Resiste Radio Rebelde, la radio fondata da Che Guevara

Radio Rebelde è stata fondata il 24 febbraio 1958 dal comandante della guerriglia Ernesto Che Guevara ad Altos de Conrado nelle montagne della Sierra Maestra, nella parte orientale di Cuba. Una settimana prima il generatore elettrico e le prime apparecchiature radio erano arrivate a “Pata de la Mesa”, il posto di comando del Che, dove quattro compagni dovevano allestire la stazione clandestina e metterla in onda.

La prima trasmissione è durata 20 minuti. Quel giorno la stazione non si è identificata con la “Aquí Radio Rebelde” da far rizzare i capelli che sarebbe diventato il suo marchio di fabbrica. La trasmissione è iniziata con l’inno dei ribelli, seguito da un reportage sulla battaglia di Pino del Agua e altre azioni della colonna del Che. Il primo direttore di Rebelde, il capitano Luis Orlando Rodriguez, ha letto un editoriale sulla fondazione della stazione radio e sugli eventi importanti che si sono verificati quel giorno nella storia cubana.

La prima volta che la stazione si è identificata è andata in onda con “… Aquí Radio Rebelde, la voce della Sierra Maestra, che trasmette per tutta Cuba sulla banda dei 20 metri tutti i giorni alle 17:00 e alle 21:00 … Sono stazione il regista Capt. Luis Orlando Rodríguez. ”

La stazione avrebbe trasmesso rapporti di prima mano sulle battaglie contro l’esercito Batista, comprese le azioni svolte dal movimento sotterraneo urbano. Denuncerebbe le atrocità della dittatura, trasporterebbe dichiarazioni di leader ribelli e altri messaggi alla popolazione in generale.

“Un principio guida del nostro impegno è stato quello di comunicare sempre la verità, il che ci ha dato credibilità”, ha affermato il fondatore Ricardo Martinez. A proposito di quei primi giorni, ricorda che una volta Fidel Castro ha suggerito l’idea di incorporare uno spazio musicale con Quinteto Rebelde, un gruppo di giovani musicisti che ha animato feste country.

Il 1 maggio 1958 la stazione fu spostata a La Plata dove Fidel aveva il suo quartier generale. Dopo diversi cambi di location, all’inizio di dicembre Radio Rebelde trasmetteva quasi 24 ore su 24. Il 31 dicembre 1958, con la dittatura in fuga, il comandante Fidel Castro ordinò che lo stabilimento fosse portato a Palma Soriano, vicino alla città di Santiago de Cuba. Il 1 ° gennaio 1959, Fidel Castro usò la stazione per rivolgersi alla nazione.

Alla fine della guerra, ogni colonna aveva il proprio equipaggiamento radio – un totale di 32 piccole stazioni ribelli che si collegavano con Radio Rebelde per trasmissioni simultanee, formando quella che divenne nota come Cadena de la Libertad, o Liberty Network.

Durante le celebrazioni del 1973 per il 15 ° anniversario della fondazione di Radio Rebelde, Fidel ha ricordato gli inizi della stazione: “Radio Rebelde è diventata veramente il nostro mezzo di comunicazione di massa, per parlare alla gente, ed è diventata una stazione molto ascoltata. Era cruciale per aver diffuso informazioni militari e svolto un ruolo chiave durante la guerra … “

Radio Rebelde si trova attualmente nell’edificio dell’Istituto cubano di radio e televisione (ICRT), a 258 23rd Street tra L e M Street, Vedado, a L’Avana. La stazione trasmette 24 ore al giorno, specializzata in notiziari. Una parte considerevole del suo tempo di trasmissione è inoltre dedicata alla trasmissione di eventi sportivi nazionali e internazionali. Il resto della programmazione è aperto e comprende 6 riviste radiofoniche in diretta.

Radio Rebelde ha 891 kilowatt di potenza di trasmissione con 44 trasmettitori che coprono il 98% dell’isola. Funziona anche in onde corte sulla banda dei 60 metri a 5025 Mhz e su quattro frequenze FM a 92,1, 92,7, 96,7 e 102,9. Un totale di 274 persone lavorano a Radio Rebelde. La stazione ha corrispondenti in tutte le province cubane, compreso il comune speciale dell’Isola della Gioventù.