Carlo Conti in solitaria presenta la cerimonia dei David di Donatello

Sarà una versione inedita quella che andrà in onda stasera alle 21,30 in tv. Carlo Conti condurrà la cerimonia di consegna dei David di Donatello in solitaria.

Sono 26 in totale le categorie dei premi previsti. Figura la nomination svetta “Il traditore” di Marco Bellocchio con 18 candidature, seguono “Il Primo Re” di Matteo Rovere e “Pinocchio” di Matteo Garrone con quindici, mentre “Martin Eden” di Pietro Marcello ha ottenuto undici candidature e “5 è il numero perfetto” di Igort corre per 9 statuette (tra cui regista esordiente) e “Suspiria” di Luca Guadagnino ha sei candidature.

Il super favorito è il film “Il traditore” di Marco Bellocchio, favorito per miglior film, regia, sceneggiatura originale e interpretazione maschile, con la performance di Pierfrancesco Favino nei panni scomodissimi di Tommaso Buscetta. In lizza per il Miglior film c’è anche “Pinocchio” di Matteo Garrone. Nella categoria Miglior regia, Bellocchio si deve guardare le spalle da Pietro Marcello, autore di “Martin Eden”, una visione coraggiosa e originale tratta liberamente dal capolavoro di Jack London, in una Napoli immaginaria sospesa nel tempo. Per il Miglior attore, Favino è in pole position ma attenzione a Luca Marinelli, un devastante marinaio di Jack London in “Martin Eden” e al sempre candidato Alessandro Borghi, stavolta nei panni di Remo ne “Il primo re”.