HomeCultura"Love from Alassio", Arte grafica - e non solo - dei primi...

“Love from Alassio”, Arte grafica – e non solo – dei primi del novecento all’ex Chiesa Anglicana di Alassio

Nell’ambito delle iniziative del Festival della Cultura, in questi giorni è possibile visitare nella Ex Chiesa Anglicana la mostra “Love from Alassio” arte grafica dei primi anni del Novecento: una  selezione di rari e pregiati manifesti pubblicitari, nati dalle collaborazioni tra le agenzie pubblicitarie e artisti di assoluto rilievo come Craffonara, Codognato e  il savonese Romoli, tra i maggiori cartellonisti del Novecento. Esposti anche raffinati abiti d’epoca e arredi in grado di condurre il visitatore in un vero e proprio viaggio nel tempo. L’esposizione è stata realizzata grazie alle  preziose collaborazioni della Galleria l’Image nella persona del titolare e appassionato collezionista Alessandro Bellenda e del Museo Daphnè della Moda e del Profumo di  Sanremo.

“Le opere grafiche della galleria alassinaapprezzate dai collezionisti internazionali – commenta Paola Cassarino, Consigliera incaricata alla Cultura del Comune di Alassio – costituiscono il nucleo centrale dell’esposizione e gli abiti del celebre atelier matuziano aggiungono, con la loro squisita fattura quel tocco di fascinosa eleganza preziosissimo per ricreare l’allure dell’epoca.  Siamo tutti proiettati al futuro com’è giusto che sia a ridosso della fine dell’anno e può esser di buon auspicio chiudere con una mostra che apre uno squarcio su una delle epoche più affascinanti del ‘900. Guardiamo, visitando la mostra, un com’eravamo che ci sarebbe piaciuto vivere a suo tempo per assaporare un periodo dove l’eleganza e il garbo erano fattori predominanti. Recuperiamo grazie alla mostra un po’ di quella grazia e di quella gentilezza di cui oggi abbiamo assoluta necessità“.

Il titolo ricorda la formula di saluto più utilizzata dai turisti inglesi nelle cartoline spedite da Alassio in tutto il mondo. Si rivivrà l’epoca di un turismo d’élite, che ha fatto scoprire la bellezza della città e l’ha resa un luogo simbolo di qualcosa che ancora oggi  è molto più di una semplice vacanza, ma un’esperienza unica.

L’esposizione è a cura di Claudia Andreotta e Francesca Bogliolo, con approfondimento critico di Andrea Daffra, esperto di grafica e sarà aperta fino  al 6 gennaio 2022 

(Orario di apertura: 15,00 – 18,00 Dicembre 2021 – 11/12/16/18/19/23/24/26/27/28/29/30/31. Dal 2 al 6 gennaio 2022 l’orario di apertura della mostra sarà anticipato al mattino dalle ore 10 alle ore 13. Ingresso libero; info: biblioteca@comune.alassio.sv.it)

 

Da leggere

Google search engine