Al via la Frozen Fashion Week

Per presentare la nuova colleziona ispirata a “Disney Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle”, alcuni giovani modelli sono diventati protagonisti di un inedito servizio di moda ispirato alla franchise. Lo shooting segna l’inizio della “Frozen Fashion Week”, la prima nel suo genere; un appuntamento virtuale, ambientato nell’incantevole mondo di Arendelle, e che segue le recenti settimane della moda di Londra, New York, Milano e Parigi. Fotografa ufficiale, Mary McCartney, che in precedenza ha fotografato volti noti tra cui Kate Moss, Harry Styles, Madonna e Liv Tyler, oltre a essere la figlia di Sir Paul McCartney. Cinque spettacoli virtuali con 16 giovani modelli che indossano oltre 50 outfit di di 11 diversi rivenditori, tra cui Disney Store, H&M e OVS, saranno visibili sul canale Facebook Disney per le mamme a partire da oggi, 12 ottobre.

La settimana culminerà in una sfilata di moda completa nella giornata di domenica 18 ottobre visibile sul canale YouTube Disney Junior. Queste passerelle virtuali traggono ispirazione da “Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle”, e trasportano magicamente gli spettatori nel mondo di Arendelle e oltre, grazie a diverse ambientazioni che riecheggiano gli elementi del film, come la foresta incantata e il ghiacciaio di Elsa dove la protagonista viene condotta dal fiume Ahtohallan.

Nell’ambito delle celebrazioni della moda di Frozen, i Walt Disney Animation Studios hanno inoltre rilasciato alcuni bozzetti inediti dei progetti iniziali per l’abito da ricevimento di Elsa in “Frozen 2 – Il Segreto di Arendelle”, disegnati da Jean Gillmore, Visual Development Artist, e i primi schizzi del vestito da Regina delle Nevi di Elsa, creato da Brittney Lee, Visual Development Artist. Queste immagini evidenziano lo sviluppo dei costumi, dalla tavolozza dei colori, dallo stile al design delle acconciature.

I modelli hanno continuato a evolversi e hanno portato a quattro diversi costumi per Elsa in Frozen 2, incluso l’ormai famosissimo vestito da Regina delle Nevi svelato durante uno dei momenti più importanti del film, dove Elsa diventa chi avrebbe sempre dovuto essere.