Milano Digital Week, più forte dell’emergenza sanitaria

E’ iniziato il conto alla rovescia per la Milano Digital Week. La terza edizione è in programma il 25 maggio. Si tratta di una manifestazione che si propone come il punto di riferimento di tutta l’innovazione digitale: dalla produzione manifatturiera, al design, alla multimedialità, la progettazione l’advertising e, naturalmente, il cosiddetto lavoro agile o smart working, se si preferisce. Gli eventi previsti dal 25 al 30 maggio sono oltre 400, fra quelli proposti attraverso call o programmati dall’organizzazione.

La MDW è organizzata da Comune di Milano, Cariplo Factory, IAB Italia (pubblicità digitale) con la curatela di Hub Lab, l’agenzia che ne cura i contenuti fin dalla prima edizione. Oltre a incontri fra giovani talenti creati creativi – Hack for the goals – il programma è fittissimo e prevede Lectio Magistralis di Alessandro Rosina (demografo, Università Cattolica), del Guru delle piante Stefano Mancuso, di Cosimo Accoto del Mit e del docente di Design della progettazione Ezio Manzini.

La Iab propone, nel panel degli incontri, il tema Game Changers, Lavoro e governance, con interventi di Corrado Passera, Marco Alverà (Ceo Snam), Roberto Cingolani, Elisabetta Ripa (Ceo Open Fiber), Alberto Calcagno (Ceo Fastweb), Ferruccio De Bortoli. All’advertising tech saranno dedicati due appuntamenti, il 27 maggio alle 11 e il 28 maggio alle 15.30, con un approfondimento sul programmatic e e il suo rapporto con i concetti di trasparenza e qualità.

Fra i contributors coinvolti anche l’Ispi, che organizzerà due live conference, e, per il cinema, Fondazione Prada e Mubi, la piattaforma streaming del cinema d’autore, che proporranno una selezione di storie dei più grandi registi internazionali.