Le Vigne urbane protagoniste al sesto forum mondiale dell’enoturismo di Alba

Il mondo del vino, e in particolar modo dell’enoturismo, di fronte ai grandissimi cambiamenti avvenuti in questi ultimi anni, accelerati dalla pandemia e da una ricerca sempre più necessaria di soluzioni sostenibili e innovative. È questo il nucleo da cui prenderà forma l’attesissimo sesto forum mondiale dell’enoturismo, in programma dal 19 al 21 settembre ad Alba in Piemonte.

Tre giorni intensi di dibattito, scambio di opinioni e buone pratiche in un palcoscenico d’eccezione come quello delle colline patrimonio Unesco, che vedrà tra i protagonisti anche la Urban Vineyards Association, la rete mondiale delle Vigne Urbane, che negli ultimi anni si è proposta come modello originale e virtuoso di enoturismo, dove la cultura si fonde con la natura, la storia con l’ingegno umano.

Mercoledì 21 settembre alle ore 11, infatti, Luca Balbiano, Presidente dell’Urban Vineyards Association e gestore della Vigna della Regina di Torino, prenderà parte al panel dal titolo “Wine Tourism: Understanding the Future”Un’occasione per fare il punto sul futuro dell’enoturismo, che dovrà essere sempre più sostenibile, moderno e resiliente, attraverso il racconto di progetti innovativi, basati su intuizioni creative e coadiuvati dal sostegno imprescindibile della tecnologia e della digitalizzazione.

Così come avvenuto lo scorso marzo in occasione dell’Expo di Dubai, Balbiano presenterà la vigna urbana come esempio di rigenerazione delle città sia sul piano del turismo sia su quello della qualità della vita per i cittadini. Un unicum in grado di rivoluzionare le aree urbane e di diventare il simbolo di un modello di vita più sostenibile. Un patrimonio culturale da tutelare e promuovere a livello internazionale, dove l’aspetto puramente enologico si sposa con l’arte e la Storia, in piena linea con i trend di rinnovamento sociale e ambientale sempre più necessari.

Oltre all’intervento del suo Presidente, la Rete delle Vigne Urbane parteciperà in forze al Forum di Alba, grazie alla presenza di esponenti provenienti da New York, Milano, Parigi, Catania, Avignone, Venezia e Siena che nella giornata inaugurale (19 Settembre) metteranno in mostra, in un desk dedicato, i propri “vini urbani” e promuoveranno il patrimonio unico rappresentato dalle loro vigne: un insieme di storie, intuizioni e scelte imprenditoriali affascinanti e geniali.

U.V.A. è nata nel 2019 dall’idea di Luca Balbiano, con l’intento di tutelare il patrimonio rurale, storico e paesaggistico rappresentato dalle vigne urbane e di valorizzarlo sotto il profilo culturale e turistico, rendendolo produttivo per la collettività e per il futuro nel rispetto dell’ambiente, attraverso politiche vitivinicole e sociali di integrazione e sostenibilità. A oggi sono 11 le vigne coinvolte in tutto il mondo: in Italia la Vigna della Regina di Torino, la Vigna di Leonardo di Milano, Laguna nel Bicchiere e San Francesco della Vigna di Venezia, Vigna del Gallo di Palermo, Senarum Vinea di Siena e l’Etna Urban Winery di Catania. In Francia Clos de Montmartre di Parigi, Clos de la Vigne du Palais des Papes di Avignone e Clos de Canuts di Lione. Negli Stati Uniti Rooftop Reds di New York.

Nei prossimi mesi sono previsti nuovi prestigiosi ingressi all’interno della Rete che, in questo modo, estenderà ancora di più le proprie radici in tutto il mondo promuovendo la bellezza, la cultura, la resilienza e un nuovo approccio alla sostenibilità urbana.

Fanno parte di U.V.A. anche:

  • Amici di Villa della regina
  • Coldiretti Piemonte
  • Benedetto Carella
  • Associazione Nazionale Città del Vino.

Al “Pigalle” arriva Alberto Camerini, icona pop degli anni ’80

Alberto Camerini, l’icona pop degli anni ’80 con la sua celebre «Rock’n’roll robot» sarà protagonista giovedì sera alle 21 al Pigalle di Albenga col suo recital unplugged. Il cantautore sarà in solitaria sul palco con la sua chitarra acustica proprio come succedeva nel ’77  quando apriva i concerti degli Area.

Nato a San Paolo del Brasile, Camerini era arrivato in Italia a 11 anni e nei primi ’70 entrando in contatto con il cosiddetto «giro milanese» e suonando nei dischi di Claudio Rocchi, Patty Pravo, Equipe 84, Simon Luca e molti altri. Nel 1975 aveva co-prodotto e suonato la chitarra nell’album d’esordio dell’amico fraterno Eugenio Finardi e l’anno successivo ha pubblicato il suo primo album «Cenerentola e il pane quotidiano». Nel 1980, il musicista underground visionario e psichedelico dei primi dischi, innamorato della Commedia dell’arte, si è trasformato in Arlecchino elettronico con un look coloratissimo, pettinature post punk & rockabilly sempre in continua evoluzione.

