Con BIT Digital Edition debutta un nuova esperienza di fiera, diretta e interattiva

BIT 2021 rilancia e raddoppia. Diventa BIT Digital Edition e si svolgerà in versione digitale dal 9 all’11 maggio per gli operatori, e dal 12 al 14 per il pubblico dei viaggiatori. Integrata nel sito di manifestazione, l’innovativa piattaforma di BIT Digital Edition permetterà di dialogare direttamente con gli espositori, esplorare le loro offerte e servizi, partecipare a webinar formativi oltre a conoscere le ultime novità sulle destinazioni.

Tre le aree per cogliere nel modo più efficace tutte le opportunità: Expo Plaza, molto più di un catalogo digitale, una piazza d’incontro digitale dove raccontare in anteprima la propria offerta a operatori e pubblico; BIT Community, una piattaforma di matching e networking evoluta per interagire in modo diretto immediato con i top buyer italiani ed esteri; Bit Talks per conoscere e interpretare i profondi cambiamenti che il settore sta vivendo.

E proprio in quest’ultimo ambito si sta delineando il palinsesto di oltre 90 eventi, più di 20 dei quali disponibili anche in inglese e i principali trasmessi in diretta livestream, articolati in 5 aree tematicheExperential travel analizzerà in anteprima le nuove tendenze, Hot Topics si focalizzerà sui temi di più stringente attualità e Food&wine tourism presenterà e svilupperà le opportunità offerte dal turismo enogastronomico, mentre Training approfondirà le professionalità e gli strumenti per crescere e Technology & Innovation porterà in primo piano le soluzioni, anche tecnologiche, più innovative.

Solo per citare alcuni dei titoli già definiti, si segnala Il futuro della promozione turistica locale passerà “ancora” per i portali turistici?, un evento che, dopo vent’anni di turismo digitale, farà il punto sulle nuove sfide e sui modelli di business innovativi con cui rispondere. Si discuterà di Tourism & Destination Management, di come acquisire nuovi visitatori non solo on ma anche offline anche utilizzando i big data, o di come promuovere il territorio valorizzando l’identità, le esperienze e l’emozionalità.

Rilevante anche l’attenzione dedicata al turismo enogastronomico con numerosi appuntamenti tra i quali spicca la presentazione in anteprima del Rapporto sul turismo enogastronomico a cura della prof. Roberta Garibaldi. Ma si parlerà anche di come valorizzare le interconnessioni tra enogastronomia e cultura, ad esempio valorizzando i siti UNESCO, e dei temi legati a un turismo più slow e sostenibile. Una valenza trasversale, quella della sostenibilità, che sarà declinata in diversi ambiti della manifestazione digitale.

Come consuetudine di BIT, i convegni saranno arricchiti da esperienze di progettazione, casi di studio e best practice che forniscono strumenti e suggerimenti pratici per affrontare le sfide del prossimo futuro.

Per maggiori dettagli clicca qui.