HomeIn EvidenzaHO ASSAGGIATO LE NUOVE PATATINE AL GUSTO PESTO! di Federico Delfino curioso...

HO ASSAGGIATO LE NUOVE PATATINE AL GUSTO PESTO! di Federico Delfino curioso DOC

Giuro che appena ne ho visto la pubblicità mi è quasi venuto un ictus.

La SAN CARLO lancerà sul mercato delle nuove patatine “più gusto” al SAPORE DI PESTO!!!

Si, avete letto bene….Cristoforo Colombo, Gilberto Govi e Paolo Villaggio si stanno già rigirando nella tomba e sono pronti a lanciare diffide e querele alla notissima azienda milanese.

Ebbene, poco fa le ho trovate in un baretto vicino al mare e per la vostra curiosità ho deciso di provarle per voi.

Da eroe 😊 quale sono, mi sono immolato alla causa ligure e, dopo essermi sciacquato la bocca con l’acqua, per aver il palato bello neutro mi sono preparato all’assaggio.

…RULLO DI TAMBURI…..MUSICHETTA DI SUSPENSE….PAUSA TEATRALE….

Ebbene, appena si apre il pacchetto si sente un fortissimo odore simile al pesto, ma quello vero !!! Basilico, parmigiano e pinoli ti danno una bella zaffata… Il gusto delle patatine è molto meglio rispetto a come me lo aspettavo. Se devo essere sincero da ligure DOC ero già pronto alla solita “cacata” di marketing per usare un francesismo ed invece devo dire che come sapore ci azzeccano parecchio.

A parte il profumo che, come vi ho detto è la prima cosa che si sente, il gusto non è per niente male.

Le patatine sono molto croccanti, caratteristica tipica delle più gusto, ed effettivamente sanno per davvero di pesto.

Se devo essere un po’ pignolo o “Tritabelini” come si direbbe nella nostra amata Liguria il sapore dopo un po’ che si mangia

sembra quasi artificiale, i gusti sono un po’ esasperati e tutte le patatine sono piene di una polvere verde scuro che credo sia davvero l’essenza del gusto, quasi una specie di dado culinario.

Ad ogni modo si mangiano bene, si sposano ottimamente con l’aperitivo ma sono anche valide come snack spezza fame sia al pomeriggio che alla sera.

Un pacchetto però da 50 gr, che è quello che si trova comunemente nei bar, basta ed avanza per me, se si continua a mangiarle si rischia di forzare un po’ troppo ed alla lunga un sapore cosi forte stanca.

In conclusione posso dire che l’esperienza è stata più che positiva, se dovessi dare un voto, anche se non mi piace fare classifiche e pagelle, darei alle nuove patatine al PESTO un bel 7 e mezzo!

Il prezzo è giusto, si trovano sul mercato al valore di 1 euro e 50 circa ed il sapore ricorda davvero il pesto ligure, per lo meno non proprio quello della nonna ma magari quello un pochino più “chimico del supermercato.

Esperienza comunque positiva sia nell’assaggio che nella curiosità, anche se per me ha prevalso di gran lunga la curiosità…

Ps Spero solo di non incontrare sul lungomare di Pegli o in giro per Prà NINA, la food hunters di San Carlo che ha deciso di lanciare questo sapore per dirle : << Brava Belina, ottimo marketing ma con noi liguri sul pesto è meglio non scherzare!!! E poi il “Food Hunters” che razza di lavoro è… >>.

Da leggere