In Giappone viaggia il treno proiettile, trasporta i passeggeri in sicurezza anche in caso di terremoto

In Giappone da qualche giorno è in circolazione un treno proiettile da record in grado di trasportare i passeggeri in sicurezza anche in caso di terremoto. Il N700S – dove la S sta per Supreme – è entrato in servizio il 1 luglio e serve la linea Tokaido Shinkansen, che collega la stazione di Tokyo e la stazione Shin-Osaka di Osaka.

Può correre fino a 360 chilometri all’ora, record stabilito durante una corsa di prova nel 2019, rendendolo uno dei treni più veloci al mondo. La velocità operativa, tuttavia, sarà limitata a 285 chilometri all’ora. È il primo nuovo modello di treno veloce a essere aggiunto alla linea Tokaido Shinkansen dalla Central Japan Railway (Jr Central) in 13 anni, un lancio originariamente programmato per coincidere con le Olimpiadi di Tokyo nel 2020, rinviato causa pandemia al 2021.

Il Giappone ha inaugurato la linea Tokaido Shinkansen nel 1964, collegando Tokyo e Osaka, giusto in tempo per le Olimpiadi estive di Tokyo dello stesso anno. Era la prima linea ferroviaria ad alta velocità del mondo.

Per quanto riguarda l’aspetto, l’N700S non sembra troppo diverso dai vecchi modelli N700 o N700A, a parte il suo logo dorato. All’interno, i sedili di nuova generazione consentono ai passeggeri di reclinarsi ulteriormente, offrendo un maggiore comfort, soprattutto per i viaggi di lungo raggio. Ogni sedile ha una presa di corrente individuale.

L’illuminazione interna è stata progettata per creare un’atmosfera più rilassante. I portabagagli sopraelevati saranno illuminati a ogni fermata per ricordare ai passeggeri di prendere le loro cose. A questo modello sono state aggiunte anche altre aree su prenotazione per il deposito di bagagli extralarge.

Oltre al maggiore comfort, i progettisti si sono concentrati soprattutto sulla sicurezza: il treno ha un sistema di controllo e frenatura automatico aggiornato che gli consente di fermarsi più rapidamente in caso di emergenza.

È, inoltre, dotato di un sistema di propulsione a batteria agli ioni di litio, il primo al mondo nel suo genere. Questo consente al treno di correre per una breve distanza da solo durante un’interruzione di corrente e gli consentirà di spostarsi in un luogo più sicuro a bassa velocità se bloccato in un’area ad alto rischio – su un ponte o in un tunnel, ad esempio – durante un terremoto.