A Varese nascono le case didattiche

Via al progetto Blu Home della Fondazione Sacra Famiglia: sono pronti ad accogliere i primi ospiti gli appartamenti didattici realizzati a Varese per supportare le famiglie con un figlio o una figlia con autismo.

Qui la famiglia sarà seguita da operatori esperti, uno psicologo e un educatore, che, monitorando da remoto la routine, potranno intervenire e indirizzare al meglio i genitori, suggerendo quali comportamenti modificare e quali strategie attuare per migliorare la qualità di vita.

L’autismo, infatti, è una famiglia di disturbi del neurosviluppo che si manifestano nei primi tre anni di vita e che colpiscono la sfera comportamentale, relazionale, cognitiva e sensoriale, compromettendo l’interazione sociale.

Secondo l’Osservatorio Nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico, in Italia un bambino su 77 (età 7-9 anni) presenta un disturbo dello spettro autistico. I trattamenti riabilitativi possono fare la differenza: in quest’ottica, come indicato
dalle Linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità, il coinvolgimento della famiglia è fondamentale per contribuire all’acquisizione di quelle abilità – comunicative e relazionali
– tipicamente compromesse e necessarie per la vita quotidiana.