli: “Non sarà” e ” Parole d’amore”. Subito dopo si trasferisce in Inghilterra, dove approfondisce la lingua e prende lezioni di canto classico.

Durante il suo soggiorno/studio riesce anche ad esibirsi in alcuni live. Il ritorno in Italia coincide con una svolta professionale. L’artista sviluppa una propensione per la Black music, che fusa con i diversi stili già adottati in precedenza, genera produzioni e performance accattivanti e mature. Vivienne riesce ad abbattere il muro del pop, creando un ponte musicale immaginario che non trascura la ricerca sonora. Tra suoi maggiori successi i due singoli “La dedico a te” nel 2017 e “L’impossibile” nel 2018. La cantautrice, che vive tra la sua amata Sicilia e la Francia, attualmente è impegnata in due grandi fronti: manageriale, come produttrice ed editore dell’etichetta discografica VVN Records; artistico, con l’uscita del suo nuovo singolo“Noi” in radio e in digitale dal21 ottobre 2022.

Instagram | Spotify

RED&BLUE MUSIC RELATIONS 

www.redblue.it – info@redblue.it

Facebook:RedBlueMusic

Instagram: redblue_musicrelations

Twitter:RedBlue_Music

Tik Tok: @redblue_musicrelations

 

 

E’ uscito “Pelle d’oca”, il nuovo singolo del cantautore bresciano Daniel

E’ uscito “Pelle d’oca” (distribuzione The Orchard/Sony – https://orcd.co/pelle_doca), il nuovo singolo del cantautore bresciano DANIEL, dopo la pubblicazione dei brani “Domani”, “Non ti perdo” e “Così”.

Daniel è un artista giovane, che con un pop fresco e attuale non ha paura di raccontare la parte più intima di sé e di condividere le sue emozioni con il pubblico. In questo nuovo singolo, Daniel racconta le contraddizioni e le sensazioni contrastanti dell’amore, in cui si alternano momenti di energia ad altri di maggiore riflessione.

Il team che lavora con Daniel alla sua produzione musicale è giovanissimo: la produzione di “Pelle d’oca” è affidata a TABA, producer veronese classe 1999 e KEMYZ, produttore romano già al fianco di Daniel nelle precedenti release. Il mix e master è di Marco Zangirolami, ingegnere del suono presente in molteplici successi della musica italiana.

«Questo brano racconta di quando incontri una persona e non riesci a farne a meno – racconta Daniel – A volte, un sentimento così forte può anche far male. Ma amare significa anche soffrire».

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/danielmuzicc
SPOTIFY:https://open.spotify.com/artist/4rMYrA9HpnJsbQBHg3GOaC?si=-smVIJ6NSvS1buqkfLIHhQ

Tricarico a vent’anni da “Io sono Francesco”. Oggi confesso il mio amore incondizionato e i miei imbarazzi

Oggi mi confesso. E racconto una piccola storia vera.

Vent’anni fa, era il 2002, esce un disco di un certo Tricarico che si chiama semplicemente “Tricarico”. Non so niente di lui. Ma la canzone che comincia a girare nelle radio s’intitola “Io sono Francesco” ed è una delle cose più oneste e crudeli che avessi mai ascoltato. Il pezzo è bellissimo, un pugno nello stomaco, e ogni volta che lo ascolto mi appassiona. Allora come oggi.

Ma sembra una canzone per bambini.

Allora non potevo ascoltare tutti i passaggi in radio. E volevo risentire la canzone. Dovevo lavorare al giornale e non riuscivo a sentire la musica mentre scrivevo. Mi distraeva. E comunque Tricarico non arrivava.

Così, un giorno, mi faccio coraggio e mi avventuro – finito il turno in redazione – verso un negozio di dischi della mia città. Entro. Conosco bene il gestore. Praticamente è il mio pusher musicale. Mi consiglia i dischi che potrebbero piacermi. A volte ci azzecca, altre no. Ma io li compro tutti.

