Fastweb rafforza il suo posizionamento nel segmento della trasformazione digitale delle imprese

Fastweb rafforza il suo posizionamento nel segmento della trasformazione digitale delle imprese e della PA, puntando sull’Edge Computing e sul “cloud nazionale”. Il nuovo Data Center, aperto a Roma in questi giorni, si aggiunge a quello d’avanguardia della società a Milano: grazie a queste infrastrutture di ultima generazione Fastweb si candida ad offrire servizi ICT avanzati e di Cloud Computing al mercato Enterprise e della Pubblica Amministrazione.

Secondo gli ultimi dati forniti da EY, infatti, il mercato del Cloud in Italia nel 2020 vale 4 miliardi di euro con una crescita stimata nei prossimi cinque anni superiore al 5%, al netto della spinta ulteriore che sarà fornita dalla migrazione al cloud della PA prevista dal PNRR.

Anticipando i trend di mercato, Fastweb ha avviato una nuova fase della sua strategia che prevede l’investimento in infrastrutture di “prossimità” per offrire servizi di elaborazione dati e capacità computazionale in un’ottica “cloud first” e con la massima attenzione al tema della sicurezza dei dati delle imprese e pubbliche amministrazioni.

“I Data Center sono formidabili abilitatori tecnologici e grazie alla nuova impostazione alla trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione offerta dal PNRR giocheranno un ruolo chiave nell’adozione di soluzioni avanzate mettendo la PA in condizione di erogare servizi innovativi ai cittadini” ha dichiarato Augusto Di Genova, Chief Enterprise Officer di Fastweb. “Con il nuovo ambiente tecnologico di Roma rafforziamo ulteriormente le nostre dotazioni infrastrutturali con l’obiettivo di offrire ai nostri clienti servizi digitali di ultima generazione, accessibili in modo semplice e sicuro. Un percorso testimoniato anche dalla nostra adesione al progetto Gaia X”.