Dal governo estone 100.000 euro per sostenere i volontari della Croce Rossa

Il governo dell’Estonia, con l’intermediazione dell’Ambasciata dell’Estonia e della Croce Rossa estone, ha donato alla Croce Rossa Italiana 100.000 euro per sostenere il lavoro dei volontari e degli operatori CRI impegnati nella gestione dell’emergenza Covid-19. Il governo estone è stato colpito dai tanti servizi che l’Associazione italiana sta fornendo in sostegno delle persone con maggiori fragilità sociali e sanitarie: dai trasporti sanitari in alto-biocontenimento ai servizi presso gli ospedali, dalla consegna a domicilio della spesa, dei farmaci e di altri beni di prima necessità, fino al sostegno psicologico, ovunque e per chiunque.

“Desidero esprimere, a nome di tutta l’Associazione – dichiara Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa – il ringraziamento per la generosa cifra offerta dal governo estone ai nostri volontari impegnati in prima linea per far fronte a questa emergenza globale. Grazie anche al sostanziale supporto dell’ambasciatrice dell’Estonia, Celia Kuningas-Saagpakk, e del presidente della Croce Rossa estone, Harri Viik, potremo continuare i nostri servizi a favore dei più vulnerabili. Ancora una volta, si conferma la forza del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa: insieme saremo certamente in grado di sconfiggere questo nemico invisibile”.

“Ammiro molto il lavoro che sta svolgendo la Croce Rossa italiana – ha sottolineato l’ambasciatrice Kuningas-Saagpakk – il vostro impegno è inestimabile! Siamo felici di aver avuto l’opportunità di contribuire alla buona causa. Siamo vicini alle persone colpite da questa crisi con tutto il nostro affetto. Un forte abbraccio va a tutti i Volontari della CRI!”