Colle dell’Agnello, una strada appesa al cielo

In occasione dei 50 anni dall’apertura della strada del Colle dell’Agnello, in alta valle Varaita, Fusta editore ha dato alle stampe – nell’ambito della collana “Storie di terre, territorio, donne e uomini” – il libro “Colle dell’Agnello – Una strada appesa al cielo”.

Il valico turistico di incomparabile bellezza naturalistica è andato assumendo, nel corso degli anni, importanza europea, specie per quel che riguarda il ciclismo e il mototurismo.

Con i suoi 2744 metri è il terzo valico più alto d’Europa dopo l’Iseran e lo Stelvio, ma il primo internazionale perché collega l’Italia con la Francia attraverso una strada che si sviluppa per una decina di chilometri in alta quota unendo la valle Varaita a quella del Guil in Queyras.

Il volume è articolato in tre capitoli curati da Gianpiero Boschero, Giampaolo Testa e Lorenzo Francesconi.

Boschero, profondo conoscitore della valle Varaita, racconta le vicende dell’antichità, partendo dall’epoca romana per porre in particolare l’attenzione sulla singolare esperienza della Confederazione degli Escartoun.

Testa si sofferma sulle figure di sindaci, tecnici, funzionari e impresari che, guidati dall’ingegner Paolo Albonico, presidente del Bim (Bacino Imbrifero del Varaita), portarono a compimento l’opera con una spesa tutto sommato modesta.

Francesconi si occupa di sport e turismo e degli eventi che, a partire da metà degli anni ’90, si intrecciano con la storia recente.

La salita, negli ultimi vent’anni, è stata teatro di quattro tappe del Giro d’Italia e di due frazioni del Tour de France e, più di recente dell’Agnellotreffen, il raduno motociclistico invernale più alto d’Europa.

In queste settimane c’è frenetica attesa per la tappa alpina Alba-Pinerolo del Giro prevista per sabato 24 ottobre.

Attualmente il valico è aperto al transito limitatamente al periodo estivo: da fine giugno a metà ottobre.

Considerato il crescente numero di passaggi di veicoli, la valenza turistico-sportiva europea e l’importanza che riveste per l’economia della valle e dell’intero Cuneese, l’auspicio è che il periodo di apertura possa essere ampliato.

Questo era il desiderio di coloro che nel 1970 resero carrozzabile il sentiero percorso nei secoli da viandanti, pastori, soldati e migranti.

Questo è oggi l’auspico di quanti credono che il Colle dell’Agnello abbia ancora grandi potenzialità da esprimere.

Gianpiero Boschero

Si è laureato in giurisprudenza con una tesi di Storia del Diritto Italiano su Isasca in val Varaita. Ha esercitato la professione di avvocato a Saluzzo ed è stato l’ultimo reggente della Pretura di Venasca. Vive a San Maurizio di Frassino.

Nel 1968 è entrato a far parte dell’Escolo dóu Po, l’associazione che ha promosso il risveglio degli occitani d’Italia, e ha partecipato alla redazione dell’omonima grafia. Nel 1971 è stato tra i fondatori dell’associazione Soulestrelh e nel 1975 ha promosso la pubblicazione della rivista Novel Temp. Dal 2014 è presidente dell’associazione Lou Soulestrei, che unisce Soulestrelh e Ousitanio Vivo. Ha lavorato per la rivitalizzazione delle danze e del merletto a fuselli della valle Varaita.

 

Giampaolo Testa

Giornalista professionista, per 25 anni è stato direttore del settimanale Corriere di Savigliano. Attualmente collabora col settimanale La Nuova Gazzetta di Saluzzo e col quotidiano online Targatocn, seguendo in special modo tematiche legate alla politica e all’amministrazione locale. Ha collaborato per alcuni anni col quotidiano ligure Il Secolo XIX. Da oltre 40 anni svolge attività pubblicistica sul territorio.

Lorenzo Francesconi

Vive a Saluzzo, giornalista del settimanale Corriere di Saluzzo, sposato con Donatella e padre di Davide. Ha collaborato con la Fusta Editore nella scelta e nell’editing di diverse pubblicazioni tra cui Stefano Baldini Una vita da campione olimpico e Sulle tracce della Linea Gotica di Vito Paticchia. Ha firmato la pubblicazione dei volumi Bocciofila Auxilium Saluzzo, Saluzzo in maschera ed il suo lavoro principale Saluzzo mi piace che è alla terza ristampa.

Caratteristiche tecniche

f.to 22×22

pag. 144

prezzo euro 18,00

www.fustaeditore.it