Tuttavia, io sono uno che passa per avere gusti raffinati. Ho visto dal vivo i Clash, i Ramones, i Police. Ho una reputazione.

Quel giorno, dunque, non ho cuore di chiedere semplicemente: “Ce l’hai il disco di Tricarico?”.

Lo dico, ma aggiungo: “Sai, piace tanto ai miei figli”.

Ero imbarazzato da quella passione inconfessabile. E i miei figli non c’entravano niente.

In ogni caso, come un carbonaro, compro il disco, lo infilo nella sacca che portavo allora, e vado a casa. Rasente i muri, nel buio della sera. Poi, dopo cena, lo ascolto, sdraiato sul parquet, con le cuffie. Tanto nessuno mi sente.

E scopro un mondo. Il mondo di Tricarico. Lo ascolto e lo riascolto. E lo faccio ancora adesso.

Quel disco di venti anni fa mi appare oggi come un capolavoro senza pari. Racconta storie, ma soprattutto un modo di vivere e vedere la vita, che Tricarico utilizzerà poi  in tutta la sua produzione.

Dentro ci sono canzoni di bellezza struggente e inarrivabile.

Tutte.

Ma se devo pescare qualcosa dal mazzo, per convincere gli scettici, andrei su “Musica”.

 

La verità è che l’amore mi ha bruciato

quand’ero piccolo l’amore mi ha scottato

e me ne stavo seduto sul mio prato a guardare le stelle nel cielo

la verità è che l’amore mi ha bruciato

quand’ero piccolo l’amore mi ha scottato.

E ora sono seduto sul mio prato a guardare una rosa che cresce.

 

E, ancora, “Gioia”, una delle cose più belle mai scritte in Italia da un autore di canzoni.

 

Gioia per mio fratello

Gioia per tutti gli alberi

Gioia per l’acqua del mare

Gioia per tutti i ragazzi
Gioia per le vacanze
Gioia per le mie zie.

E che tutti i giorni
si vedano negli occhi
e negli occhi i colori
i colori sono fatti con la luce
chiudo gli occhi
apro gli occhi
oggi è giugno e c’è il sole.

Potrei continuare all’infinito a parlare di questo disco e di quanto Tricarico ha fatto, di bellissimo, anche dopo.

Perché – e qui finisce la confessione – quando sono giù, quando vedo tutto nero, cosa che mi capita spesso, è quasi sempre lui la cura. Con quel disco incredibile e con due canzoni piuttosto recenti: “Brillerà” e “Abbracciami forte”.

In ogni caso, quest’anno, sono vent’anni da una delle perle più preziose della canzone italiana: il primo disco di Tricarico.

Ferdinando Molteni

La canzone da sentire: https://www.youtube.com/watch?v=EPRwo0OMbQ8

Adele, la star internazionale con il suo album “30” è oro in Italia

Adele vincitrice di 15 Grammy Awards è attualmente in radio con “Oh my god”, il nuovo singolo estratto dal suo album di inediti “30” (Columbia Records/Sony Music), certificato oro in Italia (FIMI/GfK)! Il brano, che ha già superato 250 milioni di stream, ha raggiunto la TOP 10 dell’Airplay radiofonico e sta continuando a scalare la classifica!
È online anche il videoclip ufficiale diretto da Sam Brown, già alla regia della sua super hit del 2010 “Rolling in the Deep”. L’energia e i movimenti al suo interno sottolineano perfettamente il tono immediato e seducente di Adele che afferma “I know that it’s wrong, but I want to have fun”. Il video ha raggiunto 60 MILIONI di visualizzazioni.

L’album “30” è disponibile nei diversi formati: CD standard, DOPPIO LP in vinile NERO 180 gr, DOPPIO LP in vinile TRASPARENTE 180 gr, DOPPIO LP in vinile BIANCO 180 gr esclusiva Amazon, CASSETTA esclusiva Sony Music Store.

