“Zuccarello Riden…z”, in piazza si ride con Nando Timoteo con “Mogli e Buoi… Meglio i Buoi”

Venerdì 22 luglio tutti in piazza a Zuccarello per il 2° appuntamento di
ZUCCARELLO RIDEN…Z.

Un paese in festa, si parte dalle ore 19:00 con lo stand della Proloco, i ristornati
e bar aperti con tanto di musica diffusa. In scena alle ore 21:30 (ingresso libero)
con il comico NANDO TIMOTEO in “Mogli e Buoi… Meglio i Buoi”.
Dopo la spettacolare prima serata con Daniele Raco è il turno di un altro
campione della risata.

Fernando Zimotti in arte Nando Timoteo nasce a Cagnago Varano (Foggia) il 16
Febbraio 1972. Tutto ebbe inizio nei primi anni 90 come capo villaggio, nel 1996
la prima volta in scena alla Corte dei Miracoli, seguono tanti primi posti a festival
nazionali finchè arriva la grande occasione in TV con Colorado (per tante
edizioni), Eccezzionale Veramente, Comedy Central, Telethon e Striscia La
notizia. Nando Timoteo si presenta come un attore comico puro il suo è un
humour sottile ed intelligente privo di volgarità. Un artista poliedrico che cattura
l’attenzione del pubblico e la sostiene ad un livello alto di qualità e divertimento.
Dichiara il primo cittadino Claudio Paliotto: siamo un gruppo sempre più
unito che con tanta passione porta in scena da quattro anni comici alla corte di
Ilaria.

Tutti grandi artisti che hanno sposato la filosofia del nostro Borgo…
amore, passione e sacrificio al servizio di turisti e cittadini! Per il Comune di
Zuccarello, organizzare un evento così non è facile ma con l’impegno e la
volontà di un paese unito si può fare questo e altro. Semplicemente GRAZIE.
Ogni serata avrà un’anteprima d’arte varia con la partecipazione di nuovi talenti
della musica e del cabaret, ma come sempre con i bravi conduttori, Marco
Dottore e Luca Galtieri che avranno il compito di coinvolgere il pubblico con
simpatiche gags.

Rassegna che ha l’alto patrocinio di Regione Liguria e la direzione artistica di
Eccoci Eventi.

Si ringrazia: Antiche vie del sale, Les Plus Beaux Villages de la Terre, Uno dei
Borghi più belli d’Italia, Pro Loco Zuccarello e le seguenti aziende… Fiorin
arredamenti, Iris idroterma e ceramiche, Cerrutti s.p.a. e ICOSE s.p.a e la Croce
Bianca di Erli, Zuccarello e Albenga. Media partner: TGevents Television
www.comunezuccarello.it

Myss Keta e Margherita Vicario a LAZIOSound festival: due serate per ballare e cantare davanti al mare di Santa Severa

Due serate già sold out per LAZIOSound Festival che il 21 e 22 luglio accoglie sul palcoscenico ai piedi del Castello di Santa Severa due artiste amatissime dal pubblico di ogni età: Myss Keta, il 21 luglio, e Margherita Vicario, il 22 luglio.

Proseguono così gli appuntamenti fino al 24 luglio ai piedi del suggestivo castello del litorale laziale con LAZIOSound Festival, il principale appuntamento annuale con il programma musicale della Regione Lazio che vedrà i giovani talenti vincitori di LAZIOSound Scouting esibirsi sullo stesso palco di grandi artisti della musica italiana e internazionale: dopo Myss Keta e Margherita Vicariosaranno ospiti anche Dimitri from Paris (23 luglio) e I Solisti Aquilani & Daniele Orlando (24 luglio).

Il 21 luglio Myss Keta, l’angelo dall’occhiale da sera, è protagonista sul palco di LAZIOSound: in apertura Peter WhitePolemica – vincitore della categoria urban icon LAZIOSound Scouting 2022 – e altri ospiti a sorpresa. Myss Keta è pronta ad aizzare le masse di fedeli fan con il suo rap contaminato: in tour dal 4 giugno, la rapper dal volto velato si esibisce sulle note dei suoi più grandi successi e dei brani dal nuovo album Club Topperiauscito il 27 maggio per Island Records/Universal Music Italia.

Il 22 luglio, nella serata dedicata ai Songwriting heroes, è Margherita Vicario a salire sul palco di LAZIOSound Festival. La raffinata cantautrice e attrice da poco è uscita con il nuovo singolo Onde, una canzone che parla d’estate ma fuori dal canone dei tormentoni estivi: una corsa verso il mare per scappare dagli stress e dai cliché della vita quotidiana. In apertura del concerto, i giovani Marco Fracasia e Bivio, questi ultimi vincitori della categoria Songwriting heroes LAZIOSound Scouting 2022.

