Sushi che passione, piace mangiarlo scoprendone la storia

Quando si parla di cucina giapponese si pensa immediatamente al pesce crudo. In realtà esistono tantissimi altri ingredienti, come gli udon (spaghetti grossi di farina e grano), il riso, la salsa di soia, tofu, wasabi, carne, verdure e tanto altro ancora. Ma è comunque vero che il pesce rimane l’ingrediente principe nei menù di questo Paese.

L’alimentazione giapponese sta appassionando sempre di più anche gli italiani che possono trovare tutto ciò che caratterizza le tradizioni della tavola orientale. Ristoranti come al Bistrot di piazza San Francesco ad Albenga propone una gamma amplissima dei piatti della cucina giapponese.

Qui si può scoprire la storia del cibo che ha origini antichissime quando, duemila anni fa, la coltivazione del riso giunse in Giappone.

Fu creato a Nara per conservare il pesce nel riso fermentato. Durante il periodo Muromachi si iniziò a mangiare anche il riso, oltre che il pesce, mentre nel periodo Edo l’aceto sostituì il riso fermentato. In tempi pre-moderni e moderni, il sushi è diventato una forma di fast food fortemente associata alla cultura del Paese nipponico