Turks and Caicos, la magia delle isole coralline dell’Oceano Atlantico

turks-caicos

Delle quaranta isole che compongono l’arcipelago di Turks and Caicos solo alcune sono effettivamente abitate: Grand Turks e Salt Cay nelle Turks, Pine Cay, South Caicos, East Caicos, Middle Caicos, North Caicos, West Caicos e Providenciales nelle Caicos.

Ad un’ora e mezzo di volo da Miami questo tesoro dell’Oceano Atlantico non ha ancora conosciuto il turismo di massa. Forse anche per questo è un luogo di grande suggestione. Ad aumentarne il fascino la leggenda narra che Cristoforo Colombo, quando giunse nel «Nuovo Mondo», mise piede per la prima volta proprio su una di queste isole, che divenne successivamente rifugio di pirati e contrabbandieri.

Con i suoi 360 km di spiagge sabbiose e soleggiate, le calme acque color turchese e la terza barriera corallina più grande al mondo, l’isola di Turks and Caicos è un vero e proprio paradiso terrestre.

L’arcipelago fa anche da habitat naturale ad alcune rare specie animali: dalla fine di gennaio agli inizi di aprile, ad esempio, è possibile assistere allo spettacolare fenomeno naturale della migrazione delle megattere del Nord Atlantico. In qualsiasi periodo dell’anno, invece, potrete nuotare in mezzo a coralli e rarissimi esemplari di pesci tropicali. Uno dei più famosi e importanti siti per immersioni è il cosiddetto “The wall”. Questa regione è anche popolata da una nutrita popolazione di uccelli, tra cui fenicotteri, pellicani e corvi cubani. Noleggiate una barca e partite alla scoperta dell’isola per trascorrere qualche ora di totale relax completamente immersi nella natura.