Torna la mostra scambio ligure per auto e moto d’epoca ad Albenga

43^ Mostra scambio ligure per auto e moto d’epoca sabato 3 e domenica 4 dicembre in piazza Corridoni ad Albenga. Iniziativa promossa dal club Ruote d’Epoca di Villanova d’Albenga col patrocinio del Comune di Albenga.

Albenga diventa per due giorni “capitale” degli appassionati delle “ruote di una volta” con la quarantaduesima edizione della Mostra Scambio Ligure Auto e Moto d’Epoca, manifestazione che ogni anno riscuote un grande successo richiamando pubblico da tutta Italia e non solo e importante occasione turistica per la “città delle torri”.

L’iniziativa è promossa dal Club Ruote d’Epoca – Riviera dei Fiori di Villanova d’Albenga, membro dell’Automotoclub Storico Italiano, che annovera oltre 17mila soci in tutta Italia ed è noto nel panorama internazionale del motorismo storico grazie alla sua spinta innovativa, la professionalità e la capacità organizzativa dei suoi iscritti.

La mostra scambio si svolgerà dalle ore 8 alle 17 in piazza Filippo Corridoni. Per informazioni è possibile contattare la sede del club telefonando ai numeri 0182580508, 0182580044, 3703103102 e 3391135501.

Tariffe agevolate per i residenti in Sardegna, che viaggeranno nel periodo delle vacanze su Sardinia Ferries

Sardinia Ferries, da sempre attenta alle esigenze della popolazione dell’Isola, rafforza ulteriormente il suo impegno, con nuove tariffe agevolate per i residenti in Sardegna, che viaggeranno nel periodo delle Vacanze.

Da oggi, infatti, è disponibile, su un grandissimo numero di viaggi, la Promo Residenti, con uno sconto del 40% per gli abitanti dell’Isola che partono dalla Sardegna, con un biglietto di andata e ritornodal 22 novembre 2022 al 31 gennaio 2023.

Più in dettaglio, i Residenti in Sardegna possono accedere al 40% di sconto, su passeggeri, veicoli e sistemazioni (Promo Residenti), acquistando un biglietto di Andata/Ritorno con origine dalla Sardegna, prenotando a partire da 30 giorni prima della data del viaggio, giorno della partenza escluso.

Tra il viaggio di andata e quello di ritorno non possono intercorrere più di 30 giorni.

Il Fiat 500 Club Italia si promuove anche su Youtube

E’ un amore senza fine quello per la Fiat 500 con appassionati in ogni angolo del globo anche via social. Domenica alle 11 verrà trasmessa sul canale youtube del «Fiat 500 Club Italia» di Garlenda la puntata di novembre del video magazine «4PiccoleRuote2.0».  In questo numero Marco Dottore porterà nel Museo della 500 di Garlenda Seiro Itho, un cinquecentista che vive in Sud America e che gira l’Italia tra raduni, fiere automobilistiche e sedute di omologazione ASI. Pochi giorni fa al club garlendese Seiro Itoh ed il fiduciario per il Giappone del Fiat 500 Club Italia, Andrea Fortunato hanno fatto visita al Museo Multimediale della 500 storica «Dante Giacosa». Ad accoglierli, oltre alla segreteria del sodalizio, anche il presidente fondatore del Fiat 500 Club Italia Domenico Romano e il conservatore del Museo Ugo Elio Giacobbe, ai quali si è poi aggiunto anche il commissario tecnico e consigliere federale ASI Carlo Giuliani.

Il 28 dicembre serata evento all’Ambra di Albenga con “A scuola di vita”

Il 28 dicembre serata evento all’Ambra di Albenga con “A scuola di vita”. Marco e Bruno sono un duo comico composto da medico, cantante e autore Marco Ghini e dall’avvocato, comico e imitatore Bruno Robello De Filippis formatosi a scopo benefico nell’anno 2017, a sostegno della Onlus Bastapoco.
Vengono chiamati a far televisione per gioco ma che con il tempo, oltre alla televisione, li abbiamo visti cimentarsi anche con il teatro, diventano anche degli scanzonati e irriverenti critici letterari.

Il loro ultimo progetto è il varietà: “A scuola di vita”, presentato e condotto da Marco e Bruno che irrompe sul palco come paziente portando caricature di personaggi famosi e raccontandosi accompagnato dalla sua fedele compagna: la sfiga.
Il cabaret è alternato da canzoni ironiche e da ospitate a sorpresa.

Spettacolo a sostegno della Onlus Bastapoco.

Cinquant’anni fa il primo album della PFM. Un disco invecchiato male, ma pieno di idee

La copertina del disco è una delle più brutte mai viste – seconda solo a “Senza orario, senza bandiera” dei New Trolls – ma il contenuto dell’album fece epoca.

Sono passati cinquant’anni da “Storia di un minuto”, il primo disco della Premiata Forneria Marconi. Un album amatissimo dai fan della band, pieno di ingenuità ma anche di grandi idee musicali.

“Impressioni di settembre” è una grande canzone, con l’immortale riff di moog. E poi “È festa”, le due parti di “Dove… quando…” e, ancora, “La carrozza di Hans”.

Il disco, che poteva gettare le basi di un nuovo genere, venne rapidamente tradito dai suoi stessi autori. Anche se i pezzi che lo compongono sono, ancora oggi, tra le cose più suonate dalla band.

La formazione ha fatto storia: Mauro Pagani, Flavio Premoli, Franco Mussida – che canta le cose più importanti –, Giorgio Piazza e Franz Di Cioccio.

Virtuosismi a tratti magniloquenti, testi spesso evanescenti (compreso quello scritto da Mogol) ma l’idea che si ricava da un nuovo ascolto è quella di un disco invecchiato piuttosto male nei suoni ma pieno di grandi idee musicali.

Idee che all’epoca lo trascinarono ai vertici delle classifiche. Meritatamente.

Ferdinando Molteni

La canzone da sentire: https://www.youtube.com/watch?v=tpOybQsDzoM