A Roma tre alberi di melograno per ricordare la pandemia

Tre alberi di melograno nel giardino della scuola per ricordare la pandeTre alberi di melograno per festeggiare la riapertura della scuola.

L’iniziativa è del liceo “Giordano Bruno” che nei giorni scorsi ha piantumato i tre esemplari negli spazi esterni alla scuola. Gli alberi sono stati donati alla scuola dall’associazione “Athenaum N.A.E.”premiata per la partecipazione al progetto triennale “Per tico al mondo del lavoro”.

Tra i punti di forza del progetto i temi della sostenibilità e rispetto dell’ambiente, legalità e bene comune. Il preside Paolo De Paolis ha voluto ricordare che i tre alberi sono stati piantumati a memoria storica di un impegno caratterizzante la scuola mentre si svolgono gli esami di una maturità alquanto inedita.

Il “Giordano” è stato tra i primi in città a inaugurare un “Orto Giardino” che gli studenti di alcune classi hanno chiamato “Giardino Bruno”. Proprio loro, guidati da docenti attivi sul versante della sostenibilità ambientale e dei bisogni socio-culturali hanno promosso comportamenti virtuosi in relazione all’ambiente circostante. Una tematica di grande attualità che in questi giorni, in sede di esame di Stato è stata oggetto di approfondimento tra gli argomenti di Cittadinanza e Costituzione.

MIl “Giardino Bruno” e la cura del verde con questi bellissimi melograni in fiore sono un esempio concreto di quanto la formazione disciplinare risulti arricchita da competenze trasversali teoriche e pratiche al tempo stesso.

Athenaeum N.A.E ha deciso di premiare l’istituto “Giordano Bruno”, tra tantissime scuole di Roma e provincia non solo per la partecipazione attiva degli studenti, ma anche per la capacità di coinvolgimento degli insegnanti. Tutta la comunità scolastica ha saputo tradurre in concreto gli stimoli ricevuti, in particolare realizzando spazi verdi e un orto giardino negli spazi della scuola.