Formula 1, Vettel e Ferrari è divorzio

Il matrimonio tra Sebastian Vettel e la Ferrari finirà a fine 2020. Il campione ha deciso di abbandonare la scuderia del cavallino rampante. Cinque anni, 14 vittorie, 53 podi, nessun titolo, ma è il rapporto tra il pilota e la società che si è deteriorato.

Il campione tedesco era arrivato a Maranello cinque anni fa. Fu amore a prima vista e a prima corsa, con il feeling tra il pilota e i tifosi della Rossa è stato sempre a livelli altissimi. Diverso, invece, il rapporto con la scuderia: la mancata vittoria del titolo mondiale piloti e qualche errore di troppo avevano minato il rapporto, che poi si è deteriorato definitivamente con l’esplosione di Leclerc.

“Abbiamo preso la decisione assieme a Sebastian e riteniamo che sia la miglior soluzione per entrambe le parti – dice il team principal Mattia Binotto – Non è stato un passo facile da compiere, considerato il suo valore come pilota e come persona. Non c’è stato un motivo specifico che ha determinato questa decisione bensì la comune e amichevole constatazione che è arrivato il momento di proseguire il nostro cammino su strade diverse per inseguire i nostri rispettivi obiettivi”.

Il comunicato della Ferrari riporta anche i saluti di Vettel: “In questo sport per riuscire ad ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia ed io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme oltre la fine di questo campionato. Quello che è accaduto in questi ultimi mesi ha portato tanti di noi a fare delle riflessioni su quelle che sono davvero le priorità della vita: c’è bisogno di immaginazione e di avere un nuovo approccio a una situazione che è mutata. Io stesso mi prenderò il tempo necessario per riflettere su cosa sia realmente essenziale per il mio futuro”.