“Targa d’oro” Alassio, l’evento slitta a ad ottobre

A «bocciare» il pallino della Targa d’Oro di Alassio questa volta è stato il Covid. La pandemia ha drasticamente travolto anche il mondo delle bocce tanto che l’edizione 2021, la prestigiosa e super partecipata competizione (settore volo) è stata posticipata all’autunno. Dopo un primo spostamento da aprile a maggio, gli organizzatori hanno valutato che in primavera potrebbero non esserci ancora le condizioni per uno svolgimento «pieno» dell’evento, per problemi relativi agli impianti al coperto e soprattutto per le limitazioni che potrebbero riguardare la presenza di atleti stranieri e l’affluenza del pubblico. «Per questo motivo abbiamo deciso di fissate nuove date – spiegano a malincuore gli organizzatori dell’evento alassino – La Targa d’Oro si svolgerà nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 ottobre, ovvero alla vigilia del Mondiale Femminile, confermato dal 12 al 17 ottobre, sempre ad Alassio. Il cartellone della Targa d’oro continuerà a prevedere il tabellone femminile (Targa Rosa) e quello giovanile (Targa Junior), a sua volta sdoppiato in Under 15 a Under 18)». Di concerto con le istituzioni cittadine, al fine di creare un interessante lancio per gli appuntamenti di ottobre e per contribuire alla ripartenza, nel mese di giugno, la Bocciofila Alassina dovrebbe proporre una nuova manifestazione, da disputare solo all’aperto (ad Alassio e località limitrofe), imperniata su due gare: uno coppie maschili (limitata BD-CC) e uno «open» a coppie miste, per i quali è prevedibile una importante presenza di giocatori in arrivo anche da altre regioni e dall’estero. La prova a coppie miste rappresenta un’interessante novità, in particolare se sarà confermata la volontà della Federazione Internazionale (Fiboules) di introdurre, nel programma del Mondiale Femminile, questa prova, con in palio, per la prima volta, il titolo iridato, oltre a quelle di individuale, progressivo, tiro di precisione, coppia e staffetta.