Dr Stone dal futuro al passato in maniera strampalata

Da un po’ di tempo, vedevo su Crunchyroll, questo anime Dr Stone e non so perché mi ispirava, sarà che il protagonista, Senku, con i capelli così mi ricordava un po’ Yu-gi-oh, chi lo sa, eppure nelle ultime settimane, mi sono iniziato a vedere questa serie anime e mi sono meravigliato da quanto ti prendesse e fosse bella, una storia che racchiude più generi dall’avventura alla fantascienza, dal comico alla storia, dal postapocalittico alla cultura.

La serie anime di cui parlo, è tratta da un manga, che appunto si chiama Dr Stone (ドクターストーン Dokutā Sutōn in giapponese), scritto da Riichirō Inagaki e disegnato da Boichi, composto da 26 volumi edito da Star Comics (al momento ne sono usciti 20, quindi è in fase di pubblicazione), mentre l’anime è composto da 35 episodi, divisi in due stagioni, più due speciali che potete trovare sottitolati in italiano su Crunchyroll (inoltre, è stata annunciata una terza stagione in arrivo nel 2023), è stata fatto tra le altre cose un manga spin-off, chiamata Dr. Stone Reboot: Byakuya (Dr.STONEドクターストーン reboot:夜Dokutā Sutōn Ribūto: Byakuya), dove c’è il padre di Senku e la sua storia.

Ma addentriamoci insieme nella storia, immaginatevi un ragazzo, Taiju, che un bel giorno, mentre è a scuola, va dal suo migliore amico, che vediamo con camice da laboratorio in aula di scienze, Senku, e gli dice “Oggi mi dichiarerò alla ragazza che amo Yuzuriha“, il suo amico naturalmente lo prende in giro, ma sotto sotto sa che lo farà, così decide di andare alla finestra, insieme ad altri compagni per vedere la dichiarazione, anche se sa già che la ragazza sicuramente dirà di si, al suo amico.

Taiju, arrivato davanti ad un albero, dietro alla scuola, dove lo sta aspettando Yuzuriha, sta per dichiararsi, quando una luce fortissima di color verde, investe tutto il mondo, lui per paura, si mette davanti alla ragazza e da quel momento tutto cambia, l’intera razza umana, viene pietrificata all’istante, però ci accorgiamo che Taiju continua ad essere cosciente, dentro alla pietra, determinato a riuscire a spaccare la pietra che lo avvolge e così a dichiararsi finalmente alla sua amata.

Passano 3700 anni e un bel giorno ci riesce e si trova in una grotta, con un liquido che continua a caderle sulla nuca, sarà stata la sua determinazione a spaccare la pietra o forse quel liquido, che continuava a cadergli addosso?

Esce dalla grotta e scopre che l’umanità ha fatto un repentino passo indietro, fino a tornare all’età della pietra, infatti non ci sono più, case, palazzi, negozi o oggetti del XXI secolo, intorno a lui le persone sono ancora pietrificate, ma ricordatevi che per lui la cosa più importante e Yuzuriha e dopo aver capito dove si trova, va a cercarla e appena trovata, gli promette di salvarla nonostante lei sia ancora nella pietra. Ma attenzione, l’albero che ha protetto la sua amata, ha su una scritta fatta da Senku, ebbene si, perché a quanto pare lui, è riuscito a uscire dalla pietra mesi prima e gli scrive di raggiungerlo.

Da li inizierà l’avventura dei nostri due amici, Senku e Taiju, che insieme si prefiggeranno, lo scopo di salvare la razza umana e far progredire la scienza in brevissimo tempo, per far si di tornare velocemente a come era il passato, con la scienza al suo massimo splendore.

E fin qua, la storia per quanto mi riguarda, era già molto interessante, infatti la cosa bella di questo anime/manga e che ti spiega, come creare gli oggetti, che servono per far si che la scienza progredisca, partendo dalla semplice frantumazione di determinati minerali, per costruire i principali materiali, per progredire nelle ere esattamente come nella nostra antichità, il tutto in maniera strampalata ma reale, tipo come costruire la prima panacea medicinale (l’antibiotico), oppure la prima lente per occhiale o cose così.

Ma torniamo alla storia, un giorno Senku e Taiju, capiscono come risvegliare le varie persone dalla pietrificazione, allora vanno a prendere Yuzuriha, ma vengono attaccati da dei leoni e leonesse, per paura di rompere la statua di pietra che imprigiona l’amore di Taiju, decidono di risvegliare un ragazzo, Tsukasa, conosciuto come il liceale più forte che sia mai esistito, grandissimo errore, infatti all’inizio li aiuta salvandoli e nutrendoli, poi Senku, capisce che c’è qualcosa che non quadra in lui e scopre che il vero scopo di Tsukasa, è eliminare tutti gli adulti, per creare un mondo tutto suo, senza la tecnologia moderna visto che ha portato in passato a guerre, ingiustizie e differenze tra poveri e ricchi.

Da qua inizierà, la creazione di due fazioni ben distinte, l’impero di Tsukasa contro il mondo della Scienza di Senku, Taiju e Yuzuriha (si anche lei viene risvegliata tranquilli), ma la domanda grande che aleggia è la seguente, “Cosa potranno fare due ragazzi, uno mingherlino amante della scienza e uno con una forte resistenza e una ragazza, contro il liceale più forte che sia mai esistito?”, “Dove potranno trovare un aiuto?”, “E soprattutto siamo sicuri che siano gli unici, umani?”

