Il 6 maggio online il talk Ai e Scrittura L’AI entra a gamba tesa nella scrittura e nel giornalismo

Marco Vallarino Zigamus
Il 6 maggio online il talk Ai e Scrittura. L’AI entra a gamba tesa nella scrittura e nel giornalismo. Vediamo come un incontro I Think di AI Open Mind
con Aldo Fontanarosa, Piermarco Rosa, Flavia Trupia e la conduzione di Marco Vallarino.
Venerdì 6 maggio 2022 ore 18,00
Cosa ci fanno insieme un professore, un giornalista e una comunicatrice esperta di retorica? Discutono in maniera interdisciplinare ciascuno a partire dalle sue competenze e metabilità di Scrittura – giornalistica, narrativa, ludica – nel suo rapporto con l’Intelligenza Artificiale che sempre più tutto pervade e contamina. Riparte da qui, da un’attività fin qui squisitamente umana, il percorso di I THINK avviato da Ai open mind volto ad inquadrare in cornici di direzione e di senso i cambiamenti in corso nella nostra società.
Venerdì 6 maggio alle 18,00 online su Zoom e in diretta streaming dal sito web e dalla pagina Facebook AI Open Mind, il talk “AI e Scrittura”, condotto da Marco Vallarino, scrittore, giornalista, game designer, vedrà la partecipazione di: Piermarco Rosa, ingegnere elettronico, giornalista, docente  di Videogame Design all’Università di Genova, che informerà sullo stato dell’arte e lo sviluppo dell’uso dell’AI nella creazione di testi;  Aldo Fontanarosa, giornalista al quotidiano la Repubblica e scrittore (suo il libro “Giornalisti Robot”), che racconterà di come l’ingresso dell’AI abbia impattato sul mondo del giornalismo e sulla vita di redazione, tra opportunità e rischi;  Flavia Trupia, comunicatrice, divulgatrice, amministratore di Per La Retorica, che saprà coinvolgere il pubblico sulle trasformazioni del linguaggio e sui suoi usi, dalla comunicazione di informazioni alla retorica, con i suoi altrettanto molteplici impieghi.
Per seguire il talk su Zoom è necessario 
 
Live streaming su Web e Facebook
Ai Open Mind (http/www.aiopenmind.it) è uno spazio fisico e virtuale di condivisione sui temi legati all’evoluzione della società dell’informazione. Creatività, tecnologia e design sono gli ingredienti fondamentali per progettare nuovi modi di lavorare, studiare, dare servizi, assistenza e cooperazione. L’ambizione dell’hub è quella di contribuire alla diffusione di una corretta alfabetizzazione e informazione su AI mantenendo una chiara distinzione tra ciò che è analogico, reale, umano e ciò che è digitale, virtuale e prodotto dall’uomo.  Perché è la differenza che fa la differenza. Il ciclo di incontri “I THINK”, sostenuti dalla Mediapartnership dell’agenzia di stampa nazionale DIRE, Dirittodell’informazione.it, MediaDuemila/Osservatorio TuttiMedia, Tribuna Economica e Città Nuova, rappresentano uno spazio nello spazio, aperto a chi lavora, studia e si applica nell’IA.  Spazio di visibilità per progetti in essere e futuri. Spazio, come sempre, per le idee.