10^ Borsa Internazionale del turismo culturale Mirabilia Genova

Iniziato con una visita al porto commerciale visto dal mare, il secondo giorno della 10^ edizione della Borsa Internazionale del Turismo Culturale per i presidenti delle 19 Camere di Commercio del Network Mirabilia. I buyer hanno invece visitato l’Acquario di Genova. Entrambi i gruppi proseguiranno nel primo pomeriggio con la visita del Tigullio.
Nel frattempo, sono arrivati a Genova anche i 46 “Buyer” di food provenienti da Canada (6), Finlandia (1), Francia (6), Germania (8), Giappone (2), Olanda (3), Norvegia (1), Spagna (1), Stati Uniti (8), Svezia (5), Svizzera (1), e  dall’Italia (105), che daranno il via, assieme ai 108 seller alla Borsa Food & Drink, incontri specializzati fra imprese agroalimentari dei territori rappresentati e “buyers food & beverage” presso il Palazzo della Borsa Valori. Le aziende di food si uniscono, quindi, ai 45 buyer turistici provenienti da tutto il mondo e ai 90 seller italiani provenienti dai territori del network Mirabilia, giunti ieri sotto la Lanterna per partecipare alla 10^ Borsa Internazionale del Turismo Culturale che aprirà ufficialmente domani, lunedì 17 ottobre.
«Le Borse, negli anni, hanno visto migliaia di operatori – commenta Angelo Tortorelli Presidente dell’Associazione Mirabilia Network – e centinaia di buyer internazionali sviluppare business e relazioni, portando valore aggiunto reale ai territori del network, proprio come sta per accadere a Genova in questi giorni. In questo cammino non siamo stati soli: abbiamo avuto al nostro fianco grandi partner istituzionali come ICE, Agenzia per la promozione all’estero, o Assocamerestero (la rete delle Camere di commercio italiane all’estero), e anche organizzazioni leader di settore come IEG (che organizza la Fiera di Rimini), per assicurare standard elevati sia sul versante del turismo culturale sia del food & drink. Sono certo – conclude – che l’appuntamento di Genova manterrà le attese e produrrà risultati concreti».
In programma domani, lunedì 17 ottobre, la prima giornata di lavori, che si svolgerà a Palazzo Ducale e si aprirà con un convegno dal titolo “Mirabilia: Ripensare ai turismi nell’era delle crisi”, dedicata a turismo e cultura, con un confronto con personalità ed esperti nazionali su come le tante crisi che stiamo vivendo – pandemia, guerra, energia – stiano rivoluzionando il concetto stesso di turismo e sulle nuove prospettive che si aprono per i territori Mirabilia. L’apertura è affidata a Luigi Attanasio, Presidente Camera di Commercio di Genova; seguirà Angelo Tortorelli, Presidente Associazione MIRABILIA Network; e ad Enrico Lupi, Presidente Camera di Commercio Riviere di Liguria.
L’incontro proseguirà con un panel dedicato a “Un nuovo Grand Tour Unesco dall’Italia all’Europa: le nuove frontiere del turismo e dello smart working”. Modera i lavori, Andrea Granelli, fondatore e Presidente di KANSO, esperto innovazione e digitalizzazione. Interverranno: Rappresentanza Permanente dell’Italia presso UNESCO; Rappresentante FAO/OMS o SINU il binomio turismo/eccellenze agroalimentari; Agostino Agostinelli, Vicepresidente di FederParchi; Alfonso Femia, architetto e organizzatore della Biennale dello Stretto; Carlo Ferro, Presidente ICE; Sandra Gizdulich, Agenzia per la Coesione Territoriale, Coordinatore della Partnership “Cultura e Patrimonio Culturale”, Agenda Urbana Europea; Lorenzo Mottura, EVP Strategy, Corporate Development & Innovation di Edison; Roberta Garibaldi, Amministratore delegato Enit (in collegamento da Parigi); Andrea Prete, Presidente Unioncamere.
Nel pomeriggio i lavori proseguiranno a Palazzo Tobia Pallavicino, sede della Camera di Commercio, con incontri dedicati delle Camere di Commercio e della Rete EEN.
In chiusura, gli ospiti parteciperanno alla prova generale dello spettacolo “Maria Stuarda”, con la regia di David Livermore, la cui prima nazionale è in cartellone al Teatro Nazionale di Genova il giorno successivo.
A seguire, la tradizionale cena di gala, con tutti i partecipanti italiani e stranieri, ai Magazzini del Cotone del Porto Antico, opera dell’Arch. Renzo Piano.