La musica ed il divertimento continuano ad animare il Castello di Santa Severa fino al 24 luglio: il 23 luglio grande protagonista sarà l’elettronica con la serata #GODISAPRODUCER: ospite d’eccezione Dimitri from Paris: l’eclettico dj greco con cittadinanza francese farà ballare il pubblico con il suo sound mix di culture ed etnie differenti. Ad aprire la serata PITCH3S, vincitori della categoria God is a Producer LAZIOSound Scouting 2022.

A chiudere la terza edizione di LAZIOSound Festival il 24 luglio sarà la grande classica di #ILoveMozart con I Solisti Aquilani & Daniele Orlando che eseguiranno Le Quattro Stagioni di Vivaldi – Una nuova stagione con l’apertura di Phoinikes Sax Quartet finalisti della categoria I Love Mozart LAZIOSound Scouting 2022 e ancora altri ospiti a sorpresa.

In apertura di ogni serata ci saranno i giovani talenti vincitori di LAZIOSound Scouting: una occasione per valorizzazione le nuove energie musicali della Regione, in linea con lo spirito di LAZIOSound – programma realizzato dalla Regione Lazio, con il supporto di LAZIOcrea, nell’ambito del programma regionale delle Politiche Giovanili GenerAzioniGiovani, con il sostegno del Dipartimento per le Politiche Giovanili.

Biglietti 4 euro + DP acquistabili su DICE.FM

«La Chitarra» è il nuovo singolo di Maronna

Dopo il singolo pre-estivo Deja vu, il cantautore latinense Maronna ritorna con un nuovo brano intitolato La chitarra, fuori mercoledì 20 luglio 2022 per l’etichetta Orto Records. Si tratta di un singolo che potremmo senz’altro definire estivo -non solo per il periodo dell’anno in cui esce- ma ammantato di un velo malinconico e una tristezza appena accennata che fanno da contraltare al ritmo incalzante e al beat ballabile su cui poggia la musica.

Maronna ha scritto La chitarra esplicitamente come “dedica d’amore” alla musica di Paola e Chiara, influenza che si può percepire chiaramente ascoltando il singolo: “ho sempre desiderato scrivere una canzone ispirata alle loro hit, e durante una festa in spiaggia, con la chitarra in mano, ho scritto questa melodia. Il testo, così come la musica, mescola questi sentimenti malinconici alla voglia di ballare, cantare e di fare festa”, spiega Gianmarco Bellardini, volto del progetto.

Pet Passport, anche in Liguria arriva il passaporto necessario per gli spostamenti all’interno dei Paesi della UE

A partire dal 28 luglio 2022, in Liguria, anche i medici veterinari liberi professionisti accreditati alla banca dati degli animali d’affezione potranno rilasciare, senza oneri aggiuntivi a carico della sanità pubblica, il cosiddetto Pet passport, il passaporto necessario per gli spostamenti all’interno dei Paesi della UE di cani, gatti e furetti.

Lo stabilisce una delibera della Giunta regionale (numero 222/2022) che, su proposta di Alisa, autorizza anche i veterinari liberi professionisti accreditati al rilascio del passaporto europeo per gli animali d’affezione che fino ad oggi poteva essere richiesto solo presso i Servizi veterinari delle Aziende sanitarie locali, su richiesta del proprietario.

«Si tratta di una semplificazione delle procedure di rilascio del documento che va incontro alle esigenze di tutti i proprietari di animali di affezione, consentendo loro di muoversi in piena sicurezza con il proprio animale nell’ambito del territorio dell’Unione europea – sottolinea Giovanni Toti, presidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria –. Grazie a questa nuova procedura, sarà possibile recarsi dal proprio veterinario di fiducia, autorizzato al rilascio del passaporto, e avere il documento valido per gli spostamenti entro i confini dell’Unione europea. È anche un modo per contrastare gli abbandoni: l’appello che rivolgiamo ai proprietari di un animale domestico è di portarli con sé in vacanza, approfittando anche di questa opportunità».

Sono tante le richieste di evadere il Pet passport, in particolare durante il periodo estivo: «Per agevolare il lavoro dei Servizi veterinari delle Asl e venire incontro alle numerose richieste, sarà consentito, a partire dal 28 luglio, il rilascio del Pet passport anche ai medici veterinari liberi professionisti – sottolinea Valeria Cosma, dirigente medico veterinario di Alisa – che devono essere accreditati alla banca dati degli animali di affezione per poter coadiuvare i Servizi veterinari della Asl nelle procedure di rilascio del documento che consente ai proprietari di cani, gatti e furetti di viaggiare nell’ambito dell’Unione europea. Sono già una ottantina i medici abilitati nel territorio di Asl 3 e sono in corso le attività di formazione in tutte le Asl della Liguria per tutti i medici veterinari liberi professionisti che intendono abilitarsi».

