La Diocesi di Savona indice il bando di concorso “Un logo per Pio VII”

Il 2023 sarà l’anno bicentenario della morte di Pio VII, il papa che fu prigioniero di Napoleone Bonaparte a Savona dal 1809 al 1812. Per ricordare l’evento la Diocesi di Savona-Noli organizzerà una serie di celebrazioni e iniziative dal 18 marzo, solennità dell’apparizione di Nostra Signora di Misericordia, alla quale Barnaba Niccolò Maria Luigi Chiaramonti era molto devoto, fino al 10 maggio 2024, a commemorazione dell’incoronazione della statua mariana al Santuario nel 1815 da parte dello stesso pontefice.

La pubblicizzazione di tutti gli eventi sarà contrassegnata da un logo, per la cui realizzazione verrà chiesto agli studenti di cimentarsi con un elaborato grafico. Al bando di concorso possono partecipare gli studenti, singolarmente o a gruppi, degli istituti d’istruzione secondaria di secondo grado presenti sul territorio diocesano. L’adesione dovrà essere comunicata via e-mail a museoecattedralesavona@gmail.com non oltre il 7 dicembre, per consentire agli organizzatori di offrire agli allievi e ai gruppi scolastici una visita guidata gratuita agli Appartamenti di Pio VII, preziosa opportunità di approfondimento per cogliere idee e spunti ai fini di una migliore ideazione del logo.

La partecipazione al concorso è gratuita e ogni partecipante o gruppo potrà presentare un solo logo. L’elaborato dovrà essere inviato cartaceo o digitale in formato A4, potrà presentare tecniche grafiche libere e dovrà essere accompagnato da una breve descrizione (non più di 20 righe) del percorso di sensibilizzazione dei singoli sul tema del concorso, del significato delle scelte espressive effettuate, delle fasi di lavoro intraprese e delle tecniche usate. Gli elaborati saranno valutati da una commissione apposita.

Gli interessati dovranno consegnare gli elaborati in busta chiusa e in forma anonima non oltre il 31 gennaio alla Segreteria della Curia(info suchiesasavona.it/segreteria-curia) indirizzandola a Commissione di Valutazione del Concorso “Un logo per Pio VII”. Nessuna indicazione dell’autore o degli autori né del mittente dovrà essere riportata sull’elaborato e sulla busta che lo contiene. All’interno della medesima busta se ne dovrà inserire una piccola, debitamente chiusa e contenente i dati dall’autore o degli autori (nome, cognome, classe, istituto scolastico di appartenenza).

Dopo la scadenza dei termini la commissione procederà alla valutazione degli elaborati e alla proclamazione del vincitore o dei vincitori. All’autore o agli autori del logo prescelto verrà destinato un riconoscimento speciale. Gli elaborati grafici che perverranno alla commissione resteranno di proprietà della Diocesi, che ne acquisirà automaticamente i diritti di pubblicazione ed uso e saranno diffusi sul sito web della Diocesi stessa. Ugualmente vi saranno pubblicati sia l’elenco di coloro che hanno partecipato sia il nominativo dei vincitori con date e luogo dell’evento espositivo degli elaborati in concorso.