Go Asia: grande promozione di tour in India con il nuovo volo diretto Roma – Delhidi ITA

Go World, gruppo di tour operator specializzato nella creazione di viaggi unici in tutto il mondo, annuncia l’operazione tra Go Asia, tour operator dedicato ai viaggi in Oriente e ITA Airways, compagnia aerea, per la promozione del nuovo volo diretto Roma – Delhi attraverso tour indimenticabili dell’India.

Le proposte per Dicembre e Capodanno sono molte, tra le più interessanti Tutti in IndiaIl Triangolo d’Oro partenza il 5 Dicembre (7gg/6 notti a 1.290€ a persona voli inclusi)e Triangolo d’Oro e Varanasi con partenza il 3 Dicembre con il volo inaugurale, 7 Dicembre(9gg/7 notti a 1.590€ a persona voli inclusi) e per Capodanno (9gg/7 notti a 2.660€ a persona voli inclusi).

“Siamo entusiasti di sostenere il nuovo volo diretto Delhi – Roma di ITA Airways che rende l’India più comoda e vicina – afferma Ludovico Scortichini, Presidente di Go World. “L’India rappresenta da sempre una delle destinazioni di punta dove gli agenti di viaggio ci riconoscono un’esperienza decennale e la proposta di esperienze uniche”.

I viaggi di gruppo partono daDelhi, capitale e centro amministrativo del paese, proseguononel Rajasthan per raggiungereJaipur, una città dall’atmosfera fiabesca famosa per gli edifici in arenaria rosa. Lungo il tragitto per raggiungere Agra ed il maestoso TajMahal sono previste due soste: la prima alla splendida Fatehpur Sikri, la “città fantasma”, un capolavoro dell’arte Moghul e la seconda presso un piccolo villaggio del Rajasthan, per vivere un’esperienza autenticaeconoscere uno spaccato di India rurale.

Il tour del Triangolo d’oro e Varanasi prosegue con volo domestico per Varanasi, la città più spirituale dell’india, unica e sorprendente,dove si potranno assistere ai riti sacri che si svolgono all’alba e al tramonto sulle rive del Gange.

Per maggiori informazioni sui viaggi in India visitare il sito www.goasia.it o inviare un’email a booking@goasia.it

 

«Ligurian Riviera», risultati positivi della campagna pubblicitaria e di immagine soprattutto all’estero

La «Ligurian Riviera – Le Perle del Savonese» conquista i turisti stranieri grazie ad un’intensa campagna pubblicitaria e una viralità maggiore dei post e delle immagini diffuse sui social. Aumentano le visite e gli accessi sia sul nuovo portale www.visitligurianriviera.it che sull’App «Ligurian Riviera» ulteriormente migliorata nei contenuti. Supera il «test» anche il «Booking engine». A confermarlo è il report realizzato da «Ligurian Riviera Le Perle del Savonese» a conclusione della stagione estiva 2022 nell’ambito del lavoro svolto dal Tavolo del Turismo, formato dai 15 comuni della provincia di Savona e dalla Camera di Commercio.

Piace la nuova App di «Ligurian Riviera» con 180 attività inserite nel catalogo (tra eventi, attività culturali, acquatiche, sportive, outdoor, enogastronomiche). Positivo è l’andamento del nuovo portale turistico www.visitligurianriviera.it con 120.512 utenti; il sito web è stato visitato nella maggior parte dei casi da turisti di età compresa tra i 25 e i 44 anni. Interessante anche la panoramica circa la provenienza dei visitatori: 16.241 sono svizzeri, 15.413 tedeschi, 13.227 francesi. Visite al sito arrivate anche da Oltreoceano con 378 americani.

