HomeIn EvidenzaEscursionismo, la Regione punta al rilancio del versante green della Liguria

Escursionismo, la Regione punta al rilancio del versante green della Liguria

Sostenere il rilancio del versante green della Liguria, tramite un vasto programma di percorsi strutturati outdoor, con cui si toccheranno punti paesaggistici di rilievo, le antiche rotte, la tradizione, sconfinando nella cultura, con veri e propri viaggi nella storia e nella letteratura. Sono questi gli obiettivi caratterizzanti della quinta Giornata dei Sentieri Liguri, domenica 26 settembre, un grande evento per tutta la regione realizzato in pieno spirito di condivisione e di cooperazione tra settori, istituzioni, associazioni e volontari. Il progetto si regge infatti su un accordo operativo tra Club Alpino Italiano, Gruppo regionale Liguria e Regione Liguria, con la collaborazione di Federparchi e del Sistema regionale delle Aree protette, della Federazione Italiana Escursionismo (FIE) e delle Guide Ambientali ed Escursionistiche (GAE).
La 5^ Giornata dei Sentieri Liguri prevede attività esperienziali di diversi livelli di difficoltà, con accesso prevalentemente gratuito, riuscendo a intercettare le esigenze e le aspettative di tutti, dai più esperti a chi si affaccia per le prime volte al mondo del trekking. La Giornata dei Sentieri Liguri 2021 interesserà svariati Comuni da Ponente a Levante e gli Enti Parco (Alpi Liguri, Antola, Aveto, del Beigua, di Portofino, Piana Crixia, Bric Tana, di Montemarcello Magra Vara), che hanno già è realizzato diversi appuntamenti di avvicendamento con ottimo riscontro ed interesse.
L’elenco completo delle escursioni è disponibile nella sezione dedicata “Giornata dei Sentieri Liguri” accessibile dal sito web www.beactiveliguria.it/it/beactive/a-piedi/giornata-dei-sentieri-liguri.html , ideato e progettato dall’Agenzia per la promozione turistica “In Liguria”, in collaborazione con Liguria Digitale.
In caso di allerta meteo rossa o arancione le escursioni sono annullate o rinviate a data da destinarsi. In caso di allerta meteo gialla, consultare il sito di Arpal o contattare gli organizzatori.
“Regione Liguria è protagonista di una nuova pianificazione e valorizzazione delle aree interne, dei nostri crinali e vette, che ha mostrato ottimi risultati nell’estate. Proseguiamo in un’ottica di ottimizzazione e di custodia del territorio – spiega il vice presidente e assessore regionale all’Escursionismo, allo Sviluppo dell’entroterra, ai Parchi e al Marketing Territoriale Alessandro Piana – sostenendo eventi come questo e il lavoro di personale altamente specializzato, migliorando la qualità dell’offerta, la sicurezza e la manutenzione dei sentieri. La ‘Giornata dei Sentieri’ porta sotto i riflettori dell’ampio pubblico, e non solo dei tecnici e degli appassionati grazie al ricchissimo programma, la peculiare bellezza della Liguria, ancor più apprezzabile se unita ai ritmi del trekking o della camminata, sempre più praticata anche da neofiti, tanta è la voglia di libertà e di ripartenza. Per questo sono state implementate le attività di sensibilizzazione, divulgazione e prevenzione sia per profili esperti sia per il livello base”.
“La 5^ Giornata dei Sentieri liguri in programma domenica 26 settembre – aggiunge il coordinatore Liguria Federparchi Europarc Roberto Costa- vede impegnata Federparchi, insieme con tutti gli enti gestori delle aree protette regionali e nazionali della Liguria, in una stretta collaborazione e sinergia con Regione Liguria, CAI e FIE. Scopo dell’iniziativa è in particolare quello di promuovere, attraverso la frequentazione guidata, informata e responsabile della capillare Rete Escursionistica Ligure (REL), la conoscenza e la valorizzazione del prezioso patrimonio naturale, culturale e storico di cui le aree protette di Federparchi Liguria sono attente custodi e divulgatrici”.
In questa direzione si inserisce anche la nuova sinergia tra lo “Sportello della Montagna” e quello regionale “Liguria Informa” di piazza De Ferrari, come dalla convenzione rinnovata il 3 agosto scorso tra Regione e CAI Liguria per il monitoraggio, per la promozione della rete escursionistica primaria e per il rafforzamento della coordinazione regionale tra i diversi soggetti che operano sul territorio. Una collaborazione che va a suggellare ulteriormente il lavoro quotidiano di tutte le associazioni liguri nella diffusione delle pratiche e dei valori legati alla montagna e ai nostri crinali.
“Inauguriamo il primo periodo sperimentale sino alla fine di ottobre con la presenza fissa della geografa Mariacristina Bruzzone dello Sportello della Montagna tutti i giovedì mattina dalle 9 alle 12 al Point di Liguria Informa (per informazioni scrivere a infosportellomontagna@cailiguria.it) che rimoduleremo in base alle presenze e al feedback degli utenti– aggiunge il presidente regionale del CAI Roberto Manfredi – L’iniziativa dimostra l’importanza del coinvolgimento dei potenziali utenti sia nelle attività informative sia nello studio e nella difesa delle nostre montagne, come palesa quotidianamente chi presta attività di volontariato per il presidio del territorio. Siamo aperti come sempre alla massima sinergia, che porta necessariamente ad ottimi risultati come rivela lo stesso programma della Giornata dei Sentieri 2021, mai così cospicuo e diversificato, grazie a tutti i soggetti interessati, pubblici e privati”.

Da leggere

Google search engine