DOMANI, GIOVEDÌ 21 LUGLIO ORE 11, SULLA PAGINA FACEBOOK DI REGIONE LIGURIA, LINEA DIRETTA CON I CONSIGLI DELLA VETERINARIA

Chi viaggia con i propri animali d’affezione deve prestare la giusta attenzione prima e durante il viaggio per renderlo il più confortevole e sicuro possibile.

Per approfondire questo tema Regione Liguria organizza, in collaborazione con Alisa, una linea diretta sulla sua pagina Facebook: domani alle 11, una veterinaria di Alisa risponderà alle domande degli utenti raccolte sui social di Regione Liguria nei giorni precedenti, lasciando anche la possibilità di commentare in diretta e ricevere consigli e informazioni in tempo reale.

Dal 24 al 26 luglio tornano «I concerti delle Logge» a Porto Maurizio-Imperia  

Immersi in uno splendido loggiato del  ‘600 di Porto Maurizio – Imperia affacciato sul mar ligure, dal 24 al 26 luglio, tornano «I Concerti delle Logge». Per la ventesima edizione sono previste tre serate all’insegna della grande musica con interpreti d’eccezione promosse da Panta Musica’ APS Imperia.

Spiega il direttore artistico Giovanni Sardo: «La collaborazione con enti pubblici e privati, che ringraziamo per l’adesione al progetto, ci ha permesso di organizzare i concerti. Grazie alla partecipazione dell’organizzazione della mostra Onde Barocche del Museo Diocesano di AlbengaImperia. prima di ogni concerto avremo la possibilità di presentare un’opera pittorica importante del periodo barocco legata a questi luoghi».

Si comincia il 24 luglio alle 22 quando si esibiranno Valeria Mela, mezzosoprano e Marco Cecchinelli pianoforte

Questo il programma:

Lieder e Chansons tra 800 e 900 “Se i miei versi avessero le ali..”

  1. Schumann: “Er, derHerrlichste von allen”-da FrauenLiebe und leben “Du ring”-da FrauenLiebe und leben ( poesia di Adalbert von Chamisso )
  2. Schumann: “Träumerei” da Kinderszenen Op.15 No.7 (pianoforte solo)
  3. Liszt: “O lieb, so langduliebenkannst” (poesia di F.Freiligrath)

R.Wagner: “Träume” n. 5 da Wesendonck-Lieder (poesia di MathildeWesendonck)

J.Brahms: “WieMelodienzieht es mir” – op. 105 n. 1 (poesia di Klaus Groth )

Debussy: “ Clair de Lune” da Suite Bergamasque (pianoforte solo)

  1. Strauss: “Allerseelen” (poesia di Hermann von Gilm ) – op. 10 n. 8 “Morgen” (poesia di J. Henry Mackay) –op. 27 n. 4
  2. Hahn: “L´énamourée” (poesia di Théodore de Banville ) “Si mesversavaientdesailes” (poesia di Victor Hugo)

Valeria Mela mezzosoprano ligure, laureata in Canto al Conservatorio “Franco Vittadini” di Pavia, vanta una lunghissima serie di esibizioni in tutto il mondo, dalla Cina (2014-2015) al Giappone (2019), dalla Crimea (2018) alla Svizzera (2018) e al Tajikistan(2021-2022), dove recentemente ha preso parte all’Opera La Traviata e ad un Gala Verdiano. Musicista completa, è in grado di affrontare ogni tipo di repertorio vocale: opera lirica, di Liederistica, cameristica, Sacra e World Music, emergendo in ogni esibizione in quanto a qualità della sua natura vocale, estesa e omogenea in tutti i reparti, in quanto a musicalità, per via della sua preparazione pianistica.

Marco Cecchinelli nato a Milano nel 1962, ha compiuto i suoi studi al Conservatorio “Paganini” di Genova diplomandosi in Pianoforte con Lidia Arcuri ed in Composizione con Federico Ermirio. Ha seguito numerosi corsi e masterclasses sulla Direzione d’Orchestra sulle metodologie dell’interpretazione pianistica. Ha svolto attività concertistica con ampio repertorio sia in Italia che all’estero come solista, con diverse formazioni cameristiche, orchestre da camera e numerosi cantanti (tra cui il soprano Mariella Devia). Dal 2003 svolge annualmente tournèe solistiche in Germania e in Danimarca collaborando con diversi Istituti italiani di cultura, Consolati. Dal 2016 anche in Australia. Ha inoltre registrato trasmissioni per la R.A.I. e un CD per la casa discografica Philarmonia. Attualmente è docente titolare di Accompagnamento pianistico al Conservatorio “Verdi” di Milano.

