Con l’Equity Crowfunding anche l’avvocato é gratis

L’equity crowdfunding, ovvero la raccolta di capitale da una massa di investitori distribuiti, è un metodo innovativo per rilanciare mestieri e professioni in crisi a causa della pandemia; lo dimostrano le raccolte fondi di tre startup: Barberino’s, Blovery e AvvocatoFlash.

Barberino’s, barberia milanese tradizionale, ha chiuso una campagna record su Mamacrowd raccogliendo un milione di euro in equity crowdfunding, raccolti in soli 20 giorni. Inoltre, durante l’emergenza sanitaria, la barberia ha introdotto gli “shaving bond” con cui i clienti potevano comprare voucher elettronici che davano diritto a tagli di capelli o rasature da utilizzare alla riapertura del negozio ad un prezzo scontato.

Le Cesarine, la più antica rete di cuoche casalinghe d’Italia, sin dall’inizio della pandemia ha potenziato l’offerta di ricette e corsi online. La loro campagna di equity crowdfunding inizierà nei prossimi giorni su Crowdfundme con un obiettivo di raccolta di 500-600mila euro con cui verranno attivati nuovi servizi come l’assistenza online e in diretta per cucinare e l’apertura di uno store online.

Bloovery è invece una startup italiana che mira a innovare l’industria floreale. La startup è stata in campagna equity crowdfunding fino al 3 luglio raccogliendo quasi 164mila euro che serviranno a migliorare il sito Bloovery.com, l’e-commerce, e a far partire l’espansione all’estero, soprattutto verso i mercati di Germania e Regno Unito.

Infine, AvvocatoFlash è la nuova piattaforma online di servizi legali che consente di trovare un avvocato in modo facile, veloce e gratuito. La società è incubata in Luiss Enlabs a Roma e sta ora aumentando il proprio capitale via crowdfunding che, in poco tempo ha superato la soglia di 235mila euro.