Un vero eroe del tubo catodico in quegli anni ottanta di plastica, tanti passaggi televisivi: Domenica in, Festivalbar, Vota la voce, Discoring, Popcorn, Superclassificashow e il Festival di Sanremo. Gli ingredienti dello spettacolo di Camerini sono ska music, synth pop e rock’n’roll, tutti ai primi posti in classifica con i fan in delirio nelle piazze e nei palasport grazie a canzoni come «Sintonizzati con me», «Skatenati», «Serenella», «Rock’n’roll robot», «Non devi piangere», «Tanz bambolina», «Maccheroni elettronici» e «Computer capriccio», trasmesse da tutte le radio e super gettonate nei jukebox. Per Viola Valentino ha composto testi e musica di «La surprise de l’amour», brano assolutamente elettrico che ritrova il Camerini dei mitici anni 80. Da diversi anni, l’eclettico autore di «Gelato metropolitano» e «Bambulè» ha scelto di interrompere la pubblicazione di dischi, per dedicarsi esclusivamente alla dimensione live con spettacoli sempre diversi in versione acustica con le amate arie veneziane, i ritmi del Brasile e le canzoni dei primi dischi.

Tutto pronto per “Gusta Cherasco” la kermesse organizzata dal Comune di Cherasco

Dopo il successo della prima edizione dello scorso anno, con oltre 5.000 presenze nei due giorni di manifestazione, torna, per il secondo anno consecutivo, sabato 22 e domenica 23 ottobre 2022, “Gusta Cherasco” la kermesse organizzata dal Comune di Cherasco e dall’Associazione Cherasco Eventi per promuovere e sostenere le innumerevoli specialità ristorative, enogastronomiche e legate al mondo dell’ospitalità del territorio, con qualche chicca proveniente da altre zone del Piemonte e d’Italia.

Importante prologo alla manifestazione è stata la cerimonia di conferimento del titolo di IV ambasciatore di Gusta Cherasco al comunicatore enogastronomico e scrittore Carlo Catani, tenutasi lunedì 12 settembre presso la Sala del Consiglio di Palazzo Comunale di Cherasco.

Romagnolo di nascita e cheraschese di adozione, Carlo Catani è un vero e proprio punto di riferimento nel mondo dell’enogastronomia italiana. Tra i creatori dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, che ha anche diretto per cinque anni dal 2007 al 2011, Catani ha portato avanti diverse iniziative per fare cultura del cibo e raccontare le diverse anime del mondo agroalimentare e gastronomico: tra queste la rassegna “Cinemadivino” e il progetto Tempi di Recupero, che mette al centro la cultura del recupero in cucina, in un’ottica di sostenibilità e di rispetto del cibo e delle persone. Negli ultimi anni Catani si è dato anche alla scrittura, pubblicando nel 2018 il libro “Tempi di Recupero. Scarti, avanzi e tradizione nelle cucine dei grandi chef” e, proprio in questi mesi, il libro “Il chilometro consapevole” in collaborazione con il fondatore di Slow Food Carlo Petrini, legato al tema della sostenibilità nelle nostre scelte quotidiane a partire dalla tavola.

«Siamo onorati di poter conferire questo titolo per noi così importante a un personaggio poliedrico e di grande conoscenza del mondo enogastronomico come Carlo Catani – ha dichiarato il sindaco Carlo Davico – Chi diventa ambasciatore di Gusta Cherasco ha il compito di raccontare anche all’esterno le eccellenze del nostro territorio, ricco di tradizione sia dal punto di vista dell’enogastronomia sia di quello dell’ospitalità. Catani in questi anni si è distinto per la sua grande capacità di fare cultura del cibo, di promuoverne gli aspetti più etici e le buone pratiche sostenibili. Temi che ci trovano perfettamente allineati e che quindi fanno di lui un nostro perfetto ambasciatore».

Proprio la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente saranno tra i temi centrali della manifestazione Gusta Cherasco dei prossimi 22 e 23 ottobre. Nel cuore della cittadina piemontese, scrigno di arte e cultura al confine tra i territori di Langhe e Roero, prenderà vita una vera e propria “Piazza del vino e del cibo” che metterà in mostra le eccellenze eno-gastronomiche e turistiche di un territorio ricco di tesori, con l’obiettivo di promuovere e valorizzare non solo i prodotti con tutta la loro filiera ma anche i singoli produttori e agricoltori.

Tra le iniziative più interessanti in programma in occasione di Gusta Cherasco spicca “La Linea Gotica del vino: cambiamenti climatici e impatti sulla viticoltura” in collaborazione con La Banca del Vino. Un percorso di degustazione, ma anche di riflessione e confronto sui cambiamenti climatici e il loro impatto sull’agricoltura, che coinvolgerà viticoltori e professionisti del settore vitivinicolo che operano sui territori della Linea Gotica, dal Piemonte alla Lombardia con l’Oltrepò Pavese e il Mantovano, dall’Emilia Romagna nel piacentino fino al Veneto con i Colli Euganei.

Gusta Cherasco non proporrà soltanto degustazioni dei prodotti di punta del territorio e dibattiti su temi d’attualità, ma anche masterclass e appuntamenti collaterali di svago dedicati al relax, allo sport e al tempo libero, come ad esempio il noleggio di e-bike e la possibilità di scoprire abbinamenti creativi e originali tra il mondo del cibo e quello del sigaro.

Anche i più piccoli saranno coinvolti nella festa con spazi ricreativi a loro dedicati e finalizzati a trasmettere anche alle nuove generazioni il valore dell’enogastronomia per il territorio in cui vivono, attraverso laboratori e giochi per ogni età.

A concludere la seconda edizione di Gusta Cherasco sarà la cena solidale, in programma nella serata di lunedì 24 ottobre il cui ricavato sarà devoluto alla Fondazione Cucine Colte.

