Riaprono i musei di Roma, la Capitale spinge sulla cultura

Riaprono, ovviamente in sicurezza, i musei di Roma. La prenotazione è obbligatoria, ma anche gli ingressi sono contingentati. Misurazione della temperatura all’entrata e nuova segnaletica nei percorsi di visita per evitare assembramenti.

Ad aprire a Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea quindi i Musei Capitolini, Palazzo Braschi e Palazzo delle Esposizioni, mentre il 2 giugno sarà la volta di Ara Pacis, Mercati di Traiano e Fori Imperiali. Per il Colosseo, uno dei simboli della Capitale, invece, si dovrà attendere la fine del mese.

Ogni sito avrà termoscanner e sarà obbligatorio l’uso delle mascherine e il mantenimento della distanza di sicurezza.