Deliveroo alla conquista di 219 città in Italia

Deliveroo amplia il suo servizio di food delivery a oltre 200 città italiane. Dopo aver registrato a maggio di quest’anno una crescita degli ordini pari al 130% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, la piattaforma a luglio raggiunge 25 nuove città. Tra le nuove località in cui il servizio sarà presente anche molte destinazioni costiere, nelle quali sarà possibile continuare a usufruire del servizio anche nei giorni di vacanza.

In particolare, Deliveroo a luglio sarà presente in 219 città dove collaborerà, complessivamente, con più di 13.000 ristoranti partner, per un aumento del numero di ristoranti che, da inizio anno, hanno deciso di collaborare con Deliveroo pari al 40%.

Nel complesso, la piattaforma raggiungerà 21 milioni di persone, il 35% della popolazione. “Raggiungiamo e superiamo la quota simbolica di 200 città italiane in cui è possibile utilizzare la nostra App, e lo facciamo, in occasione dell’estate, arrivando in località costiere e di vacanza dove molti italiani avranno la possibilità di continuare ad utilizzare il servizio anche nei mesi estivi -ha detto Matteo Sarzana, general manager Deliveroo Italia – Siamo un servizio nazionale, essenziale, e vogliamo continuare a sostenere il settore della ristorazione in Italia, accompagnando la ripresa delle attività, creando nuove opportunità di business per i nostri partner e per tutto l’indotto”.

Deliveroo, in particolare, arriva a luglio ad Alghero, Poltu Quatu e Porto Cervo in Sardegna, ma anche a Senigallia e Porto San Giorgio nelle Marche, Ostia nel Lazio e Torre Annunziata in Campania. A queste città si aggiungono altri importanti centri come Acqui Terme in Piemonte, Melzo, Puegnago, San Giuliano Milanese e Truccazzano in Lombardia, Reggio Emilia in Emilia Romagna, Cerignola in Puglia, Jesi nelle Marche, Merano in Trentino Alto-Adige – regione prediletta dagli amanti della montagna anche in estate – Marcon e Bassano del Grappa in Veneto, Sambuceto e San Giovanni Teatino in Abruzzo, Teverola, Pompei e Quarto in Campania, Bracciano nel Lazio, Gioia Tauro in Calabria.