L’Almanacco Musicale di Roberto Davi (Radio Studio 107 Milano): 8 Aprile 1977 esce “The Clash”

L’Almanacco Musicale – 8 Aprile 1977, esce “The Clash”.
8 aprile 1977: “The Clash” è il primo album del gruppo punk inglese The Clash. L’album è stato pubblicato in due versioni. La prima, uscita nel 1977 in Inghilterra, e la seconda nel 1979 in USA.
L’album è inizialmente uscito nella sola Gran Bretagna, pubblicato l’8 aprile 1977 dalla CBS Records, con produttori gli stessi Clash, Mickey Foote e Bill Price. La produzione di Mickey Foote, attribuisce al disco un suono molto grezzo e ruvido, che si evidenzia soprattutto in pezzi come “White Riot” e “I’m so Bored with the U.S.A.“, e che contraddistinguono sin dall’inizio la forte connotazione politica dei Clash.
Va ricordata sicuramente la cover “Police and Thieves“, versione riadattata di un pezzo reggae di Junior Murvin e Lee Perry. L’album esce in un secondo momento anche negli States anche se il brano “I’m so Bored with the U.S.A.” viene censurato. La fotografia del gruppo in copertina non include il batterista Terry Chimes in quanto era di fatto già uscito dal gruppo, e Topper non ne faceva ancora parte a pieno titolo.
La copertina vede Strummer, Jones e Simonon appoggiati a un muro, mentre sul retrocopertina, emblematica, l’immagine degli scontri a Notting Hill tra polizia e comunità giamaicane a cui Joe e Paul parteciparono e che ispirarono “White Riot“; infine nei credits Terry Chimes viene chiamato Tory Crimes, traducibile come “i crimini dei Tory”, ovvero della destra inglese.
Roberto Davi