La rassegna prosegue il 25 luglio alle 22 con Maurizio Moretta, pianoforte solo

Questo il programma:

W.A.MozartFantasia in re min

L.v.Beethoven Sonata n°14 “Quasi una fantasia” Adagio sostenuto; Allegretto; Presto agitato

F.Chopin Notturno n°2 op.9 Notturno n° 2 op.27 Fantasia-improvviso

C.DebussyArabesque n°1

G.GershwinTre Preludi Allegro ben ritmato e deciso; Andante con moto; agitato

Maurizio Moretta, nato a Gravedona (Lago di Como), ha compiuto gli studi musicali presso il Liceo Musicale “V.Appiani” di Monza, sotto la guida dei docenti Rosamaria Losi e Gianluigi Centemeri. Si è diplomato in pianoforte principale presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano con il massimo dei voti. Ha svolto la fase di perfezionamento a Milano con Vincenzo Balzani e successivamente a Monaco di Baviera con Ludwig Hoffmann. Vincitore del primo premio al 7° Concorso Pianistico Internazionale “Viotti” di Varallo, ha intrapreso una ricca carriera concertistica sottolineata da critiche lusinghiere su varie testate giornalistiche che lo ha portato ad esibirsi in tutta Italia ed all’estero, per associazioni concertistiche prestigiosi teatri. Ha collaborato in qualità di solista con numerose orchestre internazionali. Attivo anche in veste didattica, è stato docente in pianoforte principale presso il Liceo Musicale “V.Appiani” di Monza e tutt’ora è Direttore e docente in pianoforte principale presso il Civico Istituto Musicale “Dongo- Menaggio-Porlezza”. E’ stato più volte invitato in giuria di concorsi nazionali ed internazionali, ed in qualità di Commissario esterno in commissioni d’esame di Conservatorio. E’ stato Consulente artistico dell’Amministrazione Provinciale di Como, Direttore artistico del Festival Lago di Como & dell’Insubria e ricopre l’incarico Direttore artistico del Festival Internazionale Pianomaster e del Concorso Lirico Internazionale Giuditta Pasta di Saronno.

La serata conclusiva del 26 luglio prevede la cerimonia di consegna del “Premio Logge” Franco Boggero, storico dell’arte, funzionario della Soprintendenza dal 1981. Impegnato per trentacinque anni nella tutela del patrimonio artistico del Ponente ligure, si è dedicato in particolare alla valorizzazione di alcuni suoi “giacimenti” dimenticati.

Premio Logge Albo d’oro

2003 Dott. Roberto Iovino critico de “La Stampa”

2004 Dott.Domenico Montalto critico dell’ “Avvenire”

2005 Dott. Andrea Piersanti Presidente Istituto Luce -RAI

2006 S.E. Mons.Mauro Piacenza Presidente Commissione Beni Culturali-Città del Vaticano

2007 Emmanuel Exitu regista, sceneggiatore e autore televisivo

2008 Rossana Sisti giornalista per bambini 2009 Milo Infante giornalista RAI 2

2010 Francesco Moser ciclista

2011 Claudia Koll attrice

2012 Mariella Devia soprano

2014 Alessandro Genovese regista

2015 Fiorella Capriati critica d’arte Presidente Nazionale UCAI

2018 Maurizio Lastrico attore, cabarettista

La serata conclusiva della rassegna «I concerti delle Logge»vedrà l’esibizione di Alessandro Mauriello al  violoncello e Angela Ignacchiti al pianoforte.

Questo il programma:

J.S.Bach Suite V in do minore BWV 1011 per Violoncello solo (con scordatura) Preludio, Allemande, Courante, Sarabande, Menuet I, Menuet II, Gigue

W.SquireHumoresque op.26 per Violoncello e Pianoforte

F.Schubert Sonata detta “Arpeggione” in la minore D.821 Allegro Moderato, Adagio, Allegretto