La cena coinvolgerà il catering inclusivo “Bundamangè”, un progetto unico nella provincia di Cuneo per creare un’opportunità di inserimento lavorativo per studenti ed ex studenti con disabilità e giovani dell’Associazione Centro Down di Cuneo

«Con Gusta Cherasco mettiamo in “piazza” il meglio dell’enogastronomia, della produzione artigianale e dell’ospitalità del nostro magnifico territorio – dice l’assessore Umberto Ferrondi – Con questa manifestazione, giunta alla sua seconda edizione, vogliamo innanzitutto fare cultura del cibo, non limitandoci ad offrire saporite degustazioni di prodotti tipici, ma raccontando storie virtuose di eccellenza produttiva e artigiana. Ma, soprattutto, vogliamo offrire piacere alle persone che verranno a trovarci, farle stare bene e coccolarle attraverso il meglio della convivialità e dell’ospitalità per cui Cherasco è ormai riconosciuta in Piemonte e in Italia».    

Samantha Cristoforetti diventerà presto comandante della Stazione Spaziale Internazionale

L’astronauta dell’Esa Samantha Cristoforetti diventerà presto comandante della Stazione Spaziale Internazionale, subentrando al compagno russo dell’Expedition 67 Oleg Artemyev.

La nomina, annunciata dall’Esa, renderà così Samantha Cristoforetti la prima astronauta donna italiana ed europea al comando della stazione.

«Sono onorata della mia nomina a comandante – afferma AstroSamantha – e non vedo l’ora di attingere all’esperienza che ho acquisito nello spazio e sulla Terra per guidare in orbita un team molto capace».

«La scelta di Samantha come comandante dimostra chiaramente la fiducia e il valore che i nostri partner internazionali ripongono negli astronauti dell’Esa» aggiunge Direttore Generale dell’Agenzia Spaziale Europea Josef Aschbacher.

«Congratulazioni a Samantha – commenta il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia –  La sua nomina è motivo di particolare orgoglio per l’Italia e per l’Europa. Come prima donna europea a ricoprire la carica di comandante della Stazione Spaziale Internazionale, Samantha sarà ancora una volta fonte d’ispirazione per le giovani generazioni. Un incarico di tale valore affidato per la seconda volta a un astronauta di nazionalità italiana è anche la conferma del ruolo e dell’importanza che riveste il nostro Paese nell’esplorazione dello spazio e nelle attività spaziali internazionali. Auguri Samantha da parte di tutta l’Agenzia Spaziale Italiana e dai tuoi concittadini!»

Minerva, la seconda missione sulla Iss di Samantha Cristoforetti dopo Futura dell’Asi nel 2014, è iniziata il 27 aprile 2022 con il liftoff della Crew-4 a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX. Da quel momento AstroSamantha ha preso parte a un’intensa attività scientifica, lavorando a diversi esperimenti tra cui 6 dell’Agenzia Spaziale Italiana in diversi ambiti: salute, neuroscienze, radiazioni e alimentazione.

Fin dall’inizio della missione Minerva, Samantha è stata responsabile del Segmento Orbitale degli Stati Uniti (USOS), supervisionando le attività nei moduli e nei componenti statunitensi, europei, giapponesi e canadesi della Stazione.

Lo scorso 21 luglio, Cristoforetti ha fatto anche la sua prima passeggiata spaziale, diventando la prima astronauta donna europea a eseguire un’attività extraveicolare. Record che presto verrà affiancato anche dal comando della casa spaziale, ruolo che avrà inizio il prossimo 28 settembre.

Fonte  https://www.asi.it/

Tour2000AmericaLatina lancia un nuovo fam trip in Repubblica Dominicana con soggiorno  in glamping di lusso tra dune e lagune

Tour2000AmericaLatina, tour operator specializzato nell’organizzazione di viaggi in tutti i Paesi del Centro, Sud America, Messico e Caraibi, propone un fam trip riservato agli agenti di viaggio per scoprire una Rep. Dominicana insolita, un itinerario lungo la costa caraibica verso ovest, attraverso dune, lagune e splendide spiagge incontaminate fino a Bahia de las Aguilas, una delle spiagge più belle del mondo.

Partenza 6 e rientro il 12 Novembre 2022 con voli Air Europa per un tour unico che parte dalla visita di Santo Domingo per vivere tutta l’atmosfera di una città caraibica con pernottamento in un resort del centro storico per proseguire poi verso gli spettacolari paesaggi della Penisola di Las Calderas alla volta delle Dune di Bani. Poi la Laguna de Oviedo con viste paesaggistiche straordinarie, i fenicotteri e l’isola delle iguane e il soggiorno in un glamping esclusivo, sulle spiagge selvagge e deserte del Mar dei Caraibi per scoprire lì vicino Bahia de las Aguilas, la spiaggia considerata tra le più belle al mondo.

“E’ da qualche anno che abbiamo inserito la Rep. Dominicana nella nostra programmazione, tour insoliti lontani dai grandi resort e dalle spiagge più conosciute, creati per garantire ai nostri clienti esperienze uniche con soggiorni in glamping, ecolodge e boutique hotel indimenticabili – afferma Marino Pagni, General Manager di Tour2000AmericaLatina. “Con questo fam trip desideriamo far scoprire anche agli agenti di viaggio quella Rep. Dominicana insolita, sicuramente più autentica e sostenibile”.

Gli agenti di viaggio che aderiscono al fam trip è richiesto un contributo che verrà interamente restituito alla conferma di 5 pratiche, minimo 2 persone ciascuna (comprensivo di volo e servizi per minimo 7 notti) su tutte le destinazioni di Tour2000AmericaLatina da effettuarsi entro il 31 dicembre 2023.

