“Main Hands” il nuovo disco di Manuela Salinaro

In uscita per l’etichetta Liburia Records, Main Hands è il nuovo disco della percussionista salentina Manuela Salinaro. Nel 2013 fonda la band Kërkim, progetto che rilegge l’intera tradizione musicale
partendo dai Balcani e attraversando la Turchia, l’Algeria, la Siria.

Nel 2020 inizia a lavorare al suo primo progetto solista, “Main hands”. Il lavoro, eseguito in multitraccia, offre un’esperienza di ascolto e trasporto tra ritmiche e armonie antiche che si immergono in una dimensione elettronica fondendosi ad essa con rispetto e allo stesso tempo innovazione sonora, conducendo l’intero lavoro in una dimensione di trance liberatoria per l’ascoltatore. L’album raccoglie un raffinato intreccio di interplay tra tappeti ritmici e armonici, loop di Zarb, Daf, Darbouka, Tar, Qraqeb,
Udu e soundscape.

Le suggestioni melodiche dialogano con interventi strumentali di artisti come il violoncellista albanese Redi Hasa, méntore e compagno fraterno di viaggio che impreziosisce l’opera in un brano dell’album con sinuosi movimenti di arco, corde e aria; Valerio Daniele, con un intreccio di corde e armonizzazioni elettroniche su tempi dispari; Morris Pellizzari, ha mescolato ambienti e sonorità provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente con Saz, Kora e Saz elettrico; Giovanni Chirico, interviene con sax soprano su di un tappeto ritmico ispirato alle danze mediorientali; Irene Lungo, con la voce, una tammurriata trance che muove tra tamburi, voci di repertorio storiche della tradizione napoletana e fields e Synth di elettronica curati dal polistrumentista casertano Francesco Di Cristofaro.

L’intero scorrere della nostra esistenza è scandita dal tempo. Il momento temporale è la dimensione più profonda della musica. Ciascun popolo, attraverso le proprie danze, si esprime, si libera e si emoziona attraverso il proprio ritmo. Dal suo connubio con l’elettronica nasce il viaggio “Main hands”, per condurci in una dimensione priva di schemi, che sgombri le nostre menti dalle rigidità compositive e interpretative.

Un corpo che si abbandoni alla suggestione soggettiva del suono. L’album è prodotto e pubblicato dall’etichetta campana Liburia Records nel catalogo dedicato alla World Music.

Per ascoltare il disco: https://sptfy.com/aa7i
www.liburiarecords.com