111^ Milano-Sanremo, l’8 agosto la classicissima che si corre d’estate

Foto LaPresse/Marco Alpozzi23/03/2018 Sanremo (Italia) Sport CiclismoMilano-Sanremo 2019 - edizione 110 - da Milano a Sanremo (291 km) Nella foto: Allestimenti Arrivo - Podio e bottiglie Julian Alaphilippe (Deceuninck - Quick-Step) vince Photo LaPresse/Marco AlpozziMarch 23, 2018 Sanremo (Italy)Sport CyclingTirreno-Adriatico 2019 - edition 110 - Milano to Sanremo (182 miles) In the pic:  Julian Alaphilippe (Deceuninck - Quick-Step)

È stata presentata presso la sede di Vittoria, che ne sarà anche lo sponsor principale, la 111a edizione de la Milano-Sanremo. La corsa organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport è in programma sabato 8 agosto. Il percorso ricalca nella sua interezza quello classico che collega Milano con la riviera di Ponente con il traguardo in Via Roma, dove nel 2019 si è imposto il francese Julian Alaphilippe.

DICHIARAZIONI
Stijn Vriends, il nuovo Presidente e CEO del Gruppo Vittoria, ha commentato la partnership con la Milano-Sanremo: “Vittoria sta attraversando uno dei periodi più importanti della sua storia. L’azienda è finalmente tornata in Italia, dove appartiene, e abbiamo voluto celebrare questo evento supportando una delle più iconiche gare UCI World Tour che si tengono in Italia. Abbiamo trovato il partner ideale nella Milano-Sanremo, la leggendaria Classicissima.
“La Milano-Sanremo 2020 è la gara della rinascita del ciclismo italiano. Dopo tutta la sofferenza che abbiamo vissuto, soprattutto qui a Bergamo, è arrivato il momento di un nuovo inizio, e vogliamo attivamente contribuire ad esso. Sono orgoglioso di dire che Vittoria, il produttore numero 1 di pneumatici con grafene per biciclette, è il presenting sponsor della 111esima Milano Sanremo – la gara che segna la ripartenza del ciclismo italiano.”

Mauro Vegni, Direttore Area Ciclismo di RCS Sport ha detto: “Quella dell’8 agosto è una data dettata dal momento difficile che stiamo vivendo con la conseguente rivoluzione del calendario ciclistico. Ci sarà qualche problema in più rispetto a marzo ma siamo fiduciosi che la risposta del territorio possa essere un segnale forte per la ripartenza, anche attraverso lo sport, del nostro Paese. Avremo al via molti dei grandi campioni del pedale a partire dal vincitore dello scorso anno Alaphilippe, ai nostri Nibali e Viviani, a velocisti del calibro di Sagan, dell’australiano Ewan, del colombiano Gaviria e alle nuove promesse Van der Poel e Van Aert, solo per citarne alcuni.
“Questa Classica Monumento verrà trasmessa, grazie alla produzione del nostro partner Rai, nei cinque continenti e avrà gli occhi di milioni di spettatori a seguirla. Siamo convinti che anche quest’anno, una delle corse di ciclismo più amate al mondo, avrà il successo e la visibilità che l’hanno resa mitica.”

Caleb Ewan ha dichiarato: “Alcuni dei miei ricordi più belli della Milano-Sanremo sono legati al mio secondo posto [nel 2018]. Ho corso questa gara tre volte e ricordo molto bene l’edizione in cui ho chiuso ad un passo dalla vittoria. Faceva molto freddo alla partenza da Milano ma quando siamo arrivati lungo la costa il tempo è cambiato e sono riuscito a finire con un buon risultato. Spero che quest’anno possa migliorare di una posizione!”

Fernando Gaviria ha detto: “La Milano-Sanremo è una corsa che mi piace tanto e che voglio vincere. È sempre aperta a tante soluzioni con corridori diversi che possono imporsi perché le situazioni in gara cambiano velocemente da un momento all’altro. Sono appena tornato dalla Colombia, adesso mi sto allenando in Europa per essere pronto l’8 agosto. Oltre alla Milano-Sanremo il mio grande obiettivo della stagione sarà il Giro d’Italia”.  

IL PERCORSO
La Milano-Sanremo si svolge sul percorso classico che negli ultimi 110 anni ha collegato Milano con la riviera di Ponente attraverso Pavia, Ovada, il Passo del Turchino per scendere su Genova Voltri. Da lì si procede verso ovest attraverso Varazze, Savona, Albenga fino a Imperia e San Lorenzo al Mare dove, dopo la classica sequenza dei Capi (Mele, Cervo e Berta), si affrontano le due salite inserite negli ultimi decenni: Cipressa (1982) e Poggio di Sanremo (1961). La Cipressa misura 5,6 km ad una pendenza media del 4,1% e presenta una discesa molto tecnica che riporta sulla SS1 Aurelia.

Ultimi km
A 9 km dall’arrivo inizia la salita del Poggio di Sanremo (3,7 km a meno del 4% di pendenza media con punte dell’8% nel tratto che precede lo scollinamento). La salita presenta una carreggiata leggermente ristretta e quattro tornanti nei primi 2 km. La discesa è molto tecnica su strada asfaltata, ristretta in alcuni passaggi, con un susseguirsi di tornanti, di curve e controcurve fino all’immissione nella statale Aurelia. L’ultima parte della discesa si svolge nell’abitato di Sanremo. Ultimi 2 km su lunghi rettilinei cittadini. Da segnalare a 850 m dall’arrivo una curva a sinistra su rotatoria e ai 750 m dall’arrivo l’ultima curva che immette sul rettilineo finale di via Roma, tutto su fondo in asfalto.