La passione per il giardinaggio? Fa bene perché stimola i sensi e siamo tutti più green

Il giardinaggio? Prezioso come altre attività. Stimola tutti i sensi e ci fa utilizzare il corpo a 360 gradi. Stare sconnessi ci emoziona. Lo abbiamo scoperto anche durante il lungo periodo di lockdown acquisendo un’anima decisamente più green. Le piante d’altronde sono un mezzo per tornare a impegnarsi e condividere la socialità.

Avere un giardino oppure coltivare un orto è un hobby coinvolgente. Lo dicono anche gli esperti dei Vivai Montina: trascorrere il proprio tempo nel verde contribuisce al benessere generale. Vivere in mezzo alla natura ha effetto benefici sulla nostra mente e il nostro corpo. Anche un piccolo balcone può fare la differenza. Unire l’utile al dilettevole. Adornare il proprio appartamento di piante dai piacevoli toni colorati e, allo stesso tempo, trarne benefici per la salute.

Lo dimostrano molti studi che il giardinaggio fa bene alla mente perché la natura è ‘riparativa’. Prendersi cura di una pianta, annaffiarla e osservarne la crescita aiuta le persone che hanno problemi di depressione, ansia o soffrono di solitudine.

Il pollice verde, dunque, è uno dei passatempi che ci ricongiunge con la natura: ha un comprovato effetto benefico ed è rilassante. Certo, magari non saremmo bravissimi, e l’aspettativa di vita media delle piantine che coltiviamo potrebbe non superare i due o tre anni, ma poco importa bisogna provarci.