Altro non vi dico, altrimenti entro troppo nello spoiler, però una cosa voglio dirvela, questo anime/manga, mi ha ricordato quando da piccolo, guardavo “Siamo fatti così”, ed ero preso dalla sete di scoperta, di come funzionava il mio organismo, naturalmente, quella sensazione qua è palpabile perché quando Senku inizia a spiegarti, come costruire qualcosa, scopri delle cose che non avresti mai pensato e in più questa contrapposizione, tra queste due fazioni è molto interessante e ti domandi chi avrà mai la meglio, facendoti così avvicinare ulteriormente all’anime/manga.

Ora la passa la palla passa a voi, che ne pensante di questo primo incipit, lo andrete a vedere, oppure vi comprerete il manga? Io come al solito vi lascio un po’ di link utili su dove trovare cosa:

Crunchyroll:

Prima stagionehttps://www.crunchyroll.com/it/dr-stone/episode-1-stone-world-786941

Seconda stagionehttps://www.crunchyroll.com/it/dr-stone/episode-1-stone-wars-beginning-801906

Specialehttps://www.crunchyroll.com/it/dr-stone/dr-stone-special-episode-ryusui-ryusui-853149

Dr Stone Manga Amazonhttps://www.amazon.it/dp/8822610768/ref=cm_sw_em_r_mt_dp_7J9JJ5V1C9A0W56E4YQ5?_encoding=UTF8&psc=1

Star Comics: https://www.starcomics.com/fumetto/dragon-245-dr-stone-1

Dr Stone Reboot Amazon:https://www.amazon.it/dp/8822622235/ref=cm_sw_em_r_mt_dp_RDW7WD0DC3ZJSTWCH8KY?_encoding=UTF8&psc=1

Star Comicshttps://www.starcomics.com/fumetto/dr-stone-reboot-byakuya

ed ecco il mio nuovo link dove trovate tutto su di me:

https://linktr.ee/vanhellsingtv

Le storie di montagna, tra avventura, cura e arte

Sono le storie di montagna, tra avventura, cura e arte, il tema trainante della numero di dicembre della rivista del Club alpino italiano Montagne360. Storie di montagna che, come scrive il direttore Luca Calzolari, sono «storie di vita, di passioni, storie realizzate e di speranze. Storie di artisti, di giovani avventurosi, di ragazzi desiderosi di crescere in un mondo migliore, di persone che nutrono la legittima ambizione di non veder scomparire la vita in montagna».

Nello speciale i lettori troveranno l’intervista al pittore Angelo Bellobono, originario di Nettuno (RM), che ha trasformato l’esperienza escursionistica in arte disegnando quadri con la terra raccolta sulle vette appenniniche. Altri due articoli hanno come protagonisti i giovani: il sedicenne Francesco Bruschi racconta le 40 vette, i 160 km e i 12mila metri di dislivello complessivi percorsi in 11 giorni sulle Alpi Apuane, in compagnia del ventenne Francesco Tomé. Con la viva voce dei ragazzi protagonisti, poi, viene presentato il progetto “Un bosco per il pianeta” del gruppo giovanile del Cai Parma, che ha visto la piantumazione di 250 piantine di abete bianco autoctono sulle montagne “di casa”. Restando sull’Appennino emiliano, infine, due professionisti bolognesi raccontano il proprio impegno per convincere le comunità di migranti stagionali a rimanere sul territorio, facendo così rinascere borghi spopolati come Chiapporato.

Nell’editoriale e nel Peak&Tip il Presidente generale del Cai Vincenzo Torti e Luca Calzolari, augurando un buon Natale ai lettori, guardano al nuovo anno richiamando l’importanza della solidarietà, del rispetto dell’ambiente e della responsabilità. Valori con i quali la pandemia può trasformarsi un’opportunità per valorizzare le montagne.

Tanta neve nelle proposte escursionistiche che portano il lettore sulle Dolomiti e in Val d’Ossola, con sei itinerari di tutte le difficoltà da effettuare con le ciaspole ai piedi (qualcuna adatta anche ai più piccoli).
Anche l’alpinismo ci porta tra i panorami dolomitici, con un giro itinerante dell’Agnèr e della Croda Granda, da effettuare nella bella stagione. Si scende poi in Appennino, sul Gran Sasso, con una nuova frontiera per gli scalatori: le Torri Nascoste del Monte Corvo, luogo a misura d’uomo e ancora vergine.

Spazio in questo numero anche a testimonianze e memorie di eventi e protagonisti del passato: si inizia con il racconto di un’esperienza tra “montagne in fiamme” da parte di due escursionisti impegnati nella traversata delle Pale di San Lucano che, nell’ottobre 2018, si trovarono al centro di un incendio. Si continua con il ricordo della slavina della Chiusetta che, trent’anni fa, travolse nove speleologi nel Massiccio del Marguareis sulle Alpi Marittime. Si chiude con un ritratto di Franco Miotto, grande alpinista e accademico del Cai, morto a 88 anni lo scorso 7 ottobre.

La storia dei gruppi corali del Cai, con autorevoli contributi sul canto popolare, è la protagonista del libro targato Cai Cordate vocali, che trova spazio su M360 insieme al racconto degli incontri fatti sulle tappe piemontesi del Sentiero Italia CAI da parte di Franco Faggiani, uno degli autori delle guide ufficiali che usciranno nel 2021.

Presenti infine approfondimenti sul concetto di paesaggio, conseguenza della relazione tra natura e attività umana, e sui Soci Cai della terza età, in continua crescita.

Il portfolio fotografico ci mostra immagini uniche della mostra Rock the mountain!del Museo della Montagna di Torino, che racconta la presenza dell’immagine delle vette nella musica internazionale.

Scienza, curiosità, attualità, cronache di nuove ascensioni e notizie dal mondo Cai completano come sempre il numero di dicembre, che anche questo mese, oltre ad arrivare nelle case dei Soci ed essere acquistabile in edicola a 3,90 euro, è consultabile on line a questo indirizzo.