Per maggiori informazioni sui fam trip di Tour2000AmericaLatina scrivere un’email a b.normanno@tour2000.it . Per scoprire tutti i viaggi visitare il sito www.tour2000.it.

 

A Genova ritorna l’appuntamento con “SportAbility Day”

 

Sabato 17 settembre, dopo il successo della prima edizione del 2021 con la presenza di 500 giovani disabili e 2000 persone,L’impianto polisportivo della Sciorba di Genova accoglierà ragazzi con disabilità motoria, sensoriale e intellettivo relazionale in occasione di una giornata di sport, amicizia e inclusione promossa dall’Associazione Stelle nello Sport con il sostegno di Regione Liguria e Comune di Genova.

 L’evento rappresenta la festa finale del progetto “SportAbility”, lanciato nel 2021 in Regione Liguria con l’obiettivo di sostenere le Associazioni che coinvolgono persone con disabilità fisica e/o intellettivo relazionale e promuovere tutte le abilità dello sport per una crescita inclusiva, relazionale e sana. I partecipanti potranno provare gratuitamente ben 30 attività sportive diverse, seguiti da istruttori qualificati.

SportAbility Day può contare sulla collaborazione di My Sport Sciorba e Municipio Media Val Bisagno, sul patrocinio di Coni, Cip, Miur, Università di Genova, Ussi e Panathlon e il supporto degli event partner Fondazione Insuperabili Eco Eridania, BIC Genova, Panarello, Tossini, Decathlon e Federazione Regionale Misericordie Liguria.

Il programma dello SportAbility Day 2022 prevede l’ingresso delle famiglie dal lato sud (prima dello Sciorba Stadium) a partire dalle 10 e la cerimonia d’apertura con la sfilata delle Associazioni alle 10:30. A inaugurare l’evento i campioni paralimpici Francesco Bocciardo (Nuotatori Genovesi/Fiamme Oro) e Vittorio Podestà (“A Ruota Libera” Chiavari). Con loro anche Andrea Azzarito (Nuotatori Genovesi), Tommaso Libertini (Genova Badminton Club), Vittoria Oliva (Tennistavolo Don Bosco Varazze). Attenzione anche ai campioni d’Italia della danza: Simone Capelli in coppia con Federica Benvenuto, Laura Del Sere in coppia con Andrea Barberis campioni Italiani Danze Standard Combi class 2.

A seguire inizieranno le numerose attività e gli eventi grazie al coinvolgimento di istruttori e tecnici qualificati di numerose Federazioni e Associazioni ma anche tanti campioni che giocheranno insieme ai ragazzi e racconteranno loro i benefici dello sport. Una giornata intensa e bellissima che arriverà fino alle ore 18.

“La seconda edizione dà il senso della continuità di un progetto in cui Regione ha creduto da subito – sottolinea Ilaria Cavo, assessore regionale alle politiche sociali – perché porta avanti valori che sono anche missioni del nostro assessorato: promuovere la socialità, l’inclusione e l’integrazione attraverso lo sport. Siamo sicuri che SportAbility Day quest’anno crescerà ancora nella partecipazione non solo di chi già faceva sport ma anche di chi non ha mai provato a praticarlo con l’orgoglio di esserci nonostante i limiti che ogni giorno si superano praticando la propria disciplina sportiva. Questo è il senso inclusivo di un progetto che ha come culmine la giornata di sabato 17 settembre ma che è andato e va avanti tutto l’anno con un sito, progetti nelle scuole e premiazioni. Mi aspetto dunque un impianto della Sciorba pieno di entusiasmo e di voglia di includere”.

“Sono felice perché la scommessa fatta lo scorso anno è stata vinta”, dichiara l’assessore allo sport di Regione Liguria, Simona Ferro. “Abbiamo avuto la lungimiranza di immaginare una giornata in cui lo sport potesse mettersi a disposizione del mondo della disabilità ma andando oltre il gesto atletico al fine di esaltarne tutti i suoi valori, le passioni ed i sentimenti più nobili che sono il vero tesoro degli sportivi. Saper andare oltre i propri limiti, non permettere che una disabilità diventi un ostacolo insormontabile, dare voce e valore al mondo paralimpico e soprattutto fare rete: ecco come riassumo un anno di SportAbility, un progetto che oggi spicca il volo per dare a chi è costretto a convivere con la disabilità la possibilità di praticare sport e la speranza di una vita migliore. Grazie a tutti coloro che si sono impegnati in questa avventura e in particolare ai promotori del progetto Stelle nello Sport”.

“E’ un evento che ritengo importantissimo non solo dal punto di vista sportivo, ma anche sociale”, spiega l’assessore allo Sport del Comune di Genova, Alessandra Bianchi. “Come amministrazione siamo fortemente impegnati nel sostegno a iniziative che allarghino la platea degli sportivi, diffondano i valori di inclusività e di crescita non solo fisica ma anche personale e sociale insiti nello sport. Sull’impiantistica stiamo avviando una serie di interventi che migliorino l’accessibilità per garantire a tutti di poter praticare lo sport, anche quelle attività meno diffuse ma che hanno una forte potenzialità in parte ancora inespressa. In vista di Genova 2024 Capitale europea dello Sport e di The Ocean Race – Genova The Grand Finale, la nostra città si sta preparando perché i valori dello sport e la pratica sportiva si rafforzino all’interno della nostra comunità, dei nostri quartieri e possano trasformarsi anche in una leva di attrattività turistica per tutti gli appassionati di sport tradizionali e di sport all’aria aperta che valorizzino la fruibilità del nostro territorio, dal mare all’entroterra”.

