“Il rifugio” di Tana French, il thriller mozzafiato che vi terrà incollati alla pagina dall’inizio alla fine

S’intitola “Il rifugio” è il libro di Tana French tutto da leggere. Un thriller mozzafiato che vi terrà incollati alla pagina dall’inizio alla fine.

Una famiglia assassinata. Un’unica sopravvissuta al massacro. È il caso piú importante dell’anno, e c’è solo una persona in grado di risolverlo: Mick «Scorcher» Kennedy, il detective di punta della squadra Omicidi di Dublino. Per riuscirci, Scorcher dovrà affrontare il male che da troppo tempo si porta dentro.

Patrick Spain e i suoi due bambini vengono ritrovati morti in un complesso residenziale mezzo abbandonato per colpa della crisi. Jenny, la madre, è in fin di vita. All’inizio Mick «Scorcher» Kennedy, incaricato delle indagini, pensa alla soluzione piú scontata: un padre sommerso dai debiti, travolto dalla recessione, ha tentato di uccidere i propri cari e si è tolto la vita. Ma ci sono troppi elementi che non quadrano: le telecamere nascoste nell’appartamento, i file cancellati su uno dei computer e il fatto che Jenny temesse che qualcuno fosse entrato in casa loro per spiarli. A complicare il quadro, c’è il quartiere in cui vivevano gli Spain – un tempo noto come Broken Harbour – che riporta a galla ricordi dolorosi del passato di Scorcher.

2020

Stile Libero Big
pp. 656
€ 22,00
ISBN 9788806245221