HomeFood & WineLe Dop e Igp italiane si alleano con i ristoranti McDonald’s

Le Dop e Igp italiane si alleano con i ristoranti McDonald’s

Mentre le etichette a semaforo e l’industria della carne sintetica insidiano i prodotti di punta dell’agroalimentare italiano, le Dop e Igp italiane si alleano con i ristoranti McDonald’s per parlare ai giovani, futuri responsabili d’acquisto, che rappresentano circa la metà del milione di clienti giornalieri della catena di fast food. A promuovere l’iniziativa “Dal campo al vassoio” la Fondazione Qualivita insieme alla stessa McDonald’s con cui dal 2008 è attiva una collaborazione con il supporto di Origin Italia, Associazione italiana consorzi indicazioni geografiche.

La nuova iniziativa è un progetto educativo che si basa su formazione sulla sostenibilità, esperienze in azienda e comunicazione multicanale, che vedrà coinvolti in primis gli studenti degli istituti alberghieri in un’esperienza diretta che parte dalle aziende agricole delle filiere DOP IGP fino a raggiungere i consumatori attraverso una specifica campagna di comunicazione digitale sui temi della sostenibilità. E come nel 2008, a fare da apripista è il Parmigiano Reggiano Dop che attraverso il suo consorzio aprirà le porte agli studenti degli istituti coinvolti per raccontare sostenibilità, biodiversità e benessere animale.

“Divulgare oltre che proteggere la propria filiera è il nostro compito – ha detto Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio Parmigiano Reggiano – per noi la partita dell’educazione dei giovani è fondamentale e noi dobbiamo dire loro la verità” per vincere le sfide come quella di chi “vuole produrre carne senza allevare, formaggio senza fare latte”. “In questa filiera estesa – ha detto Dario Baroni, amministratore delegato di McDonald’s Italia – noi presidiamo il consumo e abbiamo un ruolo di catalizzatore nell’educare le persone sulla qualità dei prodotti. I ristoranti dono un punto di educazione. Noi abbiamo 5mila brand ambassador e puntiamo a formarne 10mila entro la fine dell’anno”. A livello mondo McDonald’s ha cavalcato il trend della localizzazione delle forniture in questi anni come sta crescendo il trend dei prodotti certificati regionali, fronte su cui l’Italia è il Paese più avanzato.

Dal 2008 la collaborazione con Qualivita ha portato all’utilizzo nella filiera produttiva di McDonald’s di 3.300 tonnellate di materie prime Dop e Igp, 15 prodotti a Indicazione Geografica inseriti nei menu e promossi con specifiche campagne di comunicazione, 36 diverse preparazioni, 620 ristoranti McDonald’s coinvolti.

Fonte Askanews.it

 

Da leggere

Google search engine