“L’obiettivo è di far provare tante discipline diverse, anche e soprattutto a ragazzi che ancora non si sono avvicinati allo sport e non hanno potuto godere dei suoi straordinari valori e benefici”, spiega Michele Corti, presidente dell’Associazione Stelle nello Sport che promuove lo SportAbility Day di cui è testimonial Francesco Bocciardo. “Lo sport ha avuto un ruolo fondamentale nella mia crescita personale – racconta il due volte oro paralimpico a Tokyo – e molto spesso mi capita di fermarmi a pensare e realizzo che oggi non sarei la persona che sono, se non avessi fatto sport. Molte sono le regole che ho appreso e fatto mie grazie allo sport, prima tra tutte l’importanza della costanza e della determinazione. L’educazione sportiva mi ha dato moltissimo, soprattutto la capacità di riuscire a resistere alle pressioni esterne o interne a cui il mondo dello sport sottopone, cosa che mi è servita tantissimo nella vita di tutti i giorni. Per questo invito tutti i ragazzi disabili a fare sport. Sabato vi aspetto alla Sciorba per questa straordinaria festa di sport e inclusione organizzata da Stelle nello Sport”.

Ecco le 30 discipline sportive da provare in ordine alfabetico: Arrampicata, Atletica Leggera, Attività Motoria Adattata, Badminton, Bocce, Calcio Free Style, Canottaggio, Ciclismo, Danza Sportiva, Didattica Subacquea, Ginnastica, Giochi Tradizionali, Golf, Hockey su prato, Horseshoe Game, Jet Ski Therapy, Judo, Nuoto, Nuoto Sincronizzato, Pet Therapy, Powerchair Hockey, Rugby, Scherma, Sitting Volley, Taekwondo, Tennis, Tennis Tavolo, Tiro alla fune, Tiro con l’Arco e Vela.

Saranno allestiti ben 3 campi da Calcio. Sono sette le squadre di ragazzi con disabilità intellettivo-relazionale protagoniste del torneo d’apertura della giornata con BIC Genova (2 squadre), Insuperabili Genova (2 squadre), Divertime, Insuperabili Torino e Ticinia Novara. Nel pomeriggio spazio al torneo FIGC di calcio integrato con ben 10 squadre: Propontedecimo, Athletic Club Albaro, Sestrese, Baiardo, Genova Calcio, Città Giardino, Ligorna, Campomorone Sant’Olcese.

Grande attesa anche per il derby femminile tra Sampdoria e Genoa. Nel terzo campo si alterneranno le attività di Insuperabili (11-13), Eunike e Free Sport (13-16) e We Play Football (16-18). Nell’ambito delle attività promosse da Eunike si terrà un Meeting Special Olympics dedicato al calcio e alcuni percorsi di abilità individuali insieme al coordinatore tecnico nazionale Massimo Micci.

Per quanto riguarda le attività in Piscina è necessario presentarsi muniti di costume, ciabatte, accappatoio e cuffia. Dalle ore 15 alle 16 sarà possibile fare prove di apnea con istruttori Fipsas. Dalle ore 17 a seguire ci sarà una grande staffetta di nuoto, coordinata da My Sport Special Olympics, aperta a tutti coloro che vorranno “tuffarsi in acqua” con il pluricampione paralimpico Francesco Bocciardo.

Ad applaudire e incoraggiare i ragazzi, impegnati sul campo, ci saranno come lo scorso anno importanti testimonial quali Christian Puggioni a Claudio Onofri, Simone Spinelli (ideatore di We Play Football) a Fabio Incorvaia (promotore della Jetski Therapy).

Hanno aderito alla manifestazione Aga Genova, Aquile Azzurre, Archi Pet Therapy, Arcieri Grande Genova, Beaver Fitness APS Bic Genova, Blue Devils Genova, Cambiaso Risso Special  Team, Chiavari Scherma, Divertime, Entella Sitting Volley, Eunike, FIDS Liguria, Fipsas Genova, FIS Liguria,  Fib Liguria, Fidal Liguria, Fids Liguria, Fijlkam Liguria, Fit Liguria, Fiv Prima Zona, Football Style Genova, Free Sport, Genova Badminton Club, Genova Hockey 1980, Ginnastica Tegliese, GSD Cornigliano, Golf Club Arenzano, Gruppo Città di Genova, Insuperabili, JetSki Therapy, L’Altro Sole, Lanterna Taekwondo Genova, My Sport Special Olympics, Normac Avb, Kadoinkatena Asd, Scherma La Spezia, Special Team Genova, Spezia Calcio, Superba Rugby, Tennistavolo Don Bosco Varazze, Virtus Entella, We Play Football.

IL PROGETTO SPORTABILITY

Un faro “potente” su tutta la straordinaria attività sportiva, non solo agonistica, organizzata in Liguria. Un percorso quotidiano attraverso il portale www.sportabilityliguria.it dove si presentano tutte le Associazioni che operano sul territorio, fornendo anche utili informazioni di servizio e mettendo “in contatto” operatori sportivi e famiglie per un sempre maggiore sviluppo dello sport dedicato alle persone con disabilità. Così nel 2021 nasce SportAbility, il progetto che l’Associazione Stelle nello Sport ha creato, con il supporto di Regione Liguria, per promuovere le attività che hanno come focus i valori dell’inclusione e dell’integrazione.

