Nove startup italiane sono state premiate dai programmi europei EIT Health

stato da poco annunciato l’elenco dei semifinalisti dei due principali programmi di accelerazione per l’innovazione nel settore sanitario, Headstart e EIT Health Catapult

· Sette team italiani riceveranno 40.000 € come premio del programma Headstart e avranno la possibilità di aggiudicarsi un ulteriore finanziamento di 10.000 € da utilizzare in iniziative di formazione e networking

· Due team italiani parteciperanno alla semifinale del prestigioso programma EIT Health Catapult.

· In entrambi i programmi di accelerazione imprenditoriale, i team italiani rappresentano un terzo di tutti i team premiati provenienti dalle regioni maggiormente in via di sviluppo[1].

I due principali programmi di EIT Health per l’accelerazione imprenditoriale del settore sanitario hanno da poco reso pubblici i nomi dei semifinalisti di quest’anno che concorreranno per conquistare un posto sul podio nella finale che si terrà nella seconda parte dell’anno e aggiudicarsi così ulteriore visibilità, opportunità di formazione e finanziamenti. Il programma Headstart di EIT Health ha deciso di supportare 89 startup europee che operano nel settore sanitario, tra cui 17 team provenienti dalle regioni maggiormente in fase di sviluppo. Sette startup arrivano dall’Italia, due da Portogallo, Polonia ed Estonia, mentre Romania, Ungheria, Grecia e Lettonia se ne aggiudicano una a testa. Ognuno di questi team riceverà un finanziamento di 40.000 € che verrà utilizzato per lo sviluppo delle innovazioni e per attirare investitori privati. Le startup si contenderanno inoltre un ulteriore somma di 10.000 € durante la fase finale. Quest’anno sono state inoltrate oltre 150 candidature solo dalle regioni in fase di sviluppo dell’Europa centrale, orientale e meridionale, il triplo di quelle ricevute nel 2019.

“Lo sviluppo di sistemi innovativi nel settore sanitario è nelle mani delle nuove generazioni; è responsabilità dei giovani talenti sviluppare le soluzioni per il futuro. Il nostro obiettivo è quello di mettere a loro disposizione il supporto, la formazione e le opportunità di networking di cui hanno bisogno. Sono molto lieta di riscontrare che un numero così elevato di talenti giovani, appartenenti alle regioni in fase di sviluppo, si dedichi alla ricerca di soluzioni sanitarie in grado di consentire alle persone di vivere più a lungo e in modo più sano”, afferma Inês Matias, Business Creation Manager di EIT Health InnoStars.

Tra le aziende semifinaliste italiane del programma Headstart troviamo Immagina Biotechnology, Kyme Nanoimaging, Mysurable, SurgiQ e Syndiag. Quest’anno EIT Health ha ampliato la gamma di opportunità Headstart anche nel tentativo di fornire soluzioni in grado di contrastare l’emergenza COVID-19. Per farlo, sono state selezionate quelle startup che svilupperanno prodotti e servizi in grado di aiutare l’Europa a contenere, curare e gestire la pandemia. Tra i progetti premiati per la categoria relativa al COVID-19 troviamo le aziende italiane Allelica e Drivesec. Allelica utilizza un software per l’analisi genomica per identificare gli individui che presentano un rischio elevato di sviluppare sintomi gravi a seguito del contagio da COVID-19. Drivesec, invece, realizza un dispositivo indossabile che contribuisce a far rispettare le norme di sicurezza del distanziamento sociale imposte dalla pandemia. Il team sviluppa una tecnologia volta a monitorare le condizioni di lavoro e garantire così la sicurezza dei dipendenti. La lista completa di tutti i progetti selezionati è disponibile qui.

Il secondo programma di punta, EIT Health Catapult, offre rispettivamente 40.000 €, 20.000 € e 10.000 € ai primi tre classificati nelle 3 categorie: tecnologie mediche e biomediche, salute digitale e biotecnologie. Il programma offre inoltre prestigiose opportunità di formazione nell’ambito della pianificazione e modellazione aziendale, oltre alle più efficaci tecniche comunicative per aggiudicarsi nuovi clienti, facilitare il contatto con i principali esperti del settore nonché attrarre gli investitori più importanti. Le due semifinaliste italiane sono HiQ-Nano e PatchAi. Per ulteriori informazioni sui progetti è possibile visitare questa pagina.

Ulteriori informazioni sul programma Headstart di EIT Health:

Il programma Headstart di EIT Health offre alle aziende emergenti opportunità di formazione e finanziamenti per accelerare lo sviluppo e i tempi di commercializzazione di prodotti e servizi innovativi per migliorare la qualità della vita dei pazienti e dei cittadini europei. Il programma, patrocinato dai team regionali di Business Creation di EIT Health, offre supporto alle aziende nel loro percorso verso la commercializzazione delle loro soluzioni innovative, soprattutto per quanto riguarda la validazione clinica, il recruitment dei pazienti o dei sistemi utilizzati per lo sviluppo dei loro prodotti e servizi. Le aziende ricevono inoltre un supporto nell’ambito della formazione e dell’instaurazione di contatti chiave in grado di attirare ulteriori finanziamenti da parte degli investitori privati.

Ulteriori informazioni sul programma Catapult di EIT Health:

Il programma Catapult di EIT Health figura tra i sei eventi più importanti in Europa nel settore della biotecnologia. Si tratta di un programma di formazione e competizione che ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo delle migliori startup europee in ambito sanitario mettendole in contatto con esperti leader del settore e investitori internazionali. Il programma mira a individuare e accelerare lo sviluppo di 42 startup europee che operano nel settore della biotecnologia, della tecnologie mediche e biomediche e della salute digitale. Nei cinque anni in cui il programma è stato attivo sono state supportate 189 startup, sono stati attratti oltre 225 investimenti e hanno partecipato agli eventi oltre 2.500 persone tra cui mentori, esperti e professionisti sanitari.