Cani per il salvataggio in mare ai tempi del coronavirus

A garantire il distanziamento sociale durante un salvataggio in mare ci penseranno… i cani. Così l’unità cinofila della città di Palermo ha messo a disposizione i suoi cani per il salvataggio in mare ai tempi del coronavirus.

A “Pomeriggio Cinque” è stato simulato il salvataggio di un bagnante in mare grazie al “cane eroe” della città di Palermo, Otto: “In questo modo si garantisce il distanziamento sociale – spiega Alessandro, responsabile dell’unità cinofila – chi si trova in difficoltà può essere trasportato a riva dal cane”. A rilanciare la notizia è stato Tgcom.

Inoltre, per evitare la respirazione bocca a bocca e prevenire il contagio ci sono altri strumenti: “In questo caso useremo la pocket mask e il pallone ambu, in questo modo eviteremo ogni possibilità di trasmettere il virus”.