Un progetto cross-mediale che ha l’obiettivo di sostenere le Associazioni liguri che coinvolgono persone con disabilità fisica e/o intellettivo relazionale e promuovere tutte le abilità dello sport per una crescita inclusiva, relazionale e sana. Al fianco del portale www.sportabilityliguria.it sono stati creati il canale Youtube “SportAbility TV”, il canale Telegram, i profili Twitter e Instagram, oltre ovviamente alla pagina facebook “madre” di Stelle nello Sport che può contare su oltre 24.000 followers. Ogni settimana la Newsletter “SportAbility Liguria” con tutti i contenuti premium del portale: storie, eventi e attività.

“Dovehomessomiopadre?”, nuovo singolo di Barriera in uscita su tutte le piattaforme di streaming distribuzione Artist First

Il Piccio Records presenta Dovehomessomiopadre? nuovo singolo di Barriera in uscita su tutte le piattaforme di streaming distribuzione Artist First e in radio dal 13 settembre. Distopia e alienazione che si disperdono in trame elettroniche post moderne.

 “Un’ironica e graffiante distopia pop alla Black Mirror. Il brano, primo singolo estratto dal primo album di Barriera, è un grido di dolore dalla solitudine dei nostri dispositivi digitali. Prodotto dal pluripremiato Blindur e da Stefanelli, Il cantautorato indie romano si fonde con l’elettronica glitch e con atmosfere alt pop internazionali.” – Barriera.

CREDITS
Testo e Musica di Barriera
Produzione artistica di Blindur e Stefanelli
Registrato, mixato e masterizzato presso “Le Nuvole studio” da Paolo Alberta
Registrazioni addizionali di Luca Stefanelli;
Art direction, foto e visual di Chiara Belletti

CHI È BARRIERA?
Mi chiamo Barriera, scrivo canzoni. Vengo da Caserta, ma sono partito in esilio e ora vivo tra Roma e il cyberspazio. Scrivo di amori difficili, di psicologhe psichedeliche, di applicazioni distopiche. Forse io stesso mi sto trasformando in un’applicazione. Mi piacciono i synth rarefatti, i glitch digitali e i cantautori francesi. Mi piace il cinema, e mi piacciono i film in cui i protagonisti parlano pochissimo e si guardano moltissimo. Quando non scrivo canzoni, in effetti, faccio il filmmaker.
Vent’anni fa ho perso tutto, e queste parole sono ciò che mi è rimasto.

Barriera è il sogno lucido di Valerio Casanova, musicista, autore e filmmaker casertano, in esilio nel sud est di Roma. Canta di solitudini e di separazioni, muovendosi in un universo nostalgico e a tratti ironico.
Il suo primo EP Abbandonarsi, prodotto da Blindur, esce nel 2020 per l’etichetta Wires records. Nel 2022 viene selezionato per partecipare alle selezioni di Musicultura. A settembre dello stesso anno ritorna con Dovehomessomiopadre?, una graffiante distopia pop alla Black Mirror. Singolo che anticipa il suo primo album in uscita con Il Piccio Records, il brano è prodotto ancora da Blindur e da Stefanelli.
Il mondo attorno a Barriera è un mondo in conflitto, intrappolato nella ragnatela delle grandi città e stretto nella morsa dei dispositivi digitali. Per sopravvivere, e per trovare qualcuno che gli assomigli, Barriera ha scelto di fare musica. Gli amori difficili e il disagio mentale, due argomenti che si trovano spesso nei suoi brani, prendono il volo grazie ai tanti synth rarefatti che guardano al cantautorato indie romano, all’elettronica glitch e all’alt pop internazionale.

Idealo Days: la festa del risparmio torna con due giornate di sconti esclusivi (21 e 22 settembre)

Mercoledì 21 e giovedì 22 settembre torna l’appuntamento annuale con gli idealo Days, lo shopping event di idealo che quest’anno mira a fronteggiare gli effetti dell’inflazione che hanno colpito anche il comparto online con sconti attesi fino al -40% su diversi prodotti[1].

 

Giunti alla terza edizione, gli idealo Days si caratterizzeranno come una festa del risparmio, nel corso della quale – sulla piattaforma di idealo.it – sarà possibile trovare centinaia di offerte speciali. Molte le categorie interessate: dall’abbigliamento all’elettronica, fino ai prodotti per arredamento & giardino, mangiare & bere e salute & bellezza, acquistabili per l’occasione a prezzi molto vantaggiosi.

 

Sono oltre 40 gli e-shop che hanno già deciso di partecipare agli idealo Days 2022[2]. Tra questi, si segnalano, in ordine alfabetico, Agrieuro, Docpeter, Farmahome, Mano Mano, MediaWorld, Monclick, Nencinisport, Quellogiusto, Sportlandweb, Sportler, Supermedia, Unieuro, Vigliettisport, Vino.com, Vistaexpert Yeppon. Questi e molti altri negozi online, nel corso delle due giornate presenteranno su idealo.it le proprie offerte migliori, con sconti e ribassi a partire dal -10%[3].

 

Gli idealo Days nascono con l’idea di sostenere l’economia italiana e i piccoli e medi e-shop che, secondo un recente studio di idealo, nel 38% dei casi offrono ai consumatori l’offerta più vantaggiosa in termini di prezzo (in confronto ai grandi soggetti dell’e-commerce)[4]. Non solo, a seconda dei settori, questa quota può essere ancora più consistente: i piccoli e medi e-shop del settore salute & bellezza offrono il prezzo migliore nel 59% dei casi, quelli in ambito tempo libero & outdoor il 52% delle volte e, in generale, i piccoli e-shop in ambito automotiveinfanziaanimali domestici e arredamento & giardino garantiscono le migliori offerte in oltre il 40% dei casi[5]. Di conseguenza, i portali di comparazione prezzi possano rivelarsi davvero utili per limitare gli effetti negativi dovuti all’inflazione grazie alle tante offerte dei piccoli e medi e-shop[6].

