Aperi Durazzo da record, i fondi raccolti inviati in Albania

Alassio. A dicembre era andato in scena l’AperiDurazzo per aiutare le popolazioni colpite dal terribile terremoto.

La raccolta fondi tra la comunità albanese e i tanti amici della Riviera è andata avanti fino a poche settimana fa. Agron Beja e Aga Ndricim hanno contattato gli amici dell’associazione «Donare un sorriso» impegnata anche negli aiuti alle famiglie in grave difficoltà per l’emergenza coronavirus. La somma raccolta per sostenere l’emergenza in Albania è stata di 4.790,50 euro.  E proprio qualche giorno fa dalla Banca Carige è partito il bonifico.

L’iniziativa era stata promossa dalla comunità albanese «Uniti per Durazzo» all’hotel Aida di Alassio per raccogliere fondi insieme ad «Alassio Donna» e appunto a «Donare un sorriso».

Un evento organizzato per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto in diverse zone del Paese balcanico. «Una presenza forte e costante quella della comunità albanese ad Alassio e nei paesi limitrofi che, in un momento difficile come questo,  –ha sottolineato Angelo Galtieri, vice sindaco di Alassio – ha voluto far sentire la presenza con una iniziativa a scopo benefico decisamente autorevole. Abbiamo deciso di partecipare per contribuire personalmente alla raccolta fondi da inviare in Albania per aiutare i terremotati nella ricostruzione di case e scuole».