Gli ambiti di comunicazione e promozione di immagine di «Ligurian Riviera» sono ovviamente rivolti anche ai canali social in particolare Facebook e Instagram. Nel periodo giugno-settembre su Facebook sono stati creati 61 contenuti, 41 quelli postati; su Instagram 61 creati e ripostati (stories) 429. Moltissimi i contenuti ripostati con video e foto relativi a enogastronomia, immagini ispirazionali e i post sulla «Tourist Card» dedicati a tutti i 15 Comuni della «Ligurian Riviera». Rafforzata poi la campagna pubblicitaria in Italia e all’estero con risposte positive da Francia, Germani, Svizzera.

Positivo il primo anno di “test” del «Booking engine», l’innovativo sistema che consente ai turisti che si collegano al sito web della struttura ricettiva di consultare in tempo reale la disponibilità delle camere, le tariffe, e successivamente di prenotare in autonomia il soggiorno. Sono 911 le richieste arrivate attraverso la piattaforma in dotazione agli alberghi. L’analisi di «Ligurian Riviera» indica un «buon ratio look to book» che conferma l’utilità del sistema adottato. Altro dato interessante è il buon numero delle strutture che hanno aderito alla piattaforma digitale di prenotazione con aspettative che sono state ampiamente superate.  E’ Finale Ligure con i suoi alberghi e residence la località con il più alto numero di adesioni al sistema di «Booking engine», il sistema di prenotazione online trasforma il sito web di «Ligurian Riviera» in un canale di prenotazione diretta, a disposizione gratuitamente per tutte le strutture ricettivbe che lo vorranno. «Disporre di un booking engine caratterizzato dalla semplicità di lettura e dalla velocità di gestione e di risposta – spiegano dal Tavolo del Turismo di Ligurian Riviera –  riduce i tempi di management e consente a uno staff ridotto di operare con efficacia ecco perché è importante aderire».

Nel corso della stagione appena conclusa poi sono state consegnate più di  78.900 «Tourist Card». E’ la speciale carta dedicata ai turisti che garantisce, anche nel periodo di bassa stagione moltissime agevolazioni, gratuità, sconti nei musei e sconti per assistere ad eventi, escursioni, visite guidate, ristorazione e tanto altro.

Per i prossimi mesi le campagne e attività promozionali proseguiranno anche si dovrà tenere conto delle prospettive della domanda dettata da incertezza economica, inflazione in crescita e costi bollette e delle prospettive dell’offerta ovvero la redditività, il costo dell’energia e più in generale dell’incertezza del periodo. Il piano operativo autunno 2022 – inverno 2023 prevede comunque di mantenere il posizionamento della destinazione, il ricordo nel mercato, fornire supporto agli operatori che terranno aperte le loro strutture ricettive e continuare un percorso di destagionalizzazione dell’offerta. Il concetto che verrà confermato è «Ligurian Riviera open 365» dove nei 15 Comuni aderenti al Tavolo del Turismo è possibile trascorrere le vacanze praticamente tutto l’anno. Confermate quindi le campagne pubblicitarie con un nuovo concept e una comunicazione adeguata per valorizzare in maniera determinante il territorio. Diversi gli strumenti a disposizione relativi al piano operativo per la destinazione «Ligurian Riviera»: Booking Engine, Tourist Card e Degustapass, Rete prodotto Ligurian Riviera 365, Rete prodotto Ligurian Riviera Outdoor, Rete prodotto Ligurian Riviera Silver. Tra gli obiettivi prefissati figurano la possibilità di attirare turisti in autunno, inverno e primavera soprattutto coppie tra i 35 e 55 anni, le famiglie e gli amanti delle attività outdoor slow. I mercati dove verranno indirizzate le azioni promozionali sono Piemonte e Liguria sapendo che le destinazioni della Ligurian Riviera sono ideali essenzialmente per weekend e vacanze brevi di relax. Per le destinazioni Silver poi ci si concentrerà sui mercati dell’Italia del Nord e del Centro, all’estero soprattutto in Germania e Svizzera.