Questa la tracklist di “30”: Strangers by Nature, Easy On Me, My Little Love, Cry Your Heart Out, Oh My God, Can I Get It, I Drink Wine, All Night Parking (with Erroll Garner) Interlude, Woman Like Me, Hold On, To Be Loved, Love Is A Game.

“30” sta continuando a dominare le classifiche di tutto il mondo e attualmente è certificato: 3X PLATINO negli Stati Uniti e 2X PLATINO nel Regno Unito, Irlanda, Francia e Sud Corea. Il disco, uscito a novembre 2021, è l’album più venduto nel 2021 negli Stati Uniti dove è rimasto per 7 settimane al #1 degli album più venduti della settimana. “30” è anche l’unico album del 2021 ad aver venduto, senza considerare gli streaming, oltre 1 MILIONE di copie.

Il primo singolo estratto dall’album “EASY ON ME”, certificato PLATINO in Italia e arrivato alla #1 dell’Airplay radiofonico, ha anche debuttato al #1 della classifica dei singoli più venduti della settimana (FIMI/GfK) ed è entrato subito nei record, registrando il maggior numero di stream di sempre in 24 ore su Spotify e Amazon Music e il maggior numero di pre-add di sempre su Apple Music.

Negli Stati Uniti, “Easy On Me” è rimasto per 8 settimane alla posizione #1 della classifica Billboard Hot 100 ed è attualmente al #1 della Top 40 radio per la sesta settimana, superando il precedente record di Adele di “Rolling In The Deep”, rimasta 5 settimane, nel 2011.

Il brano conta più di PIÚ DI MEZZO MILIARDO di stream totali e ha conquistato in una sola settimana la #1 della classifica globale di Spotify, la #1 della classifica globale e italiana di Apple Music, la #1 della classifica FIMI/GfK dei singoli più venduti, la #2 della classifica italiana di Spotify, e la #2 della classifica globale e italiana di Shazam.

È online anche il videoclip ufficiale del singolo che ha superato, ad ora, 240 MILIONI di visualizzazioni su YouTube.

Achille Lauro ci riprova, dopo Sanremo passa da San Marino il sogno dell’Eurovision

Finita la kermesse sanremese con la vittoria di Blanco e Mahmood ora i riflettori si accendono sulla finalissima del festival “Una voce per San Marino”. L’evento è in programma sabato 19 febbraio al Teatro Nuovo a Dogana, Repubblica di San Marino. Il vincitore accederà all’Eurovision Song Contest 2022.

Il progetto, in sinergia con la Segreteria di Stato per il Turismo, Poste, Cooperazione ed Expo della Repubblica di San Marino e con la Radiotelevisione di Stato San Marino RTV, vede la partecipazione sia di concorrenti emergenti, che di artisti big del settore musicale, senza limitazioni di cittadinanza e di scelta della lingua nell’interpretazione del brano presentato per il concorso.

Tra i concorrenti in gara figurano Achille Lauro; Alessandro Coli & DJ Burak Yeter; Blind; Cristina Ramos; Francesco Monte; Ivana Spagna; Matteo Faustini; Tony Cicco, Deshedus & Alberto Fortis; Valerio Scanu e Fabry &. Labiuse feat. Miodio

 

Sciura Milanese è il quarto singolo dell’artista Lituana trapiantata a Milano Popa

Il nuovo brano è un inno all’eleganza delle iconiche signore di Milano e alla loro timeless elegance: tra un caffè alla pasticceria Sissi, un vernissage in via Statuto, un inverno a Courmayeur e un’estate a St. Tropez.

Il videoclip è della filmaker Ippolita del Bono Venezze.

Sonorità italo disco evocano un sogno a occhi aperti, in cui ognuno di noi può vivere una giornata a la page come quella di un grand dame Milanese. Chic, sofisticata, con un cane e il cappotto beige: questa è l’iconografia della sciura milanese vista dagli occhi di Popa da quando ha iniziato a lavorare nella moda in Italia e a frequentare il quadrilatero d’oro.


