HomeIn EvidenzaGestione del patrimonio naturalistico, la Regione stringe sinergie con la Stazione Zoologica...

Gestione del patrimonio naturalistico, la Regione stringe sinergie con la Stazione Zoologica Anton Dohrn

La Liguria, con le convenzioni recentemente sottoscritte rispettivamente con l’Università di Genova e con la Stazione Zoologica Anton Dohrn, intende potenziare la cooperazione  con i soggetti a cui afferiscono le attività di ricerca sui temi dello sviluppo sostenibile e della gestione del patrimonio naturalistico terrestre e marino, con particolare riferimento alla conservazione di habitat e specie floristiche e faunistiche protette e di rilievo dal punto di vista ecologico.

“La finalità delle convenzioni quadro attivate dalla Regione Liguria su mia proposta – afferma il vice presidente della Regione Liguria Alessandro Piana – consiste nel favorire l’aumento delle conoscenze tecniche e delineare una strategia comune nel perseguire obiettivi, coerenti col programma di azione dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, come arrestare la perdita di biodiversità e promuovere una conservazione attiva delle aree protette regionali e dei siti della rete Natura 2000, minimizzare gli impatti ambientali della produzione attraverso lo sviluppo di iniziative coerenti con l’economia circolare, promuovere comportamenti di consumo sostenibile, favorire lo sviluppo di green jobs, rendere più efficace ed efficiente l’organizzazione degli enti attraverso lo scambio di informazioni e la partecipazione a reti di regioni o di istituti di ricerca di livello nazionale ed europeo, nonché aumentare la consapevolezza dei cittadini, contribuendo alla formazione di una coscienza collettiva del rispetto della natura e la strutturazione di comunità custodi della biodiversità”.

Le conoscenze acquisite, che potranno essere rese fruibili a tutti i soggetti potenzialmente interessati anche attraverso l’inserimento nell’Osservatorio Ligure per la Biodiversità ed altri osservatori regionali, contribuiranno alla realizzazione dei progetti individuati come strategici dalla Regione Liguria.

Da leggere