Il 16 giugno il gran debutto di Sky nel mondo della telefonia

Il 16 giugno é il giorno del debutto di Sky nel mondo della telefonia fissa. Si appoggerà sulla rete Open Fiber, come annunciato da Maximo Ibarra, nuovo CEO di Sky in Italia, arrivato nell’azienda con l’obiettivo di traghettarla in una nuova era dove la parola diversificazione sarà il perno centrale della strategia economica.

Le tariffe e la convenienza di avere l’abbonamento satellitare più l’abbonamento telefonico sarà uno dei punti principali su cui punterà Sky proiettata su un mercato che negli ultimi anni ha visto arrivare nuovi player e che si è sempre dimostrato essere molto competitivo.

Sky ha deciso di sbarcare nel settore dopo aver fatto lo stesso anche in altre Nazioni in cui è presente. Inoltre, la nuova proprietà (Comcast) punta molto sulla convergenza tra TV e telefonia e vuole fare dell’Italia uno dei punti forti della sua nuova strategia economica pensata per Sky.

Il 16 giugno, oltre a svelare il nome della nuova compagnia telefonica e la copertura offerta all’inizio, Sky presenterà anche le offerte pensate per il mercato italiano. E anche in questo caso la parola d’ordine sarà convergenza. Per chi è già abbonato alla TV satellitare saranno riservati sconti speciali che permetteranno di risparmiare su entrambi gli abbonamenti. Parlare di cifre è ancora troppo presto, ma chi ha potuto vedere la strategia di Sky assicura che si tratta di tariffe e prezzi molto convenienti.

Per il debutto nel mercato della telefonia Sky ha messo in campo grandi investimenti per assicurare un’ottima qualità della rete. Come detto, il nuovo operatore si appoggerà sulla rete costruita da Open Fiber che per il momento copre una buona parte delle principali città italiane e che nei prossimi mesi dovrebbe arrivare anche nelle zone più remote. Per migliorare la qualità del segnale, Sky ha investito più di 200 milioni di euro: l’obiettivo è avere una velocità costante soprattutto per coloro che utilizzano Internet per ricevere il segnale della televisione e per giocare.