Col Covid commercio in ginocchio, l’analisi del Codacons

I dati sulle vendite al dettaglio di maggio attestano una vera e propria “Caporetto” per i piccoli negozi. Lo afferma il Codacons, commentando i numeri diffusi oggi dall’Istat.

“I piccoli esercizi commerciali hanno registrato un calo record del vendite del -18,8% su base annua, che raggiunge il picco del -25,3% per i negozi non alimentari – spiega il presidente Carlo Rienzi – Di tale crollo ha beneficiato l’e-commerce, che a maggio registra una crescita delle vendite addirittura del +41,7%. Una situazione che mina la sopravvivenza stessa dei piccoli negozi in Italia, e che deve essere affrontata con urgenza dal Governo”.

“Ribadiamo la necessità di misure per incentivare gli acquisti e sostenere il commercio, a partire dal taglio dell’Iva che potrebbe dare nuovo impulso ai consumi attraverso una riduzione dei prezzi e una concorrenza allo shopping online” – conclude Rienzi.