 

Durante le precedenti edizioni degli idealo Days, milioni di utenti hanno visitato il sito di idealo.it alla ricerca delle migliori offerte, generando il 180% di traffico in più rispetto agli altri giorni. È già disponibile una speciale landing page dedicata all’iniziativa 2022 dove gli utenti potranno impostare i propri alert per la funzione prezzo ideale e ricevere così una notifica quando il prodotto richiesto avrà raggiunto la cifra desiderata.

 

Tra i prodotti con il maggior numero di attivazioni di questo speciale avviso di prezzo su idealo, si segnalano soprattutto gli smartphone, i televisori e le sneakers, senza dimenticare gli smartwatch, i notebook e le cuffie[7]. In media, il ribasso desiderato dagli utenti si aggira attorno al -15% rispetto al prezzo al momento dell’attivazione[8], quindi ampiamente in linea con le opportunità di risparmio disponibili durante i prossimi idealo Days.

 

“Dopo due anni di pandemia che hanno contribuito ad accelerare il processo di trasformazione digitale e accendere i riflettori sul mondo e-commerce anche in Italia, nel 2022 ci troviamo a fare i conti con un caro vita generalizzato.  Questo ci impone di rivedere le nostre abitudini d’acquisto e valutare con attenzione ogni nostra spesa, anche online – ha commentato Dumitru Baltatescu, Country Manager di idealo in Italia – Per questa ragione, oggi più che mai, idealo rappresenta l’alleato più prezioso per i consumatori. Nello specifico, gli idealo Days sono un’occasione davvero unica per far risparmiare il maggior numero di utenti e al contempo sostenere lo sviluppo dei piccoli e medi negozi online del nostro Paese”. 

 

questo link è disponibile la landing page su cui poter impostare il proprio avviso di prezzo e contenente tutte le offerte disponibili in occasione degli idealo Days.

 

A proposito di idealo

idealo è un comparatore prezzi con oltre 130 milioni di offerte di oltre 30.000 negozi online.

L’azienda viene fondata a Berlino nel 2000 e da allora è cresciuta costantemente. Dal 2006 entra a far parte del gruppo editoriale Axel Springer SE (editore anche di Bild Zeitung). Attualmente è presente in Germania, Austria, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna, con sei portali nazionali. Nel corso dei suoi primi 22 anni di attività ha ricevuto eccellenti recensioni e ha vinto numerosi test condotti da enti autorevoli e indipendenti impegnati nella tutela dei consumatori. Nel 2014 ha ottenuto dall’ente di certificazione tedesco TÜV Saarland il marchio di “comparatore certificato” per la qualità delle informazioni reperibili sul portale e le misure a protezione dei dati degli utenti. idealo mette a disposizione dei propri utenti centinaia di test sui prodotti e opinioni di altri utenti, non limitandosi ad offrire un servizio di comparazione per individuare i prezzi più convenienti, ma ponendosi anche come una guida autorevole e imparziale allo shopping online con schede tecniche, filtri di ricerca avanzati e recensioni di esperti. Oltre 1100 persone provenienti da quasi 40 nazioni lavorano nella sede di Berlino. idealo è una partecipazione di maggioranza di Axel Springer SE.

 

Compara, compra, risparmia!

Per maggiori informazioni: www.idealo.it

L’appello di Federalberghi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs per salvare il turismo

Federalberghi, Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs, insieme alle altre organizzazioni nazionali delle imprese del settore turismo, hanno sottoscritto un avviso comune per chiedere al Governo e al Parlamento di intervenire per contrastare:

  • il protrarsi delle conseguenze negative dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 sul settore turismo, sia per quanto riguarda la domanda di servizi turistici, sia con riferimento alle condizioni economico-finanziarie delle imprese;
  • le conseguenze negative sui flussi turistici della situazione politica internazionale, sia con riferimento agli eventi bellici in Ucraina, sia per quanto riguarda le tensioni in estremo oriente;
  • i rincari della componente energetica registrati a partire dall’ultimo trimestre del 2021, che ad oggi hanno portato il costo delle utenze a un livello insostenibile per le imprese turistiche.

Le parti sociali, nell’evidenziare il rischio di una riduzione marcata dell’attività delle imprese ad apertura annuale e di una chiusura anticipata e/o di una ritardata o mancata riapertura delle imprese stagionali, con possibili rilevanti conseguenze sui livelli occupazionali già gravemente impattati dagli effetti della crisi pandemica, chiedono:

  • la definizione di misure adeguate e specifiche ai fini della salvaguardia occupazionale assicurando risorse per il finanziamento di ammortizzatori sociali in deroga in favore di lavoratori diretti ed indiretti del settore turismo in forza presso imprese costrette a ridurre o a sospendere temporaneamente l’attività per una o più delle cause sopra evidenziate, senza oneri aggiuntivi a carico dei datori di lavoro;
  • il potenziamento del quadro di agevolazioni per l’attività delle imprese turistiche connesse ai quadri emergenziali sopra delineati;
  • la concessione di uno sgravio contributivo in relazione ai lavoratori del settore turismo, per il periodo in cui gli stessi non vengono interessati dal ricorso agli ammortizzatori sociali e proseguono l’attività in regime di tutela occupazionale.