Tour2000AmericaLatina accoglie in famiglia un nuovo agente per la Toscana e l’Umbria

Tour2000AmericaLatina, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi nel Centro, Sud America, Messico e Caraibi annuncia l’ingresso nella sua squadra commerciale di Francesco Fiorini, nuovo Sales Manager per la Toscana e l’Umbria.

Francesco Fiorini, che vanta una grande esperienza nel settore del turismo, ha iniziato la sua carriera come agente di viaggio per poi diventare un punto di riferimento per le agenzie presenti sui territori dell’Umbria e della Toscana. E’ un grande amante di viaggi e appassionato di America Latina.

“Abbiamo accolto in famiglia Francesco con tutto l’entusiasmo che contraddistingue da anni la nostra squadra di promotori. Ora più che mai il nostro obiettivo è quello di essere sempre presenti nelle aree fondamentali per la nostra crescita e in modo capillare sul territorio italiano” – afferma Bruno Normanno, Direttore Commerciale di Tour2000AmericaLatina. “Per affermare la nostra professionalità sul mercato, stiamo lavorando su due fronti: organizzando corsi di aggiornamento per i nostri Sales Manager e fam trip per gli agenti di viaggio per mostrare il livello di servizio e l’attenzione ad ogni dettaglio che, da anni, contraddistinguono i nostri viaggi sul mercato”.

Per informazioni visitare il sito www.tour2000.it

Con Sardinia Ferries alla scoperta della vera Barbagia

Autunno in Barbagia è un circuito incantato che fino al 18 dicembre vi condurrà nei paesi dell’interno della Sardegna, dove si raccontano gli usi e i costumi e dove sarà possibile immergersi in un percorso autentico, fatto di tradizioni millenarie, di arti e mestieri che, con grande orgoglio, le comunità custodiscono gelosamente. I paesi del cuore della Sardegna aprono, uno dopo l’altro, le corti e le case tra suggestioni, profumi, sapori, storia, artigianato e arte. Un viaggio sensazionale tra cultura, leggende e specialità enogastronomiche. “Autunno in Barbagia è un percorso culturale ed esperienziale unico, che permette una conoscenza più profonda dell’isola, attraverso le persone, le loro tradizioni, le narrazioni e le emozioni e conferma che la stagione turistica può proseguire anche in autunno, lontano dal mare e dalle coste” afferma Cristina Pizzutti, Responsabile Comunicazione e Marketing. Sardinia Ferries dedica uno sconto a tutti coloro che vogliono raggiungere la Sardegna e il suo cuore più autentico: un coupon da 30€, da utilizzare e per viaggiare fino al 21 dicembre 2022 (codice 611545-BARBA).

Tour2000AmericaLatina presenta un nuovo Speciale Agenti di Viaggio Cuba Luxury in collaborazione con Iberia

Tour2000AmericaLatina, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi in tutti i Paesi del Centro, Sud America, Messico e Caraibi, presenta in collaborazione con la compagnia aerea Iberia, un fam trip a Cuba all’insegna del lusso per permettere agli agenti di viaggio di vivere un itinerario a 5 stelle.

Con una specializzazione di oltre 30 anninell’organizzazione di viaggi in tutti i paesi dell’America Latina, Tour2000AmericaLatina ha investito sin da subito sulla destinazione Cuba inaugurando anche una sede a L’Avana con un team dedicato per supportare i clienti in tour sull’Isola 24h su 24h.

Partenza 2 e rientro 10 Dicembre per vivere l’Avana e Varadero all’insegna del lusso, una splendida opportunità per gli agenti di viaggio per scoprire l’Isola in formato 5 stelle.Assaporare l’atmosfera magica de L’Avana con i luoghi simbolo come Piazza della Rivoluzione e il Capitolio, assaggiare i famosi cocktail nei luoghi frequentati da Hemingway come la Bodeguita del Medio e il Floridita, farsi travolgere dalla maestosa natura di Vinales e poi a Varadero decidere se rilassarsi sulle spiagge bianche infinite o fare due escursioni imperdibili: Safari a CayoBlancoo tour per le Tres Cuidadesdi Santa Clara, Trinidad e Cienfuegos.

