Estate in Finlandia, il paese dalle 180mila isole

Sentirsi liberi, in contatto stretto con la Natura e le sue meraviglie? Niente di meglio che un viaggio nel profondo nord e in particolare in Finlandia il paese dalle 180mila isole, della sauna e del sole di mezzanotte. Chi è alla ricerca di una nuova normalità fatta di sicurezza, pace e luce, resterà incantato da questa terra.

L’arcipelago finlandese è l’area più luminosa del paese in estate e, con più di 180.000 isole, diventa un vero e proprio sogno per gli amanti del mare e dell’avventura. Abbiamo raccolto cinque highlight per cui quest’estate vale sicuramente la pena di fare un viaggio nell’estremo nord.

Una bici come fedele alleata e un intero arcipelago da scoprire con lei. Grazie ai collegamenti con i traghetti e all’ampia rete di ponti, si potrà esplorare l’arcipelago più grande del mondo senza una barca. L’arcipelago finlandese è l’area più luminosa del paese in estate e con più di 180.000 isole che si stagliano sulla gran parte della costa, diventa un vero e proprio sogno per gli amanti del mare e dell’avventura. Per chi è alla ricerca della nuova destinazione ciclistica “bubbling under”, la meta designata è l’Archipelago Trail “Saariston rengastie”, un percorso circolare di 220 chilometri fatto di strade e collegamenti in traghetto che parte da Turku. Il sentiero passa per tutte le isole principali di Pargas, Nagu, Korpo, Houtskär e Iniö. Un percorso magico per cui è previsto il pagamento di un solo traghetto (tutti gli altri ferry sono gratuiti). Non mancano inoltre ottimi ristoranti e location suggestive per il pernottamento.

Una doppia porzione di luce solare è garantita nel nord della Finlandia, dove il sole splende per tutta la notte in questo periodo dell’anno. Si può raggiungere la Lapponia da Helsinki guidando o prendendo un treno notturno per Rovaniemi, che si trova sul Circolo Polare Artico. Con 24 ore di luce diurna è possibile esplorare la straordinaria natura selvaggia dell’Artico senza sosta. La meta ideale per chi è alla ricerca di un’esperienza intima e rilassante. Basti pensare che in Lapponia è più facile avvistare una renna che un essere umano e dato che le renne partoriscono a maggio, sarà molto facile imbattersi nei loro piccoli durante tutta la stagione. Per chi poi è alla ricerca di aria pura, in quest’area e più precisamente in cima alla cascata di Ylläs, alta 718 metri, troverà la più pulita al mondo. Il Parco Nazionale Pallas-Yllästunturi ospita infatti una delle stazioni di misurazione della qualità dell’aria a livello globale.

Molti finlandesi trascorrono le vacanze nella loro seconda casa chiamata mökki, cottage in campagna, per la maggior parte ubicati vicino a uno dei 188.000 laghi presenti nel paese. Nonostante la grande popolarità di cui godono queste soluzioni abitative anche presso il pubblico interno, in Finlandia esistono abbastanza cottage per accogliere anche i viaggiatori esteri. La semplicità è il segreto di molti di questi alloggi in legno: niente internet, niente vicini, niente elettricità o acqua corrente. Parte della vita nei cottage è certamente la sauna giornaliera riscaldata con il legno, le immersioni nelle acque del lago adiacente e le escursioni in canoa o in barca per andare a pesca. Nei dintorni del mökki si possono trovare bacche e funghi da raccogliere. Se si prenota un cottage sul lago Saimaa, il più grande lago della Finlandia e il quarto lago più grande d’Europa, è possibile perfino avvistare la famosa foca locale Saimaa mentre prendere il sole sulle rocce lungo la riva. Questo animale a grave rischio d’estinzione è l’unica foca al mondo ad abitare un territorio lacustre.

Oltre il 75% della Finlandia è coperto da foreste, il che lo rende il paese più boscoso d’Europa. In termini di dimensioni geografiche, la Finlandia è grande quasi quanto la Germania, ma con una popolazione di soli 5,5 milioni di persone. Insomma, mantenere le distanze di sicurezza è facile in Finlandia. Nella foresta finlandese si può vagare per ore nella natura selvaggia senza mai incontrare anima viva. I viaggiatori possono scegliere di fare escursioni in 40 diversi parchi nazionali, fra cui il più grande e il più settentrionale è quello di Lemmenjoki, nel quale Il leggendario fiume Lemmenjoki conduce nella patria degli indigeni Sámi della Lapponia. Qui, è possibile inoltre trascorrere la notte in un laavu, un rifugio di legno gratuito con camino. Emozionante è anche trascorrere una notte in una “tenda sospesa”, una sorta di amaca coperta. Da sperimentare, ad esempio, nel Parco nazionale di Nuuksio a Espoo, a circa 45 minuti di macchina da Helsinki.

Nella capitale finlandese Helsinki è possibile fare una pausa dal distanziamento sociale “naturale” che caratterizza il resto del paese, restando comunque in un ambiente poco affollato. Helsinki non è solo la capitale più sostenibile e più felice del mondo, ma anche una vivace città costiera arricchita da oltre 300 isole. La fortezza marina di interesse storico e patrimonio mondiale dell’UNESCO Suomenlinna, ad esempio, si trova a soli 20 minuti di traghetto dalla piazza del mercato. Altre isole sono invece raggiungibili attraverso taxi boat, kayak o SUP board. A meno di due ore di macchina si trovano sei parchi nazionali e numerose altre aree naturali che meritano una deviazione. Per le giornate in centro città, vale la pena visitare alcuni musei come l’Amos Rex, il nuovo punto d’incontro per l’arte e la cultura urbana con una sala espositiva sotterranea o una delle saune pubbliche Allas Sea Pool o Löyly, e naturalmente gli autentici ristoranti finlandesi che servono cucina nordica originale.

Per maggiori informazioni: www.visitfinland.com