Arriva in radio “Ti avrei”, il nuovo singolo di Antonio Maresca

Arriva in radio “Ti avrei”, il nuovo singolo di Antonio Maresca, che ne ha curato testo, musiche e arrangiamenti. Il brano è stato registrato al FourthMile Studio di Roma, missato e masterizzato dallo stesso cantautore.

Hanno collaborato al brano Giuseppe Mongi alla batteria, Toto Giornelli al basso, Fabrizia Pandimiglio al violoncello, Ivan Talarico alle tastiere, Sara Sileo ai cori.

Il videoclip ufficiale – diretto, scritto e montato dallo stesso Maresca che è anche interprete al fianco dell’attrice Elena Baroglio – è uscito in anteprima su Repubblica ed ora è disponibile anche su Youtube. Le riprese e la direzione della fotografia sono state curate da Daniele De Caro Carella DC StudioVideo.

“Il brano è una riflessione sull’amore e su quello che si vive nel momento dell’infatuazione, una forza che regola gli equilibri dell’ universo, che spesso ci porta a fare le cose più insensate – racconta lo stesso artista – Ma la fragilità dell’essere umano e i trascorsi che lo accompagnano, ci portano ad affrontare una cosa così naturale nel modo più complicato possibile. Quello che ho immaginato scrivendo questo brano è una sorta di Sliding Doors dove le azioni e le nostre scelte, ci mostrano in qualche modo le strade che avrebbe potuto percorrere la nostra vita”.

https://www.facebook.com/antoniomaresca11

Nato a Napoli nel 1979 si avvicina alla musica scoprendo la chitarra del padre. Il suo background è un’esplosione di esperienze musicali in giro per il mondo. A 19 anni si trasferisce a Londra dove si esibisce come musicista di strada. Rientra in Italia per approfondire lo studio del jazz e frequenta il Saint Louis College of Music.

Prende parte ad importanti manifestazioni quali Casa del Jazz e Villa Celimontana Jazz Festival. Si trasferisce negli USA e si esibisce nei locali di New York. Nel 2013 dà vita ad un progetto inedito di cui è autore, compositore ed arrangiatore e apre i concerti di Raiz/Almamegretta, Napoli centrale e altri.

Nel 2017 esce il suo primo disco “Aspettamm’ Ancora”, pubblicato dalla casa discografica Full Heads, un mix tra Fusion e canzone d’autore.

Negli ultimi anni si è occupato della produzione di diversi Ep, album e singoli di molti artisti del panorama indipendente tra cui, Adriano Brancato, Motel, Ivan Talarico, Muriki e molti altri.

L’11 marzo 2022 fonda insieme a Raffaella Limongi e Daniela Maresca, l’Associazione Culturale “INPUT” un polo culturale a 360 gradi. Progetto che mira a molteplici attività artistiche e formative che variano dalla musica alla pittura, dalla fotografia alla produzione video, dal teatro alla formazione.

Gli Occhi Degli Altri sono finalmente pronti per farci ascoltare nuova musica. Eurospin

Due anni dopo il singolo Sonnambuli, Gli Occhi Degli Altri sono finalmente pronti per farci ascoltare nuova musica. Eurospin, in uscita martedì 13 settembre 2022 con distribuzione Artist First, è un singolo nato durante le stesse sessioni di scrittura e di registrazione del brano precedente, e in parte continua il filone sonoro e tematico di Sonnambuli. È un pezzo che si situa tra il rock alternativo e il dream pop con una decisa componente malinconica e nostalgica presente del resto anche nel testo, che allude a una separazione vista attraverso piccoli oggetti e piccoli “rituali” domestici, come la lista della spesa dell’Eurospin ormai dimezzata e un “ti voglio bene” scritto in inchiostro sui magneti da cancellare.

“Eurospin è la fotografia di un momento ben preciso, ovvero quello in cui dopo tanto tempo ti ritrovi a fare la spesa solo per te stesso e non più per due. Quindi, smarrito tra le corsie del supermercato, riaffiorano i ricordi e ti rendi conto che nulla ha più valore se non siamo insieme, neanche il credere o meno in un Dio perso lassù nell’universo”, racconta la band a proposito del singolo.

Ufficializzati i risultati del progetto di social responsibility del Giro d’Italia

Ufficializzati i risultati del progetto di social responsibility del Giro d’Italia collegato alla raccolta differenziata nelle località di tappa, al BiciScuola e al Giro-E. Premiati i Comuni più attivi, quelli che si sono contraddistinti in occasione dell’ultima edizione, quella del 2022.

Un momento atteso dai promotori locali e dai Partner di Ride Green, che credono nel valore e nell’utilità di questa iniziativa, inerente al lavoro realizzato durante i giorni della Corsa Rosa.

E dove un contributo importante è proprio quello dei Comuni, che con la loro partecipazione fanno da tramite tra le società e i consorzi locali per arruolare volontari su tutto il territorio nazionale nelle eco-isole per la corretta gestione dei flussi. Garantendo un presidio efficace che permette al Giro d’Italia di collocarsi nel panorama internazionale come evento sempre più green, in grado di diffondere i principi della sostenibilità e di rendere sempre più consapevoli pubblico, amministrazioni locali, partner e tutti gli atleti coinvolti.

Anche per il 2022 Ride Green si conferma vincente, con un risultato straordinario, con oltre 46.000 chilogrammi di rifiuti raccolti durante la Corsa Rosa di cui l’85% differenziati e avviati al riciclo.