“Per noi Cuba è una destinazione da sempre molto importanteche ci ha permesso negli anni di diventare il punto di riferimento per le agenzie di viaggio alla ricerca di un tour operator affidabile ed esperto per i tour sull’Isola, dai più semplici ai più complessi – afferma Marino Pagni, General Manager di Tour2000AmericaLatina. “Posso affermare con certezza che abbiamo i migliori tour dell’Isola in grado di soddisfare tutte le esigenze dei clienti, dai più avventurosi a quelli più sportivi, fino a quelli alla ricerca di viaggi luxury con esperienze uniche”.

Agli agenti di viaggio che aderiscono al fam trip è richiesto un contributo che viene interamente restituito alla conferma di 5 pratiche di minimo 2 persone ciascuna (comprensivo di volo e servizi per minimo 7 notti) su tutte le destinazioni di Tour2000AmericaLatina da effettuarsi entro il 31 dicembre 2023.

Per maggiori informazioni sui fam trip di Tour2000AmericaLatina scrivere un’email a b.normanno@tour2000.it . Per scoprire tutti i viaggi visitare il sito www.tour2000.it

 

Da Airnb un milione di euro alle dimore storiche

Sostenere il patrimonio storico e culturale del nostro Paese e renderlo al contempo più accessibile: è l’obiettivo del nuovo bando Adsi (Associazione dimore storiche italiane) reso possibile da una donazione di Airbnb.

Il contributo – ben 1 milione di euro – consentirà ai proprietari di dimore storiche di accedere a finanziamenti per interventi di recupero di immobili già convertiti o da convertire all’ospitalità o per il miglioramento dei servizi ricettivi già presenti. L’annuncio è stato dato, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, da Adsi e Airbnb nel corso del convegno Abitare nella storia, guardare al Futuro, tenutosi a Palazzo Taverna a Roma, con il saluto della Sottosegretaria di Stato al Ministero della cultura Lucia Borgonzoni.

La donazione effettuata da Airbnb si inserisce in un più ampio progetto di valorizzazione del patrimonio culturale europeo promosso dalla piattaforma. In Europa, le prenotazioni di dimore storiche nella prima metà del 2022 sono più che raddoppiate rispetto al 2019, mentre il numero di host in questa categoria è aumentato di oltre il 50%.

«Le dimore storiche, oltre a rappresentare un importante asset per il turismo, ricoprono un ruolo fondamentale nella diversificazione dei flussi – ha dichiarato Giacomo Trovato, country manager di Airbnb Italia – La possibilità di estendere questa esperienza al soggiorno potrebbe permettere di compiere un salto di qualità a diverse destinazioni rurali o borghi, rilanciando l’economia locale a beneficio dell’intera comunità».

Secondo i dati dell’Osservatorio sul Patrimonio Culturale Privato promosso dalla Fondazione Bruno Visentini, vi sono in Italia oltre 37.700 immobili storici privati, di cui oltre la metà (54%) in comuni con una popolazione inferiore a 20mila abitanti e, nel 26% dei casi, addirittura sotto i 5mila residenti. Ciò rende le dimore storiche non solo un polo di attrazione turistica fondamentale per il nostro Paese, ma anche il perno di un’economia circolare che pone al centro i borghi. Si tratta di un enorme potenziale che va dalle visite all’organizzazione di eventi, passando per l’accoglienza e la promozione evalorizzazione delle peculiarità enogastronomiche dei singoli territori, ma anche nell’accompagnamento alla transizione ecologica e digitale.

