Emergenza ambientale al Circolo Polare Artico fotografata dallo Spazio

Emergenza ambientale al Circolo Polare Artico. A seguito di un incidente verificatosi in una centrale elettrica circa 20.000 tonnellate di gasolio si sono riversate in un fiume in Siberia.

Le immagini catturate dalla missione Copernicus Sentinel-2 dell’Esa mostrano l’entità della fuoriuscita che si è verificata il 29 maggio in seguito al cedimento di un serbatoio di carburante in una centrale elettrica vicino a Norilsk, gestito da una filiale di Norilsk Nickel.

Il ritardo nel dare l’allarme ha consentito al gasolio – identificabile in rosso cremisi nelle immagini satellitari sia del 31 maggio che del primo giugno – di spostarsi a circa 12 km dal luogo dell’incidente lungo il fiume Ambarnaya che sfocia nel lago Pyasino, un grande specchio d’acqua e sorgente del fiume Pyasina.

Paolo Campi, da Imperia al Circolo Polare Artico per fotografare l’Aurora Boreale

Ciao a tutti mi chiamo Paolo, vi volevo raccontare brevemente uno dei miei viaggi più belli che ho fatto al “Circolo Polare Artico”, ammetto che fotografare l’aurora boreale non è stato facile anche perché è un fenomeno atmosferico che è in costante movimento.

Vi spiego brevemente come si forma l’aurora boreale: è un fenomeno che nasce dalle particelle ad elevate energia provenienti dallo spazio e dal sole. Si verifica quando durante le grosse esplosioni ed eruzioni solari, grandi quantità di particelle vengono
sparate dal sole. Quando queste particelle incontrano il campo magnetico terrestre regalano questo incredibile spettacolo interagendo con gli strati superiori dell’atmosfera.

L’aurora boreale è uno tra i più affascinanti fenomeni naturali che si verificano sul globo terrestre. Caratterizzata da scie luminose che, assumendo diversi colori a seconda dei gas presenti nell’aria, si manifestano nel cielo, l’aurora boreale rientra nella categoria dei fenomeni ottici dell’atmosfera, cui appartengono anche i fulmini, gli arcobaleni.

Per vederla ci sono vari periodi, in base alla zona:

Paese Periodo
Islanda Settembre/metà aprile
Norvegia Settembre/fine marzo
Finlandia Settembre/marzo
Svezia Settembre/fine marzo
Alaska Agosto/fine settembre
Canada Stagione invernale

La foto di copertina è stata scattata a Tromso (Norvegia):

Che dire, nonostante le temperature molto rigide e le poche ore di luce e la pazienza che ci vuole per
fotografare questa meraviglia, è un viaggio che merita almeno una volta nella vita!!!