Nasce Andel: l’Agenzia nazionale disabilità e lavoro

“Un milione di persone con diversa abilità non riesce ad inserirsi nel mondo lavorativo, complice anche la pandemia da Covid 19. Cià accade perché mancano, nel nostro Paese, idee, strumenti e professionalità adeguate a progettare e gestire il ‘collocamento mirato’ e i ‘percorsi personalizzati di accompagnamento al lavoro’, indispensabili per la maggior parte delle persone con disabilità, sul modello di quanto accade in molti paesi europei e anche in alcune realtà locali del nostro Paese, dove vengono realizzate con successo sperimentazioni e buone pratiche. Con questa mission nasce Andel: l’Agenzia nazionale disabilità e lavoro, un soggetto non profit che opererà nel campo della inclusione lavorativa delle persone con disabilità”. Lo si apprende da una nota della stessa agenzia.

“Il progetto, ambizioso, nasce – prosegue la nota – da una sinergia fra persone con disabilità ed esperti di questo particolare segmento del mercato del lavoro con il fine di coniugare cultura inclusiva e servizi sul territorio e si fonda sul principio della mutualità e sussidiarietà. Andel offrirà una concreta e capillare erogazione di servizi alle aziende, alla pubblica amministrazione, alle cooperative sociali, alla scuola e all’università per favorire la valutazione, la formazione per il lavoro, l’orientamento delle persone con disabilità e quindi il loro accompagnamento nel mondo del lavoro. Si occuperà, inoltre di attività divulgative, culturali e propositive di promozione dell’inclusione lavorativa”.