«I proprietari si impegnano quotidianamente a custodire e valorizzare la rete unica delle dimore storiche, un vero e proprio museo diffuso dall’immenso valore sociale, culturale ed economico – ha commentato Giacomo di Thiene, presidente nazionale di Adsi – Una rete di immobili distribuita capillarmente sul territorio che, generando lo stesso numero di visitatori dei musei nazionali, costituisce il patrimonio del Paese al pari dei beni culturali pubblici in termini di memoria, presente e sviluppo futuro. Eppure l’importanza che rivestono molto spesso non è accompagnata da un adeguato sostegno da parte delle istituzioni locali e nazionali, che lasciano ai soli proprietari l’incombenza del mantenimento: un onere gravoso che grazie al contributo di Airbnb sarà più facile da fronteggiare».

Fonte adnkronos.it

Tour2000AmericaLatina lancia un nuovo fam trip in Repubblica Dominicana con soggiorno  in glamping di lusso tra dune e lagune

Tour2000AmericaLatina, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi in tutti i Paesi del Centro, Sud America, Messico e Caraibi, propone un fam trip riservato agli agenti di viaggio per scoprire una Rep. Dominicana insolita, un itinerario lungo la costa caraibica verso ovest, attraverso dune, lagune e splendide spiagge incontaminate fino a Bahia de las Aguilas, una delle spiagge più belle del mondo.

Partenza 6 e rientro il 12 Novembre 2022 con voli Air Europa per un tour unico che parte dalla visita di Santo Domingo per vivere tutta l’atmosfera di una città caraibica con pernottamento in un resort del centro storico per proseguire poi verso gli spettacolari paesaggi della Penisola di Las Calderas alla volta delle Dune di Bani. Poi la Laguna de Oviedo con viste paesaggistiche straordinarie, i fenicotteri e l’isola delle iguane e il soggiorno in un glamping esclusivo, sulle spiagge selvagge e deserte del Mar dei Caraibi per scoprire lì vicino Bahia de las Aguilas, la spiaggia considerata tra le più belle al mondo.

“E’ da qualche anno che abbiamo inserito la Rep. Dominicana nella nostra programmazione, tour insoliti lontani dai grandi resort e dalle spiagge più conosciute, creati per garantire ai nostri clienti esperienze uniche con soggiorni in glamping, ecolodge e boutique hotel indimenticabili – afferma Marino Pagni, General Manager di Tour2000AmericaLatina. “Con questo fam trip desideriamo far scoprire anche agli agenti di viaggio quella Rep. Dominicana insolita, sicuramente più autentica e sostenibile”.

Gli agenti di viaggio che aderiscono al fam trip è richiesto un contributo che verrà interamente restituito alla conferma di 5 pratiche, minimo 2 persone ciascuna (comprensivo di volo e servizi per minimo 7 notti) su tutte le destinazioni di Tour2000AmericaLatina da effettuarsi entro il 31 dicembre 2023.

Per maggiori informazioni sui fam trip di Tour2000AmericaLatina scrivere un’email a b.normanno@tour2000.it . Per scoprire tutti i viaggi visitare il sito www.tour2000.it.

 

L’appello di Federalberghi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per salvare il turismo

Federalberghi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, insieme alle altre organizzazioni nazionali delle imprese del settore turismo, hanno sottoscritto un avviso comune per chiedere al Governo e al Parlamento di intervenire per contrastare:

  • il protrarsi delle conseguenze negative dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sul settore turismo, sia per quanto riguarda la domanda di servizi turistici, sia con riferimento alle condizioni economico-finanziarie delle imprese;
  • le conseguenze negative sui flussi turistici della situazione politica internazionale, sia con riferimento agli eventi bellici in Ucraina, sia per quanto riguarda le tensioni in estremo oriente;
  • i rincari della componente energetica registrati a partire dall’ultimo trimestre del 2021, che ad oggi hanno portato il costo delle utenze a un livello insostenibile per le imprese turistiche.

