Among Us, il gioco che fa impazzire il mondo

Tutti pazzi per “Among Us”, il gioco in streaming è un successo planetario. Partito da zero, pubblicato due anni or sono, nel novembre del 2018, può contare su alcune meccaniche originali e stuzzicanti.
Ha superato oltre 220 milioni di download, generando incassi per 40 milioni di dollari.

Il successo del gioco arriva in un momento in cui le persone passano più tempo che mai davanti al telefono, mentre magari cercano modi di comunicare con gli altri in una situazione mondiale piena di restrizioni sociali.

E c’è anche un clone cinese. Si chiama Werewolf Among Us. E’ stato sviluppato dal misterioso team cinese Shenzhen Youliang Technology. Werewolf Among Us è un clone in tutto e per tutto identico al gioco originale, le uniche differenze risiedono nell’ambientazione, in questo caso a tema medievale anzichè spaziale, per il resto il gicoo di Shenzhen Youliang Technology riprende in toto l’interfaccia, le mappe e le meccaniche di gameplay.

Among Us è un gioco multiplayer online originariamente uscito gratuitamente sui dispositivi mobili, ma solo quest’anno, grazie all’ arrivo su Steam al costo di €3,99, è diventato virale.

Questo gioco si basa su due team: i “crewmate” e gli “impostori”. L’obiettivo dei crewmate è completare delle missioni per riuscire a vincere la partita, mentre l’impostore ha il compito di sabotare gli altri e ucciderli senza farsi “beccare”. I crewmate una volta trovato un cadavere, possono chiamare tutti gli appartenenti al team per smascherare l’impostore. Infatti questo gioco permette l’utilizzo di una chat testuale in cui tutti i giocatori possono interagire tra loro. Una volta concordato su chi possa essere l’impostore bisognerà votare e decidere chi espellere dal team, quindi impostore o no per evitare di essere accusati non bisognerà agire in modo sospetto.