Ambizioni, desideri, voglia di sognare e di italianità, di classe e discrezione. Come un racconto di Gadda in chiave millennial, Sciura Milanese è un omaggio onirico alle giornate à la page di queste eterne muse, dolci come pasticcini e taglienti come delle Mrs Dalloway contemporanee.


Maria Popadicenko (Popa) vive in Italia dove ha lavorato per dieci anni come designer di moda donna per diverse case del lusso italiano, come Max Mara ed Emilio Pucci. Il progetto Popa vede la luce nel 2019, insieme al produttore e compositore Carlos Valderrama passano giornate pigre e luminose di quell’estate osservando e riflettendo sulla cultura del vivere italiano a sull’esperienza che Maria ha di questa dolce vita.

(SCARICA LA COPERTINA DEL SINGOLO)


(Ph. credit Alex Valentina)

 

Nel marzo 2020 Popa è pronta and iniziare le registrazioni video per le sue prime due canzoni sullo stile di vita italiano: Sciura Milanese Bon Vivant. Non appena l’Italia entra di nuovo in lockdown, le produzioni dei video si arrestano. Mentre il mondo cambia, e i progetti vengono prorogati, il progetto Popa si adatta e prova a riflettere il mutato contesto. Nascono così nell’inverno 2020 e primavera 2021 i primi due singoli Mare di Milano e Psicomagia: inni alla gioia di vivere, nonostante il desolante contesto socio-economico. Popa canta la speranza ed il desiderio di godersi momenti di tenera leggerezza ed amore.
Il progetto Popa nasce grazie alla sinergia tra l’artista e il produttore Carlos Valderrama dei Fitness Forever e pianista per Calcutta; in sinergia con lo studio creativo milanese Salotto Studio.

Guard tutti i video:
Bon Vivant
Psicomagia

“Essere luce” è il nuovo singolo di Bianelle

Si intitola “ESSERE LUCE” (Tempo Records – https://spoti.fi/34lTi2z), il nuovo singolo della cantautrice BIANELLE, che al debutto ha subito conquistato le playlist editoriali di Spotify New Music Friday e Anima R&B.
Essere luce” è stato scritto dalla stessa Bianelle e prodotto da Andrea Piraz e l’artista lo racconta così: «”Essere Luce” è il brano a cui ho lavorato di più. Ho iniziato a scriverlo a settembre, in un periodo in cui mi sentivo davvero persa. Era un momento della mia vita in cui mi trovavo di fronte a un bivio, dover scegliere cosa ne sarebbe stato del mio futuro. Tutte le certezze che avevo si erano sgretolate in un secondo e vedevo solo buio intorno a me. Girovagavo alla cieca. Per fortuna, però, c’è sempre la luce alla fine del tunnel, anche se non sai dove ti stia portando, ed è proprio di questo che parlo nel pezzo».
Bianelle, al secolo Fabiana Pellegrino, nasce in provincia di Napoli nel 2002. Ama da sempre la musica e si avvicina a questo mondo alla tenera età di 4 anni con la danza per poi dedicarsi al canto. Bianelle canta sia in italiano che in inglese spaziando tra vari generi dal pop, all’R&B, passando perfino per il rap. Una voce caratteristica che insieme alla sua capacità di stesura di testi, rendono Bianelle unica nel suo genere, capace di spiccare nel panorama underground in un mare di conformità. Data la sua grande sensibilità, nei suoi testi, Bianelle fa sue le storie che più la colpiscono. Che esse siano vissute in prima persona, o anche da altri. Il 24 aprile 2020 pubblica il suo primo singolo sulle piattaforme digitali e nel 2021 attira l’attenzione di Big Fish entrando in Tempo Records.

https://www.instagram.com/bianellee – https://spoti.fi/3uqBxKd