Le parti sociali, nell’evidenziare il rischio di una riduzione marcata dell’attività delle imprese ad apertura annuale e di una chiusura anticipata e/o di una ritardata o mancata riapertura delle imprese stagionali, con possibili rilevanti conseguenze sui livelli occupazionali già gravemente impattati dagli effetti della crisi pandemica, chiedono:

  • la definizione di misure adeguate e specifiche ai fini della salvaguardia occupazionale assicurando risorse per il finanziamento di ammortizzatori sociali in deroga in favore di lavoratori diretti ed indiretti del settore turismo in forza presso imprese costrette a ridurre o a sospendere temporaneamente l’attività per una o più delle cause sopra evidenziate, senza oneri aggiuntivi a carico dei datori di lavoro;
  • il potenziamento del quadro di agevolazioni per l’attività delle imprese turistiche connesse ai quadri emergenziali sopra delineati;
  • la concessione di uno sgravio contributivo in relazione ai lavoratori del settore turismo, per il periodo in cui gli stessi non vengono interessati dal ricorso agli ammortizzatori sociali e proseguono l’attività in regime di tutela occupazionale.

Il turismo green rilancia la Valle Arroscia

 

Il lavoro cooperativo in cucina elimina gerarchie,crea affiatamento e soprattutto relazioni interpersonali positive.

Se poi il contesto è quello della vigna, del vino e del contatto diretto con la cultura e i testimoni del luogo, l’esperienza diventa indimenticabile.

Come precisano gli organizzatori: “La tecnica del cooking team building,progettata tra i filari di Ormeasco, è diventata lo strumento per comunicare le eccellenze dell’enogastronomia della Liguria e trasformare il turista in testimonial del prodotto attraverso il customer engagement”.

Infatti, tutte le attività ludico-didattiche, dalla realizzazione di finger food con i prodotti brand ambassador by Liguria alla preparazione di un buffet, dalla visita alla cantina alla degustazione didattica, sono state documentate e condivise sulle principali piattaforme social, instagram, facebooke twitter, con i tag #lamialiguria e @turismoliguria.

I team, affiancati dallo staff della Cantina Tenuta Maffone,dal maestro di cucina Renato Grasso,da Augusto Manfredi della Confraternita dell’Ormeasco e dal sommelier A.I.S. Giovanni Revello, avevano la consegna, da parte dei giudici Elisa Gatti e Stefano Pezzini,  di chiedere “Like” e “cuoricini” ai loro followers sui post delle attività di cooking class in vigna. Il giornalista Alberto Sgarlato ha svolto un ruolo di coordinamento tra le attività degli organizzatori, degli ospiti dell’evento e dai team dei concorrenti in gara.

Il lavoro cooperativo per ogni gruppo è stato così suddiviso: chi preparava le ricette della tradizione, chi si esercitava con i sommelier A.I.S. e i membri della Confraternita dell’Ormeasco per la gara di degustazione e chi, da “social media manager”, postava e condivideva immagini e video. Vincolati dai tempi delle prove, i partecipanti hanno dovuto imparare a “fare squadra” e coordinarsi per tempi e  utilizzo degli attrezzi di cucina.

Il format, ideato da Franco Laureri, inserito tra gli eventi della campagna di comunicazione “le Strade del Mare” dell’Associazione dei Comuni delle Antiche Vie del Sale, ha come obiettivo primario promuovere il green tourism e tutte le attività legate ai soggiorni eco-attivi e responsabili incentrati sulla filosofia “Slow”.

“Obiettivo pienamente raggiunto – ribadiscono Piero Pelassa e Alessandro Navone presidente e segretario dell’associazione dei comuni delle antiche vie del sale- questo educational apre nuove prospettive per l’offerta turistica del segmento enogastronomico esperienziale per la Valle Arroscia, che vale in Italia, dati 2021, oltre cinque miliardi, con trend di crescita che sfiorano le due cifre. Un progetto di marketing territoriale che mette in luce le straordinarie potenzialità dei territori al di là del mare, che con le loro peculiarità,  dai prodotti tipici alle tradizioni, dal vino alle bellezze paesaggistiche, possono creare opportunità di sviluppo sociale ed economico ed attivare nuove sinergie in grado di destagionalizzare il turismo delle aree interne.”