S.ConteWildesStücke per Violoncello solo

P.CoggiolaDionisus’ Lullaby per Violoncello e Pianoforte

F.Mendelssohn Lied ohneworte op.109 per Violoncello e Pianoforte

D.Popper Polonaise de Concert op.14 per Violoncello e Pianoforte

Alessandro Mauriello nato a Milano nel 2003 ha iniziato lo studio del violoncello all’età di 5 anni, Studia sotto la guida di Matteo Ronchini presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano. Ha seguito Master di perfezionamento con S. Cerrato, F. Castiglione e R. Trainini. Frequenta l’Accademia di alto perfezionamento di Imola con E.Bronzi e L.Magariello.. Ha ottenuto il I premio al Concorso Mozart di Quinto Vicentino (VC) , al Concorso internazionale di Bellagio nel 2015, il primo premio assoluto al Concorso Valsesia nel 2016 e 2019, il I premio assoluto in duo al Concorso Rospigliosi di Lamporecchio (PT) nel 2017, Il primo premio al Concorso di Giussano nel 2018 e 2021. Recentemente ha eseguito il Triplo concerto di Beethoven in Sala Verdi a Milano Nell’ottobre 2017 ha tenuto una Tournèe in Messico e nella Sala Euterpe di Léon in Spagna.

Angela Ignacchiti ha compiuto gli studi pianistici con H.Aisemberg e Paolo Spagnolo diplomandosi presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno. Ha successivamente conseguito il diploma di Clavicembalo presso il Conservatorio “G.Verdi” di Milano. Si è perfezionata con B. Canino, Aquiles delle Vigne, D. Rivera e con il duo Moreno- Capelli. Svolge intensa attività concertistica in diverse formazioni cameristiche, ha tenuto concerti in tutta Italia, Francia, Spagna, Belgio, Austria, Romania, Principato di Monaco e Messico. Tiene regolarmente Master di Musica Barocca . Ha inciso 2 CD con l’Art Gallery Ensemble con cui esegue regolarmente concerti in Italia e all’estero. E’ docente di pianoforte presso l’IC. Comprensivo Arcadia di Milano

Come detto la location de «I Concerti delle Logge» è il meraviglioso camminamento coperto, sottostante il convento di Santa Chiara al Parasio di Porto Maurizio, aperto verso il mare attraverso le sue ariose arcate, disegnato nel 1712 da Gregorio de Ferrari. Il panorama indimenticabile spazia, nelle giornate limpide, fino alla Corsica; di sera l’atmosfera si fa magica e lo sguardo scorre sulla città sottostante, sul porto, sulle lampare delle barche dei pescatori. Quest’anno la collaborazione con FormaeLucis permetterà di presentare ogni sera, prima di ogni concerto, un dipinto barocco legato a questi luoghi illustrato da un esperto della Curia Vescovile di Albenga-Imperia

Sponsor: Carli, Hotel Rossini al teatro, Assicurazione Generali agenzia Via Berio Imperia, Ligure Vending, Sailor’s& Gustò, Incantesimo Design.

Con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Imperia, Comune di Imperia in collaborazione con FormaeLucis (Onde barocche), Unione Cattolica Artisti Italiani sez Albenga-Imperia, Confraternita di San Pietro.

Social

Facebook:PàntaMusicà- Amici della musica

Instagram:pantamusicaimperia

Biglietti: info 392.9516481 www.pantamusica.it  biglietti: www.italianticket.it Cartolibreria La Coccinella via XX Settembre 65 Porto Maurizio; tabaccheria Saglietto Patrizia via XXV Aprile 4/b Oneglia

Sono 150 i posti disponibili. Il costo del biglietto è di 12 euro, per i bambini sotto i 7 anni i concerti sono gratuiti.

 

Enciclopedia dei Videogiochi Podcast di Ace The Brave e Hiyuga

Come ben sapete, è un po’ di tempo che seguo podcast, su varie piattaforme e all’incirca un mese fa, insieme a Storie di Videogame, di cui trovate l’articolo qua: https://www.areamediapress.it/2022/07/09/alla-scoperta-di-storie-di-videogame-podcast-di-andrea-porta/ ho scoperto due fratelli, molto simpatici, che crescendo insieme, hanno iniziato ad avere un grande sogno, creare un podcast, una vera e propria enciclopedia sui videogiochi, passando sia da videogiochi che hanno già giocato e amato negli anni, che li hanno formati come videogiocatori, sia a giochi non ancora giocati, ma di cui si sono documentati e spesso grazie ad ospiti e alla loro community, iniziano a parlarne e aggiungere un nuovo tassello di questa “Enciclopedia dei Videogiochi”, (da qui il nome del podcast) che stanno creando, così che tutti possano accedervi e possano commentare o appassionarsi come il sottoscritto e trovare sempre nuovi giochi da scoprire.

I ragazzi si chiamano Alessandro Ace The Brave e Marco Hiyuga, per loro come per molti altri di noi, il videogioco è un’arte che va analizzato in tutte le sue sfaccettature, sia come viene concepito, sia come viene sviluppato, sia l’emozione che c’è dietro il giocarlo, infatti sia che sia un gioco appena uscito, un retrogame, o un’indie, se è interessante e vale la pena di parlarne, sicuramente lo troverete in questo podcast, perché Ace e Hiyuga non se lo faranno sfuggire e c’è lo faranno conoscere.

