Nasce un’alleanza tra quindici Comuni del Savonese per attirare turisti italiani ma anche dall’estero.

Quindici Comuni del Savonese insieme per attirare turisti italiani ma anche dall’estero. E’ questo l’obiettivo di “Ligurian Riviera – Le Perle del Savonese”, il nuovo progetto di destinazione turistica comprensoriale presentato oggi nella Camera di Commercio di Savona.

Ci sarà una offerta coordinata su tutto il territorio, rafforzando la competitività delle singole destinazioni attraverso la cooperazione. Al progetto partecipano Alassio, Albenga, Albisola Superiore, Albissola Marina, Borghetto Santo Spirito, Finale Ligure, Loano, Noli, Pietra Ligure, Savona, Spotorno, Toirano, Tovo San Giacomo e Varazze e le associazioni di categoria (Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Confesercenti, Faita, Fiaip, Fimaa e Unione Provinciale Albergatori).

 

Per attirare i turisti sono previste una massiccia campagna di marketing sul Nord Italia e altre novità. La principale è un nuovo servizio di booking: un portale web (www.visitligurianriviera.it) su cui scegliere le strutture ricettive senza intermediazioni con i portali classici. L’altra novità è “Scappate 365”, una formula che partirà alla fine della stagione estiva per le attività che rimangono aperte almeno 9 mesi l’anno, e che offrirà ai turisti un “Gusto Pass” con visite guidate e degustazioni gratuite in aziende del territorio.
Implementata infine l’offerta della Tourist Card, che permette di usufruire gratuitamente dei trasporti pubblici: la tessera diventa annuale, e l’obiettivo è distribuirne almeno 50 mila. A disposizione del turista infine l’app “Ligurian Riviera”, per ricevere notifiche su eventi e iniziative. “Questo progetto è estremamente importante – ha detto l’assessore al Turismo di Finale Ligure, Claudio Casanova – perché rappresenta un complemento alle iniziative dei singoli Comuni, dà visibilità a tutti i territori e alle varie peculiarità di ognuno”. “Tutto è nato dal desiderio di creare un’offerta turistica competitiva sul mercato internazionale”, ha concluso Barbara Bugini, coordinatrice del comitato per lo sviluppo del turismo in provincia di Savona.