L’educational, promosso dal vicepresidente della Regione Liguria con delega all’agricoltura e al marketing territoriale Alessandro Piana, diventerà uno spot promo per tutto il comparto dell’offerta turistica enogastronomica incentrata sui food ambassador by Liguria.

Una nuova app per le Navi Gialle! Più facile, moderna, completa e intuitiva. Corsica Sardinia Ferries è sempre più “digital”

Corsica Sardinia Ferries migliora l’esperienza digitale dei suoi clienti, grazie alla nuova app, disponibile gratuitamente per Apple e Android.

Più contenuti, risposte, vantaggi e facilità di accesso alle informazioni.

I passeggeri avranno il loro viaggio a “portata di mano”, grazie alle notifiche che saranno inviate in tempo reale e alla possibilità di ricevere la carta d’imbarco digitale, da mostrare il giorno della partenza.

Potranno verificare la situazione della traversata, gestire le prenotazioni, effettuare modifiche, accedere ai vantaggi del Corsica Club, a tutti i servizi e le proposte della Compagnia e alle promozioni in corso.

Una nuova grafica, più moderna e completa, molte rubriche utili, sempre aggiornate, uno spazio dedicato alle FAQ, immagini della flotta e degli spazi a bordo renderanno più semplice, precisa e veloce la consultazione delle offerte.

Informazioni, Condizioni e Prenotazioni su www.corsica-ferries.it

Lo tsunami-energia si abbatte anche sugli alberghi, molti per restare a galla dovranno ritoccare le tariffe di almeno 7-15 euro

«Lo tsunami-energia si abbatte anche sugli alberghi, molti per restare a galla dovranno ritoccare le tariffe di almeno 7-15 euro». E’ l’allarme lanciato da Stefania Piccardo, presidente di Upa, l’Unione provinciale degli albergatori.

Nel dettaglio un albergo medio si è visto lievitare la spesa per la bolletta energetica da 45 mila euro a 108 mila euro (+140 %).

«L‘aumento straordinario dei costi non concede altri margini di manovra – spiega Stefania Piccardo – Il caro bollette rischia di distruggere i bilanci di tantissime imprese. In autunno si rischia il collasso».

Sono proprio gli aumenti dell’energia e il conseguente rincaro dei prezzi delle materie prime ad aver messo una forte ipoteca sul turismo della provincia di Savona che proprio quest’anno sta segnando numeri assai buoni, pressoché allineati a quelli del 2019, anche grazie al ritorno degli stranieri. Ad incidere nei costi di gestione anche gli aumenti del servizio lavanderia. Alcune aziende hanno inserito in fattura un sovrapprezzo, calcolato sull’imponibile come adeguamento ai costi dell’energia. Gli albergatori contestano l’inserimento di questa variabile in fattura comunicata a fine agosto e applicata già alla fatturazione di agosto in modo retroattivo.

Come trovare allora una via d’uscita? «La misura degli aumenti è lampante nella doppia cifra della bolletta. A luglio ci sono alberghi che hanno pagato 18mila euro di luce e gas contro i 6 mila dello stesso periodo nel 2021. L’estate è stata caldissima e abbiamo tenuto l’aria condizionata sempre accesa, ma se le cose andranno avanti così non si potrà che prendere contromisureE’ una questione di sopravvivenza delle aziende che viceversa rischiano seriamente la chiusura per gli aumenti esorbitanti delle bollette di gas e luce, ma anche delle materie prime – è l’analisi di Stefania Piccardo – Gestire un albergo ha costi pesantissimi e fino ad oggi non è stato possibile ritoccare le tariffe per non perdere posizioni sul mercato».

Stefania Piccardo allora lancia una proposta: «Occorre fare cartello in tutta la Liguria per convincere i tour operator ad accettare un aumento di 5/15 euro al giorno rispetto alle tariffe stabilite in primavera quando sono stati firmati i contratti. L’alternativa è altrimenti quella di aprire a maggio e di chiudere a settembre».