Parlando con i ragazzi, ho scoperto che Hiyuga, tratta i giochi più dal punto emozionale, da quello che ha provato quando li ha giocati in passato o nel presente, mentre Ace più dal punto di vista tecnico, infatti lui è un’ingegnere e a più quella mentalità analitica, dove vuole scoprire cosa c’è dietro come è stato sviluppato, dove guarda ogni particolare del gioco, ma naturalmente anche lui quando si parla di giochi, che ha giocato insieme a Hiyuga crescendo, lascia un po’ spazio all’emozioni provate; la cosa positiva di questi due ragazzi e che quando inizi a sentire i loro podcast, non ne hai mai abbastanza, perché vuoi sempre sapere di più di quel gioco, di ciò che c’è dietro, di tutto ciò che concerne quel determinato argomento, tratto in quel determinato videogioco, loro riesco a trasmettere tramite le loro parole, la voglia di prendere in mano videogiochi magari sconosciuti o magari spesso sentiti solo nominare e dire: “Ok, è ora di tuffarmi in questo mondo”, quindi possiamo dire che Ace e Hiyuga, ti aprono dei mondi che altrimenti sarebbe difficile aprire, e ti fanno viaggiare con la fantasia e ti raccontano storie mai viste prima. 

Personalmente ascoltando i loro podcast, mi hanno fatto scoprire dei videogiochi, che non avevo mai sentito e dei giochi anche che magari avevo già sentito, ma non avevo avuto ancora il tempo di poterli recuperare, una cosa importante che loro pensano e che anche io condivido, è che bisogna sempre dare una possibilità a qualsiasi videogioco; cosa interessante, sentendo i loro podcast, è che loro parlano sia di giochi che gli sono piaciuti, sia di giochi che non gli sono piaciuti, però danno una possibilità a tutti, perché citando Hiyuga: “Non esiste un gioco brutto”, perchè in ogni gioco c’è molto lavoro dietro, esistono giochi belli e giochi menobelli, però comunque sempre interessanti e sicuramente sempre con una storia dietro.

Ace ha iniziato su Youtube, poi un po’ come me, iniziando ad avere una famiglia, ha creato il canale Twitch, per poi evolverlo e farlo diventare il canale ufficiale di “Enciclopedia dei Videogiochi”, dove ogni tanto fanno live, anche se il loro sogno è, il podcasting, perchè ogni giorno creano una pagina in più di questa Enciclopedia, grazie a loro due, ai loro ospiti e allora loro community.

Una cosa che apprezzo molto, è che danno voce ad ogni persona che li segue, infatti spronano, a lasciare commenti anche su podcast vecchi, così da poter inserire questi messaggi vocali, direttamente in quella puntata, audio dove chi li segue possono dire la loro su quel determinato gioco e soprattutto loro stessi chiedono alla loro community, se hanno consigli sul prossimo/i gioco/giochi, da portare nel podcast, quindi possiamo dire che la loro community, è integrata nei loro podcast a 360°, cosa che è veramente difficile trovare in media di questo genere e questa cosa gli fa molto onore, facendoti venire voglia ancora di più voglia di seguirli.

Sicuramente ci saranno delle collaborazioni future con loro, ne abbiamo già parlato e vi consiglio di seguirli, perché se come me avete fame di scoprire nuovi giochi e poter dare la possibilità a giochi, che magari ne avete sentito parlare male, eppure volete vedere con i vostri occhi come è, (cosa che secondo me chiunque dovrebbe almeno fare), questo è il podcast che fa per voi.

Un consiglio che vi do e di andarvi a vedere il video, che trovate sul mio canale Youtube, dove abbiamo parlato di tantissime cose e dove scoprirete qualcosa di più, delle persone dietro alla voci che sentite nel podcast “Enciclopedia dei Videogiochi“.

Ora come al solito sta a voi, spero tantissimo andrete a sentire i podcast e vedere i video di Youtube dei ragazzi e soprattutto che li seguiate anche su Twitch perché ne vale veramente la pena, vi lascio il loro link:

https://enciclopediadeivideogiochi.it/

ed ecco i miei link scrivetemi pure sui miei social per farmi sapere che ne pensate:

https://www.youtube.com/c/VanhellsingTV

https://www.facebook.com/VanHellsingtv-453780681648146

https://www.instagram.com/vanhellsing/

https://www.twitch.tv/vanhellsingtv

“L’Ignobile“, il nuovo singolo dei Juda’s Kiss

 

“L’Ignobile“, il nuovo singolo dei Juda’s Kiss

Disponibile dal 15 Luglio 2022 su tutti i Digital Store e su Youtube con il video ufficiale “L’ignobile“, il nuovo singolo degli Ska-Punker Juda’s Kiss, che ne sancisce ufficialmente il ritorno sulle scene di questa storica band.

Il singolo e’ uscito per Alma Music/DELTA Records & Promotion. Per tutti i fan la band ha deciso di stampare in formato fisico una “Raccolta“ che racchiude oltre al nuovo singolo, tutte le migliori canzoni presenti nei vecchi album, che i Juda’s Kiss hanno deciso di chiamare “Questi siamo noi… questa e’ la nostra storia…“. Il CD e’ acquistabile esclusivamente ai loro concerti.

Presentazione di “L’Ignobile“:

La band, con una rinnovata line-up, esce con un lavoro in studio dopo 15 anni di assenza dalle scene (l’ultimo disco “Ferro alla Tempia” uscito solo in versione digitale risale al 2007).

Questo brano riprende lo spirito “combattente” che l’ha sempre caratterizzata ma si discosta dall’appartenenza politica del passato abbracciando ideali apartitici e tematiche sociali.

Musicalmente sottolinea l’odierna maturità artistica frutto di un background accumulato in anni di esibizioni e progetti musicali, dalle esperienze vissute sia nella vita che sui palchi e data dall’età non più pericolosamente vicina all’adolescenza. Nel rafforzare ancor di più il senso di consapevolezza compositiva incidono, senz’ombra di dubbio, le capacità tecniche dei nuovi componenti.

“L’Ignobile” suona street punk misto allo ska grezzo e sporco, ma si riserva delle aperture strumentali “sintetiche” in stile pop anni ’80. Ci sono dentro i vecchi Juda’s Kiss, i Rancid, i Duran Duran e la follia di chi ritorna sulle scene dopo anni con la sicurezza di avere ancora dei colpi da sparare.

Il testo parla di una problematica riguardante alcuni esponenti della piccola politica di provincia privi di coerenza e di scrupoli. Questi personaggi sono sindaci di piccoli comuni oppure presidenti di associazioni che dovrebbero avere scopi sociali e culturali.

Il video ufficiale e’ stato affidato alla Zen Bang Productions, che ne ha curato riprese e montaggio, e girato negli spazi del Middle Ground di Ornavasso (VB)

Link video: https://www.youtube.com/watch?v=fAhYjbTGrUc

Credits:

Montaggio Video: Zen Bang Productions [https://www.facebook.com/zenbangmediamaking]

Testi e musica: Enrico Maiorca

Prodotto da: Marco “Kiri“ Chierichetti

Mix & Master: Marco “Kiri“ Chierichetti

Genere: Ska-Punk

Juda’s Kiss – Biografia

Nati nel 2000 come psichedelik-punk band, dopo vari cambi di formazione ed un demo realizzato in un garage, prendono una direzione stilistica che si accosta allo ska-punk dei primi anni 80 italiani anche grazie all’ingresso in formazione di Komo alla tromba.

Nel 2002 registrano il primo lavoro su lunga scala intitolato “Skannati” registrato al One Voice Studios di Chivasso da Daniele Giordana, leggenda dei gruppi alternativi, già fonico di gruppi punk e Hard-Core di livello internazionale(U.S. Bombs, Agnostic Front, Dropkich Murphis, Ignite, Estrema, Biohazard). Questo CD esce sotto l’ala della “Why Not? Records” che altri non è che una flangia del famoso locale Verbanese “Perché No?”e permette alla band di firmare una contratto decennale con le Edizioni Musicali “Alma Music” già legate a gruppi quali Stiliti, Fahrenheit 451 e Pittura Freska.

Dopo diverse esibizioni anche fuori provincia e dividendo il palco con gruppi affermati nel panorama nazionale partecipano alla compilation “Soniche Avventure Punk vol. 4” della Fridge Records col brano “Doppiopetto Blu” ed acquisiscono in organico un sax (Danny) ed una seconda chitarra (Cuye). Seguono parecchie date, anche al fianco di gruppi stranieri, e la partecipazione con buoni piazzamenti a vari concorsi (Emergenza Rock, Pilastro City, ecc,)

A tre anni di distanza dal primo LP, nel 2005 rientrano in studio a Chivasso per la registrazione secondo cd “Contropotere”. Il nuovo lavoro esce per Alma Music e coincide con l’uscita dal gruppo del tastierista Beppe successivamente rimpiazzato da Brees.

Nell’ottobre dello stesso anno, finalmente i Juda’s Kiss firmano un contratto che li lega all’Etichetta Indipendente ANGUS RECORDS di Lecce e si preparano per affrontare le fatiche di un nuovo lavoro e del tour promozionale. Alla fine dello stesso anno la band si scioglie ed il disco nuovo “Ferro alla tempia” non vede la luce (lo si trova comunque su Spotify).

Nel 2021 Maio decide di rifondare la band e chiama in adunata i suoi vecchi compagni. Riceve solo l’adesione di Ale Fonte quindi assolda una nuova line up escludendo l’utilizzo dei fiati per avere un sound più diretto senza però sacrificare lo ska-punk diventato marchio di fabbrica della band.

Line Up:

Maio – Voce + Chitarra (dal 2000 ad oggi)
Ale Fonte – Chitarra + Cori (dal 2000 al 2001 + oggi)
Nathan – Batteria + Cori
Teo Rocker – Basso + Cori
Kiri – Farfisa + Sintetizzatore

L’Ignobile su Spotify:

Spotify: https://open.spotify.com/album/6jCKDuyUvRbj4617JZVBiN

Juda’s Kiss contatti:

Facebook: https://www.facebook.com/judaskissofficial
Instagram: http://www.instagram.com/judaskissofficial
e-mail: maio.stoner@hotmail.it

Giant Rooks, la band indie pop internazionale annuncia il nuovo singolo “Morning Blue”

Morning Blue” è la prima canzone dei Giant Rooks dopo il loro album di debutto “Rookery”, che ha fatto scalpore in Germania (#3 nelle classifiche ufficiali degli album) così come a livello internazionale con oltre 200 milioni di stream e ottime performance nelle classifiche di molti Paesi.

L’uscita del brano chiude il cerchio della fase creativa di due anni che ha permesso ai 5 ventenni originari di Hamm (il cantante Frederik Rabe, il chitarrista Finn Schwieters, il bassista Luca Göttner, il tastierista Jonathan Wischniowski e il batterista Finn Thomas) di affinare il proprio suono.
I primi secondi di “Morning Blue” dimostrano da subito perché la band tedesca, fondata nel 2015, sia attualmente considerata come una delle realtà indie internazionali più promettenti; non a caso in US sono per la prima volta pubblicati da Mercury / Republic.
Il loro modo di scrivere tra euforia e malinconia, le loro produzioni sofisticate, il loro oscillare tra gli stili… tante idee creative e abili cambi di direzione – come anche mostrato nell’accattivante “Morning Blue”. La traccia inizia con il ritornello che fa vorticare immediatamente il coro in una salita euforica che mantiene la tensione per tutta la strofa con una linea di basso funky; un crescendo di emozioni «salgono» fino alla fine del pezzo grazie anche alla voce del cantante e a una chitarra «sgangherata»!
Oh, siamo arrivati così lontano ma non siamo riusciti a raggiungere le stelle”, canta Frederik Rabe, lasciando molto spazio all’interpretazione, ma le stelle, per questi giovani musicisti, sono sicuramente più a portata di mano dall’inizio di quest’anno: dopo essersi esibiti dal vivo sui palchi dei festival di tutta Europa in più di 50 live tra il 2019 e il 2021, i Giant Rooks sono poi sbarcati con la propria tournée mondiale nel corso di quest’anno attraversando 14 paesi europei e 15 città americane, più il Messico, con un tour praticamente sold out che ha coinvolto anche il nostro Paese. Nel live dello scorso giugno ai Magazzini Generali di Milano la band ha presentato dal vivo l’inedito “Morning Blue”, oltre a proporre i precedenti brani: “Wild stare”, “100 mg”, “Watershed” e “Heat up”, tra gli altri.
Questo singolo arriva dopo il successo della cover virale di “Tom’s Diner” che ha raggiunto la posizione #37 nella classifica globale di Spotify con oltre 250 milioni di stream, #83 nella classifica statunitense di Billboard e la Top 200 di Spotify in oltre 30 mercati.
Giant Rooks hanno 6 milioni di ascoltatori mensili su Spotify e oltre 3 milioni di follower sui social (inclusi i loro 2,6 milioni di fan di TikTok).
Dopo il tour americano tutto esaurito, la band è attualmente in tournée nel Regno Unito/UE e inizierà il secondo tour da headliner in Nord America entro la fine dell’anno (novembre/dicembre 2022).
La band sta cavalcando un’onda(ta) di successo come mai accaduto prima ed ora “Morning Blue” è il risultato della loro continua e ispirata ricerca verso un concetto di musica sempre più cosmopolita.

https://www.youtube.com/watch?v=WBISefTOBhs
https://open.spotify.com/album/2ewGI2tIH2rBS0j5avcEfG

https://www.facebook.com/giantrooks
https://www.instagram.com/giantrooksmusic/
 

--