HomeIn EvidenzaGenova è la prima grande città in Italia ad avviare l'iter per...

Genova è la prima grande città in Italia ad avviare l’iter per l’adozione della Disability Card

Il Comune di Genova è la prima grande città, capoluogo di regione, in Italia ad avviare l’iter per l’adozione della Disability Card, la Carta Europea della Disabilità CED. Promossa dal ministro per le Disabilità, la Carta consente l’accesso semplificato ai servizi per le persone con disabilità, per la riduzione della burocrazia, in regime di reciprocità con gli altri Paesi della UE, contribuendo alla loro piena inclusione nella vita sociale delle comunità.
La Carta consente l’ingresso gratuito ai musei, grazie a una convezione col Ministero della Cultura. Tra le altre iniziative previste: tariffe agevolate, sconti e convenzioni con diversi enti e soggetti pubblici e privati. La Carta sostituisce i verbali e gli altri documenti cartacei delle diverse amministrazioni per la certificazione della propria condizione di disabilità attraverso un codice QR. É prevista, previa richiesta sul sito INPS, la spedizione di un documento plastificato e, in una seconda fase, anche una versione digitale del documento. La card è sempre gratuita.
L’adesione alla Carta europea, in formato tessera, consentirà di sostituire tutti i certificati e i verbali che attestano la condizione di invalidità e di accedere a beni e servizi pubblici e privati gratuitamente o a tariffe agevolate. Una volta concluso l’iter, a Genova sarà possibile richiedere la Disability card direttamente sul sito dell’Inps, che ha una sezione dedicata. La carta è prevista per gli invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata maggiore del 67 per cento e per gli: invalidi civili minorenni, i cittadini con indennità di accompagnamento o con assistenza e integrazione sociale ai sensi della legge 104, ciechi civili, sordi civili, invalidi e inabili (legge 222/1984), invalidi sul lavoro o con diritto ad assegno per l’assistenza personale e continuativa o con menomazioni dell’integrità psicofisica, inabili alle mansioni, cittadini con trattamenti previsti per invalidi e reduci di guerra.

Da leggere