Esa cerca astronauti per andare nello Spazio

Décollage champ large en ZL3, le 06-08-2019

L’Agenzia Spaziale Europea (Esa) ha bandito un concorso per reclutare nuovi astronauti e nuove astronaute. La data da cerchiare in rosso è il 31 marzo quando scatterà l’avvio della raccolta della candidature, i cui dettagli saranno illustrati in un evento stampa virtuale il prossimo 16 febbraio con una serie di presentazioni in più lingue alle quali parteciperanno, tra gli altri, anche Parmitano e la Cristoforetti.

Per molti quindi  il sogno potrà trasformarsi in realtà. L’Esa prenderà in considerazione solamente le candidature inviate tramite la pagina web “Esa Career”, accessibile all’indirizzo https://www.esa.int/About_Us/Careers_at_ESA, nell’arco di queste otto settimane. Dopo la scadenza inizieranno i sei stadi del processo di selezione, il cui completamento è previsto a ottobre del prossimo anno. Con questo bando l’Esa «incoraggia vivamente le donne a candidarsi, per espandere la diversità di genere tra le sue fila, e per avviare un cambio generazionale».

Jan Wörner, il direttore generale dell’Esa, spiega i motivi dell’iniziativa. «Grazie a un forte mandato degli Stati membri Esa all’ultimo Consiglio ministeriale nel 2019, Space19+, l’Europa sta prendendo posto nel cuore dell’esplorazione spaziale. Per andare più lontano di quanto abbiamo mai fatto prima, dobbiamo allargare i nostri orizzonti più che mai. Questo processo di selezione è il primo passo e auspico di vedere l’Esa svilupparsi negli anni a venire in tutte le aree dellìesplorazione spaziale e dell’innovazione, insieme ai nostri partner internazionali».