Dopo la Bundesliga anche la Liga spagnola torna in campo

Barcelona's Uruguayan forward Luis Suarez (2L) celebrates with teammates after scoring during the Spanish 'Copa del Rey' (King's cup) first leg semi-final football match between FC Barcelona and Valencia CF at the Camp Nou stadium in Barcelona on February 01, 2018. / AFP PHOTO / LLUIS GENE

Riprenderà a fine giugno la Liga, il campionato spagnolo. Avrà un calendario serrato con partite ogni giorno. Il calendario della Liga dovrebbe permettere alle squadre di portare a terminare la stagione entro il 29 luglio, come chiesto dall’Uefa per dare poi spazio nel mese di agosto alle coppe europee.

Il programma prevede che ogni squadra abbia diritto almeno a 72 ore di riposo tra un match e l’altro, per superare il problema delle alte temperature estive si giocherà alle 20 o alle 23.

La ripartenza dopo il lungo stop per l’emergenza coronavirus è frutto, secondo il quotidiano, dell’accordo raggiunto tra Federcalcio spagnola, Rfef, e Lega, Lfp, intesa che sarà resa pubblica solo dopo la ratifica del magistrato Andrés Sánchez Magro, presidente della Corte commerciale di Madrid, che in passato si è già occupato di dirimere divergenze tra Federcalcio e Lega.

L’accordo tra i presidenti Luis Rubiales e Javier Tebas è stato possibile grazie all’applicazione dell’articolo 5 del Codice di comportamento firmato lo scorso aprile grazie alla mediazione di Irene Lozano, presidente del Consejo Superior de Deportes